Di Maio: «Più incentivi al lavoro stabile e stretta sui contratti a termine»

Il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico: «Sulla Gig economy nessun cambio di rotta, interverremo se le parti non individueranno accordi in tempi stretti». Poi: «Per il lavoro delle agenzie di somministrazione vogliamo evitare gli abusi»

– di e

Politica 2.0
Parlamento News
Ritratti e inchieste
Analisi
Qui impresa
Dossier I focus del Sole
I più letti di Italia