investimenti

Arriva sul mercato il secondo Eltif

di Lucilla Incorvati

2' di lettura

Dopo quello di casa Eurizon, lanciato circa un mese fa, arriva sul mercato italiano Firstlight Middle Market Eltif, secondo prodotto di questa categoria. Lo lancia Muzinich & Co., in collaborazione con Cordusio Sim, società del Gruppo UniCredit dedicata alla gestione di grandi patrimoni (nel complesso gestisce masse per 25 miliardi di euro).

Che cosa sono gli Eltif
Gli Eltif (European Long-Term Investment Fund) sono veicoli di investimento di nuova generazione. Questi, come i fondi Ucits, sono soggetti a una precisa regolamentazione volta a limitare il rischio e consentono agli investitori retail di accedere ad asset class tradizionalmente riservate alla sola clientela professionale.

Loading...
Fondi Eltif per sostenere le Pmi con investitori retail

Il nuovo prodotto nasce come strategia multi-credit e si avvale delle migliori competenze di Muzinich su tutto lo spettro del corporate credit.
Firstlight investirà in un portafoglio dinamico di strumenti liquidi (syndicated loan europei ed obbligazioni high yield) e illiquidi (private debt europeo). Il prodotto ha come obiettivo principale la preservazione del capitale e punta a offrire protezione dal rialzo dei tassi di interesse e dalla volatilità. Il fondo, inoltre, è stato strutturato per distribuire, lungo tutta la sua vita e con cadenza regolare, cedole in linea con il profilo dell'investimento. L’obiettivo è generare rendimenti anche per quei clienti meno propensi a classi di investimento più rischiose.

Le società
Muzinich è stata fondata a New York da George Muzinich nel 1988, nel mondo è presente in 10 paesi ed è attiva in Italia dal 2014. Con 190 dipendenti distribuiti tra Stati Uniti, Europa e Asia, Muzinich gestisce a livello globale masse per circa 32 miliardi di dollari, posizionandosi tra le migliori esperienze di investimento nel segmento obbligazionario corporate high yield e investment grade.

Cordusio Sim è dedicata al Wealth Management in Italia e amministra i patrimoni di 3.500 famiglie italiane super-affluent (con almeno 5 milioni di patrimonio). La società ha una direzione investimenti autonoma e indipendente, 21 sedi in Italia e una rete di circa 100 banker a cui affianca un team di portfolio manager e professionisti finanziari. La società collabora con oltre 27 case di gestione che offrono prodotti tradizionali e strategie alternative, fornisce un servizio di consulenza esclusivo e dedicato anche in ambito SRI/ESG e può contare su specialisti di Art Advisory, Real Estate Advisory e una consulenza giuridica di Wealth e Tax Advisory, sia per la protezione dei patrimoni, sia in ottica di passaggio generazionale e filantropia.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti