Destinazioni

Asia

Maldive

Lingua Ufficiale: Dhivehi.

Valuta: Rufiyaa delle Maldive. 1 EUR = 18 MVR circa.

Capitale: Malè.

Fuso orario: Quattro ore in più rispetto all'Italia, tre se in Italia c'è l'ora legale.

Lingua
La lingua ufficiale è il dhivehi. Sono molto diffusi anche l'inglese e l'arabo.

Capitale
Malè.

Confini
Le Maldive sono un arcipelago (1190 isole coralline e 26 atolli principali) situato nell'Oceano Indiano a sud-sudovest dell'India.

Distanza dall'Italia
Per il trasferimento dall'Italia all'isola-aeroporto di Hululè ci vogliono circa 10 ore di volo.

Quando andare
I mesi consigliati per un viaggio alle Maldive vanno da dicembre ad aprile, che, però, sono anche i più costosi. Tra maggio e novembre, invece, i prezzi sono più bassi e i resort meno affollati, ma, sebbene non ci sia freddo, è spesso nuvoloso e umido e ogni tanto piove.

Documenti necessari
Passaporto con validità non inferiore ai sei mesi. Obbligatorio il visto, che viene rilasciato gratuitamente all' arrivo in aeroporto al momento dell'ingresso nel Paese e ha validità di 30 giorni. Il visto può essere esteso per ulteriori 60 giorni per un totale di 90 giorni; è richiesta la compilazione di un modulo prestampato e due foto tessera da presentare all'Autorità locale Ufficio Immigrazione entro i 30 giorni dall'arrivo. Per ottenere il visto d'ingresso (in caso di viaggi non organizzati da tour operator) è richiesta una prenotazione confermata presso una delle strutture alberghiere.Si può fare richiesta dell'estensione del soggiorno rivolgendosi all'Ufficio Immigrazione.

Da sapere assolutamente
È proibito esportare coralli , conchiglie, oggetti in tartaruga, pesci ed animali. La legislazione islamica vigente proibisce tassativamente l'importazione di stupefacenti (anche in piccolissime quantità), alcolici, materiale pornografico, immagini sacre e prodotti di carne suina. Inoltre è proibito introdurre cani nel Paese. Le mance sono una consuetudine gradita, è quasi obbligatorio lasciarle a camerieri e guide turistiche. È presente la copertura GSM.

Cosa portare
Si consiglia di portare con sè dollari USA. La corrente è di 220/240 volt, le prese sono tripolari di tipo inglese, perciò è opportuno munirsi di adattatori universali multipresa. Meglio portare una scorta di medicinali di prima necessità (per stati febbrili, mal di testa, problemi intestinali), una crema solare ad alto schermo protettivo e prodotti per proteggersi dalle punture di zanzare ed insetti.

Salute e assicurazioni
Nelle zone frequentate dai turisti non ci sono malattie endemiche e, in linea di massima, vengono adottate nelle grandi strutture alberghiere le normali misure igieniche. Le strutture sanitarie del Paese non sono paragonabili a quelle europee e risultano del tutto inadeguate per fare fronte ad eventuali emergenze. A Malè si trova un ospedale di discreto livello a cui ci si può rivolgere dietro pagamento in caso di interventi non di grave entità. Per interventi sanitari particolari è necessario il trasferimento del malato in Italia o nel Paese più vicino attrezzato (Singapore e New Delhi con tempi di viaggio di circa sei ore da Malè). Si suggerisce comunque di munirsi di un'assicurazione che preveda esplicitamente (in casi di emergenza) il tempestivo trasferimento in strutture ospedaliere adeguate, utilizzando con immediatezza il primo velivolo disponibile (privato o di compagnie di linea). È preferibile consumare acqua e bevande solo in bottiglia o lattina, senza aggiunta di ghiaccio. Le ferite o abrasioni causate dal contatto con i coralli vanno accuratamente disinfettate perchè spesso i coralli sono urticanti.

Viaggiare sicuri
Il Paese è abbastanza sicuro. Nell'ottobre del 2007 a Malè c'è stato un attentato terroristico e, in generale, si registra un aumento dell'influenza di elementi legati al fondamentalismo islamico. Anche se i villaggi turistici sono isolati dal resto della popolazione, è comunque consigliabile, sopratutto in occasione di visite a Malè od ai villaggi locali aperti agli stranieri, di mantenere un'elevata soglia di attenzione. È consigliabile registrare i dati del viaggio che si intende effettuare sul sito www.dovesiamonelmondo.itSi raccomanda di attenersi alle leggi ed alle usanze vigenti, mantenendo sempre un rigoroso rispetto delle sensibilità locali specie durante le festività religiose. In particolare nel mese del Ramadan (settembre/ottobre), meglio evitare di mangiare, bere o fumare in pubblico tra l'alba e il tramonto specie fuori dai villaggi turistici ospitanti.

Playlist

I più letti di Viaggi24