focus città

A Modena compravendite residenziali aumentate del 10% in 6 mesi

di Cristina Giua


default onloading pic
(Marka)

2' di lettura

A Modena il segmento degli immobili abitativi taglia il traguardo di fine anno con un quadro complessivamente dinamico. «Le richieste di acquisto sono in aumento grazie ai prezzi stabili e alla disponibilità delle banche sui mutui – racconta Elga Valenti, agente Tecnocasa –. In questo semestre le compravendite sono aumentate del 10% rispetto al semestre precedente».

Stabili dunque le quotazioni, con qualche accenno all’aumento nelle zone di maggior pregio, ma sempre ampio il margine di sconto in trattativa (anche se negli ultimi semestri anche questo indicatore appare in leggera contrazione). Al prezzo a cui viene pubblicizzato l’immobile va scalato in media il 14,5%, per una tempistica di vendita scesa, per la prima volta dal 2011, sotto la media degli otto mesi (più precisamente 7,7 mesi).

Sul fronte del credito, Facile.it segnala che negli ultimi 6 mesi il valore medio delle abitazioni finanziate con mutuo è stato in media di 191.711 euro. L’importo medio richiesto in prestito è stato di 131.803 euro per un importo medio effettivamente erogato di 119.108 euro.

Le richieste di acquisto sono sempre più focalizzate sui tre locali, con due camere da letto (ampia anche la disponibilità di offerta per questi ultimi, con una forbice di prezzi altrettanto ampia: dai 100mila ai 200 mila euro). Seguono a distanza i quadrilocali, mentre per le altre grandi pezzature la domanda resta debole.

MODENA ZONA PER ZONA Andamento della domanda e dell'offerta immobiliare per quartiere e prezzi medi (in euro) al mq per tipologia di abitazione e tempi medi di durata delle trattative di compravendita (dall'incarico all'agente al compromesso) - AFFITTI Canoni medi mensili nelle diverse zone della città per un bilocale (dai 60 ai 70 mq) e per un trilocale (dagli 80 ai 90 mq)

«In aumento, invece, gli investitori – riprende a parlare Elga Valenti – in cerca di appartamenti di medie dimensioni (principalmente con due camere), sia da ristrutturare e rivendere che da proporre in locazione: il segmento degli affitti si mantiene infatti molto vivo, con una domanda che supera l'offerta».

GLI INDICATORI DELLE TRATTATIVE I tempi medi di vendita delle abitazioni e il differenziale di prezzo tra richiesta iniziale e corrispettivo finale negli anni

Da segnalare infine, dopo anni di stagnazione, il ritorno di interesse sul fronte degli immobili di nuova costruzione (con caratteristiche antisismiche e ad alto risparmio energetico): il nuovo in città si costruisce a macchia di leopardo, con riqualificazioni e progetti in alcune aree a Nord e in zona Vaciglio.

I TREND Indicazioni degli operatori sull'andamento del mercato nei prossimi 12 mesi

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...