Caso Salvini, tutte le tappe del voto nella giunta del Senato

    Entro la fine di marzo il ministro dell'Interno Matteo Salvini sarà giudicato dal Senato, che deciderà se dare o meno l'autorizzazione a procedere contro di lui per la gestione dei migranti a bordo della nave Diciotti. Ammesso che il suo siastato un sequestro di persone (le 177 salvate ad agosto

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    Conte: nessuna ipotesi di fusione tra Fincantieri e Leonardo

    «Non possiamo che augurarci di avere sempre una forte capacità di attrarre nuovi capitali. Borsa testimonia la capacità di attrarre le aziende e di gestire in modo legale e trasparente» i processi. Così il premier Giuseppe Conte, a Palazzo Mezzanotte, dopo aver aperto Piazza Affari suonando la

    – di Nicola Barone

    Sea Watch nel porto di Catania. Salvini: inchiesta su Ong

    La Sea Watch ha attraccato nel molo di Levante del porto di Catania la Sea Watch con a bordo 47 migranti, compresi 15 minorenni non accompagnati. La nave dell'organizzazione non governativa tedesca battente bandiera olandese, salpata dalla fonda al largo di Siracusa, è stata scortata da motovedette

    Sì del Senato al Dl Semplificazioni

    Con 142 voti a favore, 74 contrari e 10 astenuti l'Aula di Palazzo Madama ha approvato in prima lettura il controverso decreto legge semplificazioni. Un decreto destinato dalla maggioranza a divenatre una sorta di "omnibus", ma finito sotto la lente del Quirinale per l'allargamento eccessivo dei

    – di V. Nuti

    Diciotti, Salvini: no al mio processo. Di Battista: in Giunta M5S voterà sì

    Sul caso Diciotti «abbiamo preso insieme, io, lui, il presidente del Consiglio e l'intero governo italiano del cambiamento la decisione, se processano Salvini, devono processare anche me e tutto il governo». E' il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli a parlare ribadendo che la scelta fatta

    – di Nicola Barone

    Sea Watch, Salvini: sbarco legato a trasferimento. Conte: disponibili 5 Paesi Ue

    Sbarco dei migranti? «Solo se prenderanno la via dell'Olanda, che ha assegnato la bandiera alla Sea Watch, o della Germania, paese della ong. In Italia abbiamo già accolto, e speso, anche troppo» Dice così il ministro dell'Interno Matteo Salvini. La vicenda da oggi si sposta anche all'attenzione

    – di Nicola Barone

    Dalle espulsioni a Grillo su Rai2: quel rapporto tormentato tra M5S e tv

    «C'è Grillo, Lunedì alle 21.20 su #Rai2». Un post su twitter di Beppe Grillo che suona quasi rivoluzionario. E' lo stesso cofondatore del M5S ad annunciare la trasmissione a lui dedicata, in prima serata sulla seconda rete della tv pubblica oggi alle 21.20. Uno speciale, dopo quello su Adriano

    – di Andrea Marini

    Diciotti, la Lega: processare Salvini è processare governo

    La Giunta per le Immunità del Senato si riunirà mercoledì 30 gennaio per cominciare ad esaminare il "caso Diciotti", cioè la richiesta del Tribunale dei ministri di poter processare Matteo Salvini (indagato per abuso di potere e sequestro di persona) per aver impedito a 177 migranti di scendere

    – di Andrea Gagliardi e Mariolina Sesto

    Salvini chiude i porti pure a Higuain: «Non si faccia più vedere a Milano»

    Saranno almeno 40 anni che la violenza negli stadi è materia scivolosa per tutti i governi, emergenza ordinaria per qualsiasi politico, pietra d'inciampo per ogni ministero dell'Interno. Ma forse il problema è soltanto mal posto: il problema non è l'ultrà in sé, ma l'ultrà in me. Bastino le ultime

    – di Francesco Prisco

    Fratoianni, Magi, Prestigiacomo: chi sono i tre deputati del blitz sulla Sea Watch

    Nicola Fratoianni (Liberi e Uguali), Riccardo Magi (+Europa) e Stefania Prestigiacomo (Forza Italia). Tutti deputati dell'opposizione (ma non facenti parti del Pd, anche se Magi è stato eletto in coalizione con i Dem), due di centrosinistra e una di centrodestra. Sono loro i tre deputati saliti

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    Salvataggi bancari, il fronte resta aperto

    In gioco il futuro di Carige e MpsNel confronto all'interno della maggioranza gialloverde si è inserito anche il tema banche. In primis dopo la crisi di banca Carige, ma sullo sfondo c'è anche il futuro ancora da definire di Banca Monte dei Paschi. Il salvataggio degli istituti è un tema su cui né

    Autonomia, la Lega preme per un sì rapido

    Il nodo del ministero dell'AmbienteIn cima ai dossier caldi c'è l'autonomia per Veneto e Lombardia, cui si aggiunge l'Emilia Romagna. Alla Lega preme centrare almeno il primo step in Cdm a metà febbraio. La freddezza del M5S si è attenuata nelle ultime settimane, ma il confronto sul trasferimento

I più letti di Politica