Finanza & Mercati

FURTO DEL BANCOMAT E PRELIEVO SENZA PIN

Finanza personale

FURTO DEL BANCOMAT E PRELIEVO SENZA PIN

Di recente mi hanno rubato il portafogli con il bancomat e hanno prelevato una grossa cifra. La banca mi ha negato il rimborso sostenendo che io non abbia custodito il Pin, ma non è vero. Cosa posso fare?

Può provare a fare ricorso all'Arbitro bancario finanziario. L'utilizzo fraudolento del bancomat è disciplinato dalla normativa di recepimento della direttiva europea Psd, che prevede che la banca debba rimborsare la cifra – a parte una franchigia di 150 €– a meno che non provi il dolo o la colpa grave del cliente. Sono quindi essenziali le circostanze: se per esempio subito prima del furto il cliente aveva fatto un pagamento in un esercizio pubblico, è facile che l'Arbitro accolga il ricorso, perché il ladro può aver spiato la digitazione del Pin. Lo stesso vale se è passato un po'di tempo tra furto e prelievo, o se sono avvenuti diversi prelievi in punti diversi della città, perché in tal caso il bancomat può essere stato clonato. Se invece il prelievo è avvenuto subito dopo il furto con l'inserimento del Pin giusto al primo tentativo, è facile che l'Arbitro dia ragione alla banca: il Pin poteva essere nel portafoglio.

Torna all’elenco

© Riproduzione riservata