Viaggi24

Aruba, i Caraibi che non ti annoiano

NELL’ISOLA DOVE PIOVE RARAMENTE

Aruba, i Caraibi che non ti annoiano

Aruba offre molto di più di una vacanza al mare. E’ perfetta per chi vuole coltivare l'ozio all'ombra della palma a ridosso dell'oceano ma anche per chi ,anche in ferie, non riesce a stare fermo. Perché in quest’isola, che si trova di fronte al Venezuela ed è al di fuori delle rotte delle perturbazioni tropicali e degli uragani, piove davvero raramente e quindi, oltre a rilassarsi si possono fare escursioni al parco nazionale o scalare all'alba il vulcano. Ecco come vivere “One Happy Island”, questo il motto dell'isola di Aruba, in una settimana in cui un giorno non assomiglia mai all'altro.

La spiaggia e i fenicotteri
Il primo giorno di un viaggio è come il titolo del capitolo iniziale di un libro, non può e non deve essere banale. Un bell’inizio è concedersi il lusso di provare una spiaggia tutta speciale. E privata. Si tratta dell'isola del Renaissance Aruba Resort & Casino. Qui vive, in totale libertà, una comunità di fenicotteri rosa che ormai trovano assolutamente normale mischiarsi ai turisti in costume da bagno, che in realtà sono più occupati a scattare selfie con i “flamingos” che a prendere il sole. Farsi avvicinare dagli animali non è difficile perché ci sono distributori automatici (a pagamento) da cui prelevare mangime specifico per loro. Richiamati dal cibo arrivano in un attimo per il tempo di uno scatto. Per chi non soggiorna in hotel, è possibile acquistare dei pass giornalieri per accedere all'isola. L'isola è stata completamente bonificata e oggi ospita diverse spiagge, tra cui una delle iguane e, appunto, quella dei fenicotteri rosa, che è solo per adulti.
Altra esperienza da fare è una cena nella famosa Eagle Beach, consacrata tra le più belle spiagge al mondo nella classifica di TripAdvisor: oltre che durante il giorno, vale la pena essere vista la sera per una cena al Passions On the Beach Restaurant che non è economico, ma offre un'atmosfera incantevole. E’ consigliato arrivare prima del tramonto, per un aperitivo a piedi nudi nell'oceano e una cena illuminati dalle fiaccole accompagnata da musica soffusa e il rumore delle onde.

Una giornata intera sul Monforte III è un regalo che vale la pena farsi. Il veliero, uno Schooner di teak, è davvero bello e comodo e va noleggiato, con capitano, equipaggio e chef (che prepara delizie a cui è impossibile resistere). Dal veliero si possono fare diverse attività, tra cui snorkeling negli spot migliori, tuffarsi lanciandosi da un sartame, farsi trainare sui banana-boat. Per la cena si può approdare in terraferma al Wilhelmina, locale informale con cucina d'autore: lo chef è Dennis van Daatselaar, conosciuto anche per il suo altro rinomato ristorante, La Carte Blanche. Una nota: i ristoranti aprono presto, alle 6 e chiudono alle 10. Oppure si può provare il ristorante Yemanja che offre specialità grill.

Arashi tra kite surfing e Tai Chi
La particolarità di Aruba è che ogni spiaggia è diversa dall'altra. Un motivo in più per vederle tutte e non fermarsi solo a Eagle Beach. La spiaggia di Arashi, per esempio, è selvaggia, lunghissima, contornata da cactus ed è l'ideale per una camminata, anche impegnativa, di prima mattina: lasciando la sabbia ci si può spingere, su un sentiero, verso l'interno e sbucare in una zona impervia, affascinante, di rocce levigate battute da onde violente. Arashi è la spiaggia preferita dai residenti, senza hotel di lusso che le fanno da sfondo. Un bar, sdraio e ombrelloni da noleggiare, fondali da consigliare per lo snorkeling. Aruba è un'isola ventosa: ecco perché piace molto ai kite surfers che trovano scuole in diverse spiagge e anche ad Arashi. Tutte le mattine la spiaggia diventa la location di seguitissime lezioni di Tai Chi. La spiaggia è vicina al faro dell'isola, vale la pena farci un salto, per la bella vista panoramica. E il tramonto? Un suggerimento: comprate ciò che vi va di bere e spizzicare e andate a Eagle Beach con anticipo prima che cali il sole, cercando una postazione dietro ai famosi Fofoti Tree, due alberi solitari sulla spiaggia che sono diventati quasi il simbolo dell'isola. Non sarete i soli: gli isolani amano ritrovarsi qui per godersi il tramonto e può spesso capitarvi di imbattervi in una sessione fotografica di qualche matrimonio.

Escursioni in mountain bike
Per chi ama la mountain bike è meglio esplorare l’interno dell’isola con una guida esperta come quelle proposte da Aruba Active Vacation che offre sia tour di gruppo, sia escursioni personalizzate, con attrezzature curate nei minimi dettagli e un'organizzazione olandese. Le bici sono le Cannondale e l'itinerario batte luoghi solitari, nella parte nord, aspra e selvaggia. I tour di gruppo costano 55 dollari (includono pick-up in hotel, la bici, caschi e acqua e durano circa due ore e mezza), le esperienze individuali partono da 85 dollari. Per chi preferisce tenersi occupato con un’attività più tranquilla può optare per un corso di lavorazione del vetro colorato, tenuto da due artisti Marian Abath e marito, Ciro. Per chi invece ha nostalgia di un piatto di spaghetti alle vongole l’indirizzo è la Hostaria da Vittorio, ristorante doc italiano, le cui materie prime arrivano direttamente dal nostro Paese.

Un'altra tappa da non perdere è una full immersion nell'oro verde dell'isola: l'aloe che ha un proprio museo dove è possibile provare un piccolo corso per produrre maschere rigeneranti per il viso e il corpo. L'aloe di Aruba viene esportato in tutto il mondo per le sue qualità uniche, dovute al particolare abbinamento tra clima secco, vicinanza del mare e caratteristiche del terreno.

Un’altra opzione per chi si stanca del paradiso marino è la scalata prima dell’alba della montagna Hooiberg, in realtà è una formazione vulcanica alta 165 metri, che si trova al centro dell’isola. Ci sono 587 scalini da affrontare, ma ne vale davvero la pena: nelle giornate limpide si vede la costa del Venezuela. Dopo si può raggiungere Baby beach, una baia tranquilla, anche quando le altre spiagge sono battute dal vento e dalle onde, ideale per i bambini.

Yoga, Spae vita notturna
Al Renaissance Resort è possibile partecipare a lezioni di yoga in spiaggia e poi provare la Okeanos Spa che propone massaggi (a base di aloe, cioccolato, yogurt e caffé o con le pietre calde) direttamente nella Spa Cove, con una vista spettacolare sul mare caraibico. Non manca ovviamente il pacchetto “sunset” per la coppia, in spiaggia, due ore di trattamenti con champagne incluso. Aruba è famosa anche per i suoi Casinò, che si trovano anche all’interno dei grandi resort e sono aperti da mezzogiorno all'alba, alcuni anche 24 ore su 24. Insomma, Aruba non è grande, ma nel suo piccolo non ci si annoia di certo. Ecco perché della propria isola i residenti dicono: “Sì, siamo piccoli, ma facciamo entrare più divertimento e felicità in appena 181 chilometri quadrati di qualsiasi altra isola”.

Un’isola adatta a tutte le stagioni (e in estate si paga la metà)
L'isola di Aruba va in controtendenza rispetto alle altre isole caraibiche. La sua particolare posizione la rende un'isola secca, che non viene normalmente toccata dalle perturbazioni classiche del periodo estivo ai Caraibi, né dagli uragani, salvo rare eccezioni. Per questo motivo One Happy Island è una destinazione che non ha potenzialmente controindicazioni né in inverno né in estate. L'alta stagione turistica va da metà dicembre ad aprile e anche per questo l'estate può essere una buona opzione, visto che il soggiorno arriva a costare anche la metà rispetto ai periodi invernali.


Eventi ad Aruba

27 aprile - 58th INTERNATIONAL BOULEVARD RACE (10K)
La più famosa competizione di Aruba, con partecipazione internazionale.

23-28maggio -18th EDITION ARUBA SOUL BEACH MUSIC FESTIVAL
Si tiene nel weekend del Memorial Day ed è un evento a livello internazionale, due notti di concerti che ospitano artisti famosi. Quest'anno Mary J. Blige, Tony Braxton, Alicia Keys, Sinbad, Jennifer Hudson, Ne-yo, Babyface, Robin Thicke, Charlie Wilson,Trey Songz, The Isley Brothers, featuring Ronald and Enest Isley, singer-songwriter Fantasia, Jazmine Sullivan, Usher, The Roots, Cedric the Entertainer. Si svolge alla Harbor Arena.

3 giugno - KLM ARUBA INTERNATIONAL MARATHON
Prima edizione della Aruba Marathon e Half Marathon, 10K e 5K. La competizione ha la certificazione AIMS/IAAF e viene organizzata ai più alti livelli internazionali.

24 giugno - DERA GAI (ST. JOHN'S DAY) FESTIVAL CULTURALE
Festival culturale dell'isola, celebra danze e musica locale, dalle prime radici. Il simbolo del gallo e i costumi gialli e rossi ne fanno un evento particolarmente apprezzato dai fotografi.

24 giugno - 32nd ARUBA INTERNATIONAL TRIATHLON
I partecipanti a livello internazionale partecipano al triathlon di 1,5K a nuoto, 40K in bicicletta e 10K di corsa. Versione amatoriale disponibile per i non professionisti.

29-30 giugno - ARUBA SUMMER FESTIVAL 2018
Quarta edizione di un festival di due giorni in cui si sono esibiti anche Nicky Jam, Jerry Rivera, Elvis Crespo, Carlos Vives, Pitbull, Enrique Iglesias and Gente de Zona, Juan Luis Guerra, Gilberto Santa Rosa, Maluma, Zion & Lennox.

2-9 luglio ANNUAL ARUBA HI-WINDS
Il più grande evento per gli amanti del vento, competizioni di windsurfing e kite boarding. Cinque giorni di intrattenimento non-stop, beach parties, eventi e attività.

17-19 agosto - ARUBA INTERNATIONAL REGATTA 2018
Regate e divertimento insieme a beach parties e cene tematiche. Partecipano yachts, catamarani, sunfish, windsurfers.

24-26 agosto - 24th ANNUAL ARUBA INTERNATIONAL PRO-AM GOLF TOURNAMENT
Torneo di golf per professionisti e appassionati con premi, regali e special events.

© Riproduzione riservata