Oltre i numeri, la lezione di un riformista

    Ci sono persone con cui hai condiviso una vita e che quando se ne vanno non possono che lasciare un vuoto immenso. Ce ne sono altre che hai incrociato da poco, ma che lasciano un vuoto parimenti incolmabile. Perché bastava una parola o uno sguardo per far scattare una sintonia speciale:

    – di Vincenzo Galasso e Tommaso Nannicini

    Se l'editoria scientifica apre alla società

    Alcune settimane fa, nel presentare i primi dati dell'andamento dell'editoria italiana nel 2018, ricordavo che l'industria del libro è, per spesa dei consumatori, la prima industria culturale del Paese. E' un dato che spesso stupisce. Tra le ragioni di questa costante sottovalutazione c'è la mancata

    – di Ricardo Franco Levi

    Più donne di scienza per vincere la sfida della competitività

    Tra le giornate internazionale dell'Onu, quella delle donne nella scienza, che dal 2016 cade l'11 febbraio, è una delle quali si parla di più. Al di là del valore simbolico che ha ricordarsene una volta all'anno, perché non sia vacua retorica è fondamentale che di un tema tanto importante si

    – di Andrea Goldstein e Ersilia Vaudo

    Combattere il sistema mafia nella trincea delle procure

    Tutte le strade continuano a portare a Roma. Città aperta anche per le mafie. Roma, considerata «il futuro» da vecchi e nuovi boss; qui dove organizzazioni criminali locali diventano geneticamente modificate, a contatto con clan tradizionali. Nella consapevolezza che la corruzione resta il

    – di Raffaella Calandra

    I pregiudizi che separano Italia e Germania

    Chi ha familiarità con la cultura tedesca o con la vita in Germania conosce diverse declinazioni del pregiudizio nei confronti dell'Italia che possono culminare in odio o amore, ma non le vuole considerare un linguaggio reale. Non può credere cioè che il pregiudizio sia davvero il cardine delle

    – di Carlo Bastasin

    Su Bankitalia niente falli da espulsione

    Nelle moderne economie di mercato il giuoco tra politici e banchieri centrali è caratterizzato da fisiologici contrasti, che però non devono essere tackle pericolosi. Conviene a tutti che i governi in carica rispettino due regole: non attaccare l'indipendenza della politica monetaria - cartellino

    – di Donato Masciandaro

    Protezione a spese della crescita, la contraddizione del governo

    Magari sono cambiati i rapporti di forza tra i due partiti che costituiscono il governo italiano, ma quest'ultimo continua a beneficiare di un consenso maggioritario tra gli elettori. Sono in molti a pensare che il suo sovranismo abbia dunque successo. E così? In realtà, non tutto è oro ciò che

    – di Sergio Fabbrini

    La via keynesiana che servirebbe all'Europa

    Il peggioramento della congiuntura in Europa è ora sulle prime pagine dei giornali: era stato preannunciato da mesi di progressivo declino dell'indice Pmi. Si innesta su una lunga depressione, che ha portato debiti e disoccupazione (8%) a livelli di guardia. Ci sarebbero molte ragioni per prevenire

    – di Piergiorgio Gawronski

    Con il rating di Fitch al via quattro mesi di test sui conti

    Agenzie di rating, mercati e spread in agguato, scadenze imposte dal calendario europeo. E' un percorso a ostacoli di quattro mesi (con appuntamento decisivo a settembre-ottobre) quello che attende il governo sul fronte dei conti pubblici. Nel mezzo, il rischio concreto che - stante l'andamento

    – di Dino Pesole

    La lezione delle superstar della redditività

    A livello mondiale, il 65% degli utili ante imposte fa capo a meno di 6mila società capaci di generare, ognuna, un fatturato annuo superiore al miliardo di dollari. All'interno di questo club di giganti, ce n'è uno ancora più ristretto e performante, composto da un 10% di imprese che, nel loro

    – di Massimo Giordano

    Oltre Maastricht: più flessibilità per i Paesi che tagliano le tasse

    Uno degli argomenti che ha reso facile il gioco dei sovranisti e la caratterizzazione in negativo della narrazione sull'Europa riguarda il regime di vincoli e la politica rigorista che negli ultimi tempi sono stati al centro del dibattito. Molti commentatori hanno salutato come una svolta la

    – di Matteo Renzi

    Se l'Università interagisce con il territorio

    Una grande Università è un formidabile patrimonio di idee e di progetti per la società e, in special modo, per il mondo delle imprese. Soprattutto per una città come Milano, protagonista di un dinamismo nuovo, che dopo il momento simbolo di Expo 2015 si candida a ospitare anche le Olimpiadi

    – di Mario Molteni

    La madre di tutte le riforme? Spendere bene

    Nella nota congiunturale dell'Ufficio parlamentare di bilancio spicca una tabella che riassume le condizioni attuali al ribasso della congiuntura mondiale. A fronte di una crescita 2019 del 3,5%, sempre trainata dai Paesi emergenti (+4,5%), sono i Paesi avanzati a segnare, come da decenni a questa

    – di Gustavo Piga

    Fiducia sulla legge di bilancio, doppio monito della Consulta

    E' stata pubblicata l'8 febbraio l'ordinanza con la quale la Corte costituzionale ha dichiarato inammissibile il ricorso per conflitto di attribuzioni sollevato da 37 senatori contro le modalità con cui è stata approvata la legge di bilancio. La linea argomentativa seguita dalla Corte era stata

    – di Valerio Onida

I più letti di Commenti