Viaggi24

Il tennis in chiesa? È un’opera d’arte

INSTALLAZIONE A MILANO

Il tennis in chiesa? È un’opera d’arte

  • – di Lui. Ben.

In campo da tennis posizionato dove prima c’erano gli inginocchiatoi e poi decine di scrivanie dello studio di architettura, si palleggia liberamente: anche questa è arte. Si chiama Untitled (plot for dialogue) ed è l’installazione di Asad Raza che ha trasformato la chiesa cinquecentesca San Paolo Converso, sconsacrata nell’800 e ora sede di Cls Architetti a Milano, in un campo da tennis.

Qui, tra gli affreschi di Giulio e Antonio Campi che raffigurano la conversione, il battesimo, il miracolo e il martirio di San Paolo Apostolo, i visitatori possono giocare su un fondo di pvc arancione che riproduce fedelemente il campo, con racchetta e palline. L’intenzione dichiarata dell’artista è quella di far riflettere sulla necessità di pause ricreative in una società fondata sul lavoro. Per Raza, appassionato tennista, il palleggio ipnotico della pallina all’interno di un contesto spirituale, dovrebbe favorire queste riflessioni profonde. Il test mistico aperto a tutti dalle 11 alle 19, in Piazza Sant'Eufemia 3, è accompagnato a fine match da un thé al gelsomino da bere a fondo campo, sull’altare.

Per info: converso.online.com

© Riproduzione riservata