Milano - Metalli Ferrosi

Metalli ferrosi

Rilevazione bimensile del 21 luglio 2017.

A cura della Camera di Commercio di Milano. I prezzi indicano la situazione media di mercato riferita al mese antecedente a quello della data di rilevazione. Dal produttore o dall'importatore all'industria, franco Milano nazionalizzati, per pronta consegna, Iva esclusa. I prezzi vanno così intesi: solidi: prezzo minimo riferito normalmente a carico completo - prezzo massimo riferito a carichi spezzati; liquidi: prezzi minimo riferito ad autobotti complete - prezzo massimo riferito a motrici e/o chilolitriche. I prezzo per le merci imballate liquide vanno maggiorati dei vari costi aggiuntivi (imballo, confezionamento ecc.) per peso netto, se non diversamente specificato. La qualità; dei prodotti è riferita allo standard dei prodotti più qualificati. Prezzi in € se non diversamento specificato.
Integrazione ai dati pubblicati sul Sole 24 ORE di domenica, 22 ottobre 2017
Materie prime siderurgiche
Da produttore/commerciante a consumatore, prevalentemente acciaieria o fonderia - Franco Milano e Provincia - IVA esclusa. La Commissione Metalli Ferrosi e non Ferrosi ha sospeso, momentaneamente, le rilevazioni per approfondimenti, a seguito della sentenza dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato del 19/7/17, pubblicata il giorno 7/8/17 sul bollettino n. 30/2017, disponibile su agcm.it. L'ultima rilevazione è del 21/7/17.
Rottami di ferro e acciaio pronto forno per acciaieria (1)
Cat. 01 (E3) * Euro 233 244
Cat. 33 (E 40) * 255 270
Cat. 50 (E 8) 248 258
Cat. 52 (E 6) * 258 268
Cat. 41 (E 5 M) * 200 210
Rottami di ferro e acciaio (1)(2)(4)
Cat. 02 (3) 244 254
rottami pesanti 3mm+ (3) 206 216
Cat. 50/S (E8 E) 183 203
Cat. 50/C (E8 E CR) 215 235
Cat. 50/Z (E8 Z) * 233 254
rottame da lattine ferrose 21 26
torniture: Cat. 45 (E5 A) * 190 200
colaticci, scaglie, molazzature da lavorazioni
siderurgiche di ferro e acciaio 26
Rottame di acciaio inossidabile base serie AISI 304:
proveniente da cascami nuovi di lavorazione 970 990
rottami vecchi di demolizione, esenti da leghe, 845 925
da metalli non ferrosi, da colaticci e da scorie
torniture esenti a leghe, scaglie, scorie di riscaldamento
o altri materiali provenienti da ind. chimiche 800 820
Base serie AISI 430 287 310
Base AISI 410 200 220
serie AISI 400 base resa metallica, colaticci scaglie e
molazzature da lavoraz. siderurgiche acciaio inox 22
rottami e torniture di acciaio in leghe contenenti
nichel (base nichel 20%) 1710 1810
Serie AISI 300 base resa metallica, colaticci, scaglie e
molazzature da lavorazioni di acciaio inox 20 55
Rottami e torniture di acciai rapidi da utensili
(base tungsteno 6%, molibdeno 5%, vanadio 2%):
rottami 1610 1720
torniture (2) 1010 1050
rottami di metallo duro in carburo di tungsteno 10300 13300
Rottami di ghisa (2):
torniture di ghisa per usi chimici e per additivi 344 349
cat.n.42 (E 5 G) torniture di ghisa
per rifusione nelle acciaierie 158 179
altri rottami provenienti da processi di frantumazione:
rottami di metalli misti provenienti da frantumazione veicoli fuori uso max 2% inerti (4) 820 1020
Rottami di ferro e acciaio correttivo per fonderie di ghisa e acciaio:
qualificati di ferro e/o acciaio per cubilotto 290 307
lamierino nuovo sciolto sino a 2,9 mm 312 330
pacchi di lamierino di profondo stamp. 30x30 319 338
Rottami di ghisa (2):
Pronti al forno, peso massimo kg 50. 1ª categoria:
rottami di ghisa meccanica 260 295
2ª categoria:
rottami di ghisa comune ( tubi, radiatori, ecc.) 260 275
Ferro leghe
Franco Stabilimento produttore
Ferro manganese (FeMn75C80 UNI ISO 5446)* 1200 1260
silico manganese (FeMnSi18 UNI ISO 5447)* 1040 1080
ferro silicio (FeSi75 UNI ISO 5445)* 1200 1250
ferro cromo carburato
(FeCr60 UNI ISO 5448)* la t/Cr 2130 2280
ferro molibdeno
(FeMo70 UNI ISO 5452)* la t/Mo 15650 16150
(*) Il prezzo rilevato si intende finito, comprensivo cioè di tutti quegli extra previsti per la realizzazione dei singoli prodotti così come descritti voce per voce. (**) Il prezzo rilevato si intende comprensivo della componente di extra di lega.
(1) Le spedizioni devono avvenire a carico completo per categoria. Dai rottami delle categorie suindicate dovranno essere tassativamente esclusi: - il rottame di ghisa - il rottame legato, eccessivamente ossidato, impuro o comunque dannoso alla carica - il rottame fornito in recipienti chiusi, in fasci, in sacchi - gli ordigni bellici in genere, siano essi carichi o scarichi, e qualsiasi corpo che possa presentare rischi di esplosione o di incendio. Per il rottame di ferro e di acciaio da ridursi pronto al forno (cm 150x50x50) i prezzi verranno ridotti come segue: se da tagliarsi alla cesoia Euro 20 la tonn., alla fiamma ossidrica € 40-60 alla tonn. in relazione alle caratteristiche del materiale e alle conseguenti difficoltà del taglio. Per il rottame di acciaio inossidabile da ridursi pronto forno (cm. 150x50x50) verrà operata una riduzione di Euro 50 la tonn. Per i rottami di acciaio in leghe in partite omogenee garantite da analisi, oltre al prezzo dei rottami ferrosi, sarà corrisposto il valore del legante valutato a parte. (2) Per la bricchettatura di torniture di ghisa e di acciaio verrà praticata una maggiorazione di prezzo a convenire. (3) Se richiesti in pezzi corti di lunghezza e/o larghezza non superiori a 50 cm, premio di euro/t 5 se il carico è omogeneo. (4) Rottami metallici misti di inox - ottone - rame - zama - piombo.
Prodotti siderurgici
Le quotazioni si riferiscono a prezzi base, salvo diversa indicazione, esclusi gli extra e gli eventuali abbuoni previsti nei listini delle singole aziende produttrici per vendita da produttore e nelle rilevazioni per le vendite da commerciante. Per vendite da produttore, franco stazione Milano.
Ghise
(UNI EN 10001) Da affinazione 330 340
da fonderia: ematite 438 450
per sferoidale 438 450
Laminati a caldo, profilati e barre
Prezzi per vendite da commerciante, franco partenza Milano:
Profilati e barre (UNI EN 10025):
laminati mercantili (qual. S 275 JR)
da 10 a mm 59 265 275
base t da 60 a mm 150 290 300
travi UPN (UNI EN 10025): da 80 a mm 120 290 300
da 140 a mm 220 295 305
da 240 mm e più 335 345
travi IPE (UNI EN 10025): da 80 a mm 220 315 325
da 240 a mm 300 345 365
da 330 a mm 400 365 385
da 450 a mm 500 385 405
da 550 e più 395 415
travi ad ali larghe HE (UNI EN 10025):
da 100 a 180 mm 315 325
da 200 a 220 mm 345 365
da 240 a 320 mm 365 385
da 340 a 400 mm 385 405
da 450 e più 395 415
Per vendita da produttore franco stazione Milano:
larghi piatti (UNI EN 10025): da mm 151 e più 290 300
acciaio per cemento armato:
barre ad aderenza migliorata: qualità B450C/Fe B 38/44 K
in barre 165 178
in rotoli 170 183
inoss. X5 Cr Ni 18 10 (AISI 304) UNI EN 10088-3 2900 3000
X5 Cr Ni Mo 17 12 (AISI 316) UNI EN 10088-3 3480 3550
vergella per trafilatura
C 0,64/0,80 (UNI EN 10016) 625 635
C 0,80/0,84 (UNI EN 10016) 645 655
C sup. 0,84 (UNI EN 10016) 665 670
Per vendita da commerciante franco partenza Milano:
acciai al carbonio in barre (UNI EN 10083) C 40 900 920
da costruzione speciali legati in barre da cementazione
(UNI En 10084) UNI 16 CrNi 4 1150 1165
UNI 18 NiCrMo5 1415 1445
da bonifica (UNI EN 10083) UNI 42 CrMo4 1210 1280
39 NiCrMo3 1400 1420
per vendita da produttore f.co stazione Milano:
UNI 36 CrNiMo4 1329 1339
Barre a caldo:
inossid. X 20 Cr 13 UNI En 10088-3 AISI 420
inossid. X 8 Cr 17 UNIEn 10088-3 AISI 430
inossid. X 5 Cr Ni 18-10 Uni En 10088-3 AISI 304
inossid. X 5 Cr Ni Mo 17-12 Uni 10088-3 AISI 316
per cuscinetti a rotolamento
(100 Cr 6 UNI EN ISO 683-17)
11S Mn Pb 37 (UNI EN 10087)
per molle (UNI 3545)
Coils a caldo (f.co stazione)
(UNI EN 10025) da 600 mm e più di larghezza 490 530
Lamiere laminate a caldo nere (UNI EN 10025):
prezzi per vendita da commerciante, franco partenza Milano:
derivate da coils in "formato commerciale" 680 700
lamiere laminate a caldo decapate (EN 10111) 710 730
da treno da 4,76 mm e più qualità S185 (UNI EN 10025) per vendita da commerciante 680 700
per vendita da produttore franco stazione 530 540
qualità S 355 in acciaio "CORTEN" JOW UNI EN 10025-5 950 990
per vendita da produttore franco stazione 640 650
Lamiere sottili, prezzi per vendita da commerciante:
coils a freddo (UNI EN 10130) 780 810
Lamiere di acciaio inossidabile: laminate a freddo (UNI En 10088-2)
tipo 1.4301 (AISI 304), finitura 2 B, base spessore mm 2
(da prod. f.co partenza Milano)
(da commerciante f.co partenza Milano fino a 1000 kg) 2450 2550
(da commerciante f.co partenza Milano oltre 1000 kg) 2250 2350
tipo cromo 1.4404 (AISI 316 L), finitura 2 B, base spessore mm 2
(da prod. f.co partenza Milano)
(da commerciante f.co partenza Milano fino a 1000 kg) 3350 3450
(da commerciante f.co partenza Milano oltre 1000 kg) 3150 3250
tipo cromo 1.4016 (AISI 430), finitura 2 B, base spessore mm 2
(da prod. f.co partenza Milano)
(da commerciante f.co partenza Milano fino a 1000 kg) 1700 1750
(da commerciante f.co partenza Milano oltre 1000 kg) 1530 1580
Lamiere di acciaio inossidabile: laminate a caldo da coils (UNI En 10088-2)
tipo 1.4301 (AISI 304), finitura 2 B, base spessore mm 3-8 alt. 1500
(da commerciante f.co partenza Milano fino a 1000 kg) 2300 2400
(da commerciante f.co partenza Milano oltre 1000 kg) 2100 2200
tipo cromo 1.4404 (AISI 316 L), finitura 2 B, base spessore mm 3-8
(da commerciante f.co partenza Milano fino a 1000 kg) 3200 3300
(da commerciante f.co partenza Milano oltre 1000 kg) 3000 3100
Banda stagnata (UNI EN 10202)
elettrolitica (E 2,8/2,8) spess. mm 0,30 base per t
(da commerciante f.co partenza Milano) 910 930
(da prod. f.co stazione Milano)
(D 5,6/2,8) spess. mm 0,15
(da commerciante f.co partenza Milano) 1030 1050
(da prod. f.co stazione Milano) 980 1000
Lamiere zincate Fe E 250 G a caldo (DX 51 D+Z-S 220 DG+Z )
EN 10327/EN 10326 (f.co stazione Milano) 620 670
(f.co partenza Milano) 860 885
Lamierini magnetici laminati a freddo in coils
Prezzi per vendite da commerciante (franco part. Milano):
a grani non orientati (perdita a 1,5 Wb/mq - 50 Hz): (UNI EN 10106)
perdita 2,70 Watt/kg spess. nom. mm 0,35 1070 1090
id. 3,30, id. 0,35 980 1000
id. 4, id. 0,50/0,65 860 880
id. 5,30, id. 0,50/0,65 820 840
id. 8, id. 0,50/0,65 790 810
Tubi acciaio
Per vendita da commerciante, franco partenza Milano.
Tubi acciaio, saldati, serie leggera, finiti a caldo (gas)
(UNI EN 10255) neri lisci base
DN 32 1.1/4 filettabili base m 4,65 4,85
zincati DN 32 1.1/4 filettati e manicottati 6,6 6,85
senza saldatura, finiti a caldo gas, serie media
(UNI EN 10255) neri lisci DN 50 1.1/4 filettabili 7,58 7,68
zincati DN 50 filettati e manicottati 1.1/4 9,59 9,7
senza saldatura di acciaio non legato di base (UNI EN 10216-1):
base 114,3 mm 1325 1350
senza saldatura, di acciaio non legato, qualità E 355,
per applicazioni meccaniche secondo UNI EN 10297-1,
neri: base diametro mm 114,3 - spessore mm 20 1370 1480
L 235 per condotte d'acqua (UNI EN 10224), con le estremità idonee alla saldatura di testa, internamente protetto con una vernice bituminosa , classe A, (UNI 5256), ed esternamente con un rivestimento bituminoso classe II UNI 5256: Prezzi da prod. f.co Milano
saldati DN 100 mm spess. mm 3,2 12,6 13
L 275 per condotte d'acqua (UNI EN 10224) con rivestimento interno con vernici epossidiche, protetti esternamente con polietilene estruso (UNI 9099), con giunto a bicchiere sferico per saldatura elettrica saldati DN 250 mm, spess. 5,6 mm 60,2 62,2
per condotte di metano (UNI EN 10208-1 Dm. 24.11.84 Ministero dell'Interno), grezzi internamente e protetti esternamente con rivestimento bituminoso classe II (UNI 5256) saldati base diam. esterno mm 114,3 spess. mm 3,2 11,8 12,4
L 290 GA per condotte di metano (UNI EN 10208-1 Dm. 24.11.84 Ministero dell'Interno), con estremità predisposte per saldatura di testa, grezzi internamente e protetti esternamente con polietilene estruso (UNI 9099) saldati diam. esterno mm 273,1 spess. mm 5,6 49,1 49,8
line pipe API standard 5 L, in acciaio grado B:
senza saldatura base diametro esterno 6.5/8"
spess. mm 7,11 base per t 1390 1410
saldati diametro esterno 8.5/8" spess. mm 7,04 1320 1350
Franco partenza Milano, S 355 per strutture saldate (UNI EN 10219-1), con estremità predisposte per saldatura di testa, grezzi per micropali.
Saldati diam, estern 168,3 mm spess. 10 mm 1070 1170
senza saldatura, per caldaie, finiti a caldo
(UNI EN 10216-2) da prod. acciaio P235
base diametro esterno mm 48,3 spess. mm 3 1390 1410
(13 CrMo), base diam. est. mm 63,5
spess. mm 4,5 2120 2140
(10CrMo 9-10) diam. 50,8 mm
spess. 4 mm 2670 2690
senza saldatura, per scambiatori, finiti a freddo (UNI EN 10216-2)
base diam. est. mm 25,4 spess. mm 2,11 1830 1850
13 CrMo 3 UNI 5462 (T12 ASTM A 213)
base diam. est. mm 25,4 spess. mm 2,11 2760 2780
10 CrMo 910 UNI 5462 (T22 ASTM A 213) id. 3590 3610
Tubi saldati tondi e di forma (da macchina)
per vendita da commerciante f.co partenza Milano:
ricavati da nastro a caldo quadro 50x3 al m 3,62 3,92
a freddo tondo 20x1 al m 0,9 0,94
ricavati da nastro zincato quadro 50x3 5,5 5,7
Derivati vergella:
per vendita da produttore f.co partenza Milano:
filo di ferro lucido UNI 3598 base t 590 600
zincato crudo UNI 10244 595 605
zincato cotto UNI 10244 595 605
punte Italia 535 545
Acciaio per strutture precompresse:
filo UNI 7675 diam 7 in rotoli 1070 1080
7 in barre 1120 1130
da 8 a 9,40 in rotoli 1090 1100
da 8 a 9,40 in barre 1140 1150
trefolo a 7 fili diam. 3/8 UNI 7676 935 955
id. 1/2 870 890
id 0/6 860 870
treccia a tre fili diam. 3x2,25 1000 1030
trafilati a freddo (UNI EN 10277 1-5)
barre tonde d'acciaio S 235JR base t 720 770
nastro laminato a freddo (UNI EN 10139)
di acciaio comune larghezza fino a 600 mm 835 865
rete elettrosaldata in acciaio trafilato nervato
fogli standard da 2250x4000 mm base t 175 193
qualità B450c presagomato secondo EN 13760
(DM 14.01.2008) base t 510 565
Rifiuti costituiti da rottami di ferro ed acciaio
Da produttori di rifiuti di ferro ed acciaio a impianto di recupero di rottami/commerciante (in possesso di relativa Autorizzazione) per la Trasformazione in Materie Prime Siderurgiche, Metallurgiche e per altri usi di Settore - Franco Milano e Provincia - IVA esclusa. Euro/t
Rifiuti Non Pericolosi costituiti da rottami di ferro e acciaio - Note: (1) (3) (4)
Rifiuti (Rottami) costituiti da Carichi di Demolizioni Industriali, Ferroviarie, Navali o da Lavori metallici (Profilati, Lamiere, ecc...) di 6 mm e più di spessore (non comprendenti Pezzi in Acciaio Legato o Parti/Componenti da Demolizione di Veicoli Fuori Uso, nè elementi rivestiti), da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione, Sorveglianza Radiometrica inclusa; Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 162 213
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami Leggeri Nuovi alla Rinfusa, sino a 2,9 mm di spessore, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 185 237
Rifiuti (Rottami) costituiti da Carichi di Torniture d'Acciaio Lunghe o Miste, Non Palabili (esenti da Leghe e da metalli non ferrosi, scaglie, scorie di riscaldamento, torniture ossidate o da altri materiali provenienti da industrie chimiche e con esclusione delle torniture provenienti da macchine automatiche),da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 130 180
Rifiuti (Rottami) costituiti da Carichi di Cadute Nuove d'officina di 5 mm e più di spessore, lisce o diritte (non comprendenti Pezzi in Acciaio Legato o Parti/Componenti provenienti da Demolizione di Veicoli Fuori Uso, nè elementi rivestiti), da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 178 228
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami Pesanti di Raccolta di 3 mm e più di spessore, diritti, inclusi Rottami provenienti da Demolizione di Veicoli Fuori Uso, Pezzi in Acciaio Legato e di Ghisa Meccanica, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 138 188
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami Vecchi di Raccolta sino a 2,9 mm, provenienti anche dalla Raccolta Differenziata (Piazzole/Isole Ecologiche Comunali), già esenti da inerti, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali rimanenti materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 105 140
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami Leggeri Nuovi alla Rinfusa, sino a 2.9 mm di spessore, provenienti dalla lavorazione della Banda stagnata per la produzione di imballaggi metallici, anche per alimenti, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali altri materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 134 184
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami Leggeri Nuovi alla Rinfusa, sino a 2.9 mm di spessore, provenienti dalla lavorazione della Banda cromata (a basso tenore di cromo ''TFS: TinFreesteel'') per la produzione di imballaggi metallici anche per alimenti, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali altri materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 162 212
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami Leggeri Nuovi alla Rinfusa, sino a 2,9 mm di spessore, proveniente dalla lavorazione della Lamiera zincata, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 181 231
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami di Lattine Ferrose provenienti dalla Raccolta Differenziata (Piazzole/Isole Ecologiche Comunali), da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 20 26
Rifiuti costituiti da Carcasse di Veicoli Fuori Uso, non contenenti né liquidi, né altri elementi o componenti pericolosi e private da altri componenti non di natura metallica destinati al Recupero/Riciclaggio, rese in "Pacchi" (Motore asportato prima della Pressatura) 140 160
Rifiuti (Rottami) costituiti da Carichi di Torniture d'Acciaio provenienti da Macchine automatiche, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 120 170
Rifiuti (Rottami) costituiti da Carichi di Colaticci, Scaglie, Molazzature da lavorazioni siderurgiche di ferro e acciaio, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 16
Rifiuti Non Pericolosi costituiti da rottami di acciaio inossidabile - Note: (1) (3) (4)
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami Nuovi provenienti da Lavorazioni da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 790 920
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami Vecchi di Demolizione, esente da leghe, da metalli non ferrosi, da colaticci e da scorie, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 725 855
Rifiuti (Rottami) costituiti da Carichi di Torniture esenti da leghe, scaglie scorie di riscaldamento o altri materiali provenienti da industrie chimiche, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 670 770
Rifiuti Non Pericolosi costituiti da altri rottami di acciaio inossidabile - Note: (1) (3) (4)
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami Nuovi di Lavorazioni e di Rottame Vecchio di Demolizione (Base Serie AISI 430), esenti da leghe, da metalli non ferrosi, da colaticci e da scorie, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 210 260
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami Nuovi di Lavorazioni e di Rottame Vecchio di Demolizione (Base AISI serie 410), esenti da leghe, da metalli non ferrosi, da colaticci e da scorie,da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 130 180
Rifiuti (Rottami) costituiti da Carichi di Colaticci, Scaglie, Molazzature da lavorazioni siderurgiche di Acciaio Inox (Base AISI Serie 400) su Base Resa Metallica, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 16
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami (Torniture incluse) di Acciaio in leghe contenenti Nichel (Base Nichel 20%),da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 1410 1610
Rifiuti (Rottami) costituiti da Carichi di Colaticci, Scaglie, Molazzature da lavorazioni siderurgiche di Acciaio Inox (Base AISI Serie 300) su Base Resa Metallica, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 15 50
Rifiuti Non Pericolosi costituiti da rottami (torniture incluse) di acciai rapidi da utensili (base tungsteno 6%, molibdeno 5%, vanadio 2%). Note: (1) (3) (4)
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami di Acciai Rapidi da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 1370 1570
Rifiuti (Rottami) costituiti da Cariche di Torniture di Acciai Rapidi da Utensili, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 800 950
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami di Metallo Duro in Carburo di Tungsteno da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 9300 12800
Rifiuti Non Pericolosi costituiti da rottami di torniture di ghisa. Note: (3) (4)
Rifiuti (Rottami) costituiti da Carichi di Torniture di Ghisa per Usi Chimici e per Additivi per calcestruzzi speciali, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per la Preparazione all'Utilizzo finale) 112 162
Rifiuti (Rottami) costituiti da Carichi di Torniture di Ghisa per Rifusione nelle Acciaierie, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria) 105 157
Rifiuti Non Pericolosi costituiti da rottami provenienti da beni durevoli di consumo e da veicoli fuori uso. Note: (3) (4) (5)
Rifiuti (Rottami) costituiti da Carichi di Motori e/o Generatori Elettrici fuori uso, provenienti da Elettrodomestici dismessi e Veicoli Fuori Uso, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Disassemblaggio, per la separazione delle componenti metalliche; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Metallurgia Non Ferrosa/Fonderia) 410 510
Rifiuti (Rottami) costituiti da Carichi di Motori (Drenati da Liquidi) e Organi della Trasmissione provenienti da Veicoli Fuori Uso, con componentistica in Alluminio inclusa, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; eventuale Disassemblaggio, per la separazione delle componenti metalliche; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria/Metallurgia Non Ferrosa o Fonderia) 340 440
Rifiuti (Rottami) costituiti da Carichi di Metalli misti provenienti dalla Frantumazione di Veicoli Fuori Uso, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Acciaieria/Metallurgia Non Ferrosa o Fonderia). Note (4) (5) 710 960
Da produttori di rifiuti di ferro ed acciaio a impianto di recupero di rottami/commerciante (in possesso di relativa Autorizzazione) per Metallurgia - Franco Milano e Provincia - IVA esclusa.
Rifiuti Non Pericolosi costituiti da rottami di ferro e acciaio con utilizzo finale, previa preparazione, in fonderia. Note: (1) (3) (4)
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami Non Qualificati di Ferro e/o Acciaio, destinati al "Cubilotto", da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Fonderia) 220 260
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami di Lamierino Nuovo, sciolto, sino a 2,9 mm di spessore, da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Fonderia) 235 275
Rifiuti Non Pericolosi costituiti da rottami di ghisa con utilizzo finale, previa preparazione, in fonderia. Note: (2) (3) (4)
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami di Ghisa Meccanica da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Fonderia) 200 240
Rifiuti costituiti da Carichi di Rottami di Ghisa Comune (tubi, radiatori, ecc....), da sottoporre a Operazioni di Recupero (Controlli di accettazione/Verifica del Carico; Selezione/Cernita per la separazione da eventuali materiali/scarti indesiderati; eventuali Trattamenti meccanici necessari per Preparazione a Utilizzo finale in Fonderia) 195 230
(1) Per il rottame di ferro e di acciaio da ridursi pronto al forno (per Acciaieria: cm 150x50x50; per Fonderia: cm 30 massimo, in tutte le direzioni) i prezzi verranno ridotti come segue: - se da tagliarsi alla cesoia Euro 20,00 alla t - se da tagliarsi alla fiamma ossidrica da Euro 40,00 a Euro 60,00 alla t in relazione alle caratteristiche del materiale e alle conseguenti difficoltà del taglio.Per il rottame di acciaio inossidabile da ridursi pronto forno (cm 150x50x50) verrá operata una riduzione di Euro 50 t (2) Per il rottame di ghisa da ridursi pronto al forno i prezzi verranno ridotti come segue: - taglio alla fiamma ossidrica da Euro 40,00 a Euro 60,00 alla t. in relazione alle caratteristiche del materiale e alle conseguenti difficoltà del taglio. (3) Dai rottami delle categorie suindicate dovranno essere tassativamente esclusi manufatti, oggetti o componenti che presentano ancora rischi di esplosione o di incendio. (4) Caricamento e Trasporto esclusi. (5) Rottami metallici misti di Alluminio, Inox, Ottone, Piombo, Rame e Zama