House Ad
House Ad
Entrano nel vivo i controlli dell'agenzia delle Entrate con il nuovo redditometro. Dalle spese per la casa all'acquisto dell'auto ecco come verificare se le spese effettuate sono in linea con i redditi a disposizione con «Il tuo Redditometro»: il calcolatore online del Sole 24 Ore.

Come funziona

Metti alla prova redditi e spese dell'anno con «Il tuo Redditometro». Passo dopo passo puoi verificare se il reddito dichiarato è in linea con le uscite che saranno considerate dall'agenzia delle Entrate per il nuovo redditometro. Una volta compilati i campi, il calcolatore indicherà se le uscite superano o meno del 20% i redditi. È questa la soglia dalla quale il Fisco può selezionare i contribuenti da controllare. Per iniziare il calcolo è necessario scegliere un nome (anche di fantasia), l'anno di riferimento, indicare composizione del nucleo familiare e Comune di residenza e digitare il reddito complessivo della famiglia e quello personale. È possibile sospendere la compilazione e continuare o modificare i valori già digitati in un secondo momento. I risultati non saranno conservati dal calcolatore e non hanno valore legale. Per conoscere tutti i particolari visita la pagina «Dettagli del calcolo».

Gli step

Consumi
La casa, l'auto, le spese per la vita quotidiana. Ma anche quelle per istruzioni, cure mediche e tempo libero. «Il tuo Redditometro» consente di confrontare le spese sostenute nell'anno con i redditi dichiarati. Andranno sempre indicate le voci di spesa sostenute complessivamente dal nucleo familiare: sarà poi il calcolatore a riportarle su base individuale considerando la proporzione del reddito indicato dall'utente sul totale del nucleo. Il calcolatore indica quali sono le spese certe o per elementi certi da cui il Fisco partirà per selezionare i contribuenti da sottoporre a controllo. Sotto ciascun campo sono indicate come semplice sugggerimento le spese medie Istat per gli anni in cui sono disponibili.
Investimenti
«Il tuo Redditometro» consente di monitorare anche gli investimenti per l'acquisto di immobili o beni mobili. Le uscite potranno essere compensate con i disinvestimenti effettuati nell'anno e nei quattro anni precedenti. Il valore degli investimenti potrà essere abbattuto anche con gli eventuali finanziamenti o mutui contratti per sostenere le spese.
Risparmi
Anche i risparmi vengono tenuti in considerazione. «Il tuo Redditometro» chiede il saldo di ciascun conto corrente di cui è titolare il soggetto che sta compilando i campi. Il saldo non è altro che la differenza tra l'importo presente su ciascun conto a inizio dell'anno e quello a fine anno.

Più dettagli
Focus redditometro