Drago D'Oro: ecco le nomination per l'Oscar del videogame

    Il 9 marzo la premiazione a Roma al Tempio di Adriano dove sfileranno le migliori produzioni del 2015. Molte le novità per la manifestazione organizzata da Aesvi. Quanto ai giochi: l'editore con più candidature è Nintendo, il gioco “The Witcher 3: Wild Hunt”. Ma quest'anno la novità sono i “piccoli” come “Life Is Strange” e “Her Story”

    – di Emilio Cozzi

    Ecco il videogioco “serio”su Edward Snowden

    Si intitola “Top Secret. E' adesso su Kickstarter (la alpha uscirà a marzo) ed è un gioco basato sui leak di Snowden. Realizzato da James Long, fisico teorico, addirittura con la collaborazione dell'ex agente Nsa. Nel gioco si usa solo il programma di posta di un collega di Snowden. A noi decidere se aiutarlo o contrastarlo

    – di Emilio Cozzi

    Xenoblade Chronicles X, robottoni giapponesi alla riscossa

    I giapponesi sanno progettare giochi di ruolo particolarissimi. Profondi e affascinanti. Xenoblade Chronicles X per Wii U è il più ambizioso open world di ambientazione Sci-Fi su piattaforma Nintendo. Il pianeta Mira è uno dei mondi più vasti a misura di videogame. E poi ci sono gli esoscheletri robotici. Bisogna prenderci la mano ma poi è esplorazione allo stato puro

    – di Luca Tremolada

    Ecco Just Cause 3: rivoluzioni ed esplosioni, «molte esplosioni», nelle isole del Mediterraneo

    Rico Rodriguez è il rivoluzionario di professione bello e bullo. Sebastiano Di Ravello è il dittatore da fumetto egotico e pazzo. Medici è un frullatore di spiagge della Sardegna, macchia mediterranea, condomini della Costa Azzurra e casette da isoletta greca. Just Cause 3, il videogioco di Avalanche Studios è eccessivo e pirotecnico. A tratti liberatorio

    – di Luca Tremolada

    Ecco Star Wars: Battlefront. Sentirsi Jedi dentro e tornare bambini

    Battlefront è Battlefront ma ambientato nelle galassie di Guerre Stellari. Per chi proprio non può più aspettare il nuovo episodio al cinema (ormai è questione di giorni) questo sparatutto multiplayer ti porter à nella fantascienza più amata. Non c'è una storia ma non importa. Musiche e dettagli sono stellari.

    – di Luca Tremolada

    Riot, il simulatore di rivolte esce in Beta a febbraio

    Da quasi tre anni “Riot” è il videogame italiano più chiacchierato e meno giocato di tutti. Verrà pubblicato nella primavera dell'anno prossimo e anticipato, via Steam, da una Beta pubblica a febbraio. Secondo gli sviluppatori è un modo alternativo di informare.

    – di Emilio Cozzi

    Ecco Guitar Hero Live, torna la musica ma con l'adrenalina del palco

    Dopo la nascita nel 2005, i giochi musicali per console hanno raggiunto l'apice nel 2009 per poi scomparire. Sei anni dopo torna sul palco Guitar Hero. Per capire il senso della musica che si gioca abbiamo parlato con Giorgio Testi, il regista italiano che ha lavorato all'emozione del concerto interattivo.

    – di Biagio Simonetta

    Ecco Call of Duty: Black Ops 3, il solito futuro imperdibile come il «cinepanettone» a Natale

    Tutti lo criticano ma alla fine tutti lo vogliono. Il nuovo Call Of Duty raccoglie in tre giorni mezzo miliardo di dollari, un nuovo record per la serie di sparatutto più famosa della storia del videogame. In questo episodio troviamo zombie, supersoldati, superpoteri e la solita guerra futuristica. Imperdibile come il cinepanettone di Natale.

    – di Luca Tremolada

    Ecco Fallout 4, ritorno con déjà vu al futuro post-apocalittico

    Perdersi nelle terre malate, nutrirsi di scarafaggi radioattivi, sopravvivere ai mutanti e all'umanità più disperata. Dopo sette anni riecco le terre contaminate di Fallout. Bethesda Softwork (con il minimo sforzo) ci riporta dentro uno degli incubi videoludici più inquietanti (e più riusciti). Il nuovo capitolo è più sparatutto che gioco di ruolo. Sempre ben scritto ma forse troppo simile al precedente.

    – di Luca Tremolada

    «Realtà virtuale, musica e video. Playstation è una piattaforma di servizi»

    Parla Andrew House, numero uno di Sony Computer Entertainment. A Nòva24 ha spiegato come Playstation declinerà la realtà virtuale per il mondo dei gamer. E come il futuro della console sarà sempre di più quello di trasformarsi in una piattaforma digitale di contenuti e servizi capace di competere con i grandi ecosistemi come Apple, Google e Facebook.

    – di Luca Tremolada

Vai all’archivio
I più letti di Videogiochi