Brexit, il poker infinito che logora Londra

    A due anni e due mesi dal referendum sulla Brexit, a sette mesi dalla data formale dell'uscita di Londra dall'Unione europea, a poche settimane dal vertice che dovrebbe sancire l'intesa euro-britannica che non c'è, a Londra può accadere ancora di tutto. Anno zero per la Brexit, o poco più. La Gran

    – di Leonardo Maisano

    Un asse con Parigi per affrontare la crisi libica

    Quelle due bandiere, il tricolore e le stelle d'oro in campo blu d'Europa, che sventolano sopra una Tripoli bombardata, in fondo riempiono d'orgoglio. Non è proprio una nostra prerogativa storica rimanere in campo quando le cose si fanno difficili.

    – di Ugo Tramballi

    Massimo Bottura: «Il successo? Anima contadina, arte e zero sprechi»

    Lo dichiaro subito: Massimo Bottura, per me, è il più grande chef al mondo. Lo dichiaro così, con la faziosità non razionale di chi pensa che nessun altro attaccante italiano degli anni 70 sia paragonabile al numero 11 del Torino Football Club Paolo Pulici e che Fernand Braudel sia il maggiore

    – di Paolo Bricco

    Democrazia liberale a rischio senza opposizione

    Non pochi cambiamenti sono in corso nella politica italiana. Il governo in carica afferma la sua discontinuità radicale dai governi precedenti. Il discorso pubblico è monopolizzato dal linguaggio dei leader dei due partiti che lo costituiscono. Tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini è in atto una

    – di Sergio Fabbrini

    Il sovranismo e i rischi della cultura anti-impresa

    Nei giorni scorsi il presidente di Confartigianato Veneto, Agostino Bonomo, ha rilasciato un'intervista critica nei confronti dell'azione del governo reo di aver presto dimenticato le ragioni della piccola impresa e, più in generale, del Nord manifatturiero. L'intervista non si limita a

    – di Stefano Micelli

    I cattolici alla sfida dei migranti

    E' il caso di fissare bene le premesse di partenza, ma se i dati reali dovessero confermare quanto è stato annunciato dai recenti sondaggi - e cioè che l'elettorato di area cattolica simpatizzi apertamente per la linea dura del ministro Salvini sul tema degli immigrati tanto da raddoppiare i

    – di Giuseppe Lupo

    Redditi e crisi, il tempo che l'Italia non può più perdere

    Le elaborazioni che Il Sole 24 Ore ha presentato lunedì, con ampio risalto ed esaustivi grafici, sui redditi imponibili dichiarati a livello provinciale confermano ancora una volta quanto profonda sia stata la crisi che il nostro Paese vive ormai da due decenni. Ci si è crogiolati nell'illusione

    – di Andrea Goldstein

    Caccia ai libri, l'italiana di oxford che unisce scienza e umanesimo

    L'appuntamento, purtroppo per me, è rinviato. Spero. Già pregustavo di incontrare Cristina Dondi nelle sale prestigiose, austere e magiche della Bodleian Library di Oxford, dove lei è di casa: oltre al piacere di conoscerla di persona e chiacchierare, infatti, ci sarebbero stati i libri (e che

    – di Stefano Salis

    Il matrimonio inevitabile tra sovranismo e statalismo

    Dopo la tragedia di Genova, per il governo Conte occorre togliere la concessione ad Autostrade per quindi nazionalizzare il sistema autostradale italiano. La nazionalizzazione è conveniente. «Pensi (ha detto il ministro Toninelli) a quanti ricavi e margini tornerebbero in capo allo stato attraverso

    – di Sergio Fabbrini

    Caso Diciotti, dimenticata la dignità delle persone

    La vicenda della nave Diciotti, ancorata nel porto di Catania con a bordo più di 150 migranti cui è stato vietato lo sbarco per decisione dell'attuale Ministro dell'Interno, presenta aspetti inquietanti sia alla luce del senso di umanità, che sempre dovrebbe ispirare i comportamenti di un Paese

    – di Bruno Forte

    Dal ciclone Trump di oggi effetti negativi sugli Stati Uniti del 2030

    Il presidente Trump non perde occasione di mostrare la propria arroganza e di rivendicare il merito di ogni passo in avanti compiuto dall'economia statunitense. Nel caso della performance economica, però, i presidenti americani hanno molta più influenza sui trend di lungo periodo che sulle

    – di Kenneth Rogoff

    Misure speciali e trasparenza per la crisi turca

    Per un po', quanti tra noi dedicarono parecchio tempo a cercare di comprendere la crisi finanziaria asiatica di vent'anni fa si sono chiesti se la Turchia non stesse per metterne in scena una replica. Sembra che stia accadendo questo. Il copione prevede che tutto inizi con un Paese che, per un

    – di Paul Krugman

    Ma al Pubblico servono competenze

    Il rapporto fra lo Stato e l'iniziativa economica privata costituisce un asse portante della storia economica del nostro Paese.Un asse attivo ancor prima che si costituisse una vasta area di economia pubblica e si affacciasse la questione delle nazionalizzazioni. Del resto, le imprese furono

    – di Giuseppe Berta

    Troppe fotografie scolorano il senso della memoria

    I recenti fatti di Genova - ma la riflessione può valere per qualsiasi altra occasione in cui viene chiamata in causa la dimensione comunitaria di una città o di una nazione - spingono a pensare su come si stia modificando la nozione di memoria in relazione soprattutto agli strumenti che adoperiamo

    – di Giuseppe Lupo

I più letti di Commenti