build 2017

Le novità Microsoft: da Fall Creators Update all’arrivo di iTunes su Windows Store

di Alberto Magnani

(AFP)

3' di lettura

Ieri gli annunci sui numeri di Windows 10 e le strategie di cloud e intelligenza artificiale. Oggi i dettagli più tecnici (come l'arrivo di un nuovo aggiornamento) e le novità su HoloLens, il visore a realtà aumentata lanciato lo scorso anno a San Francisco. Nel secondo key note del Build, il convegno annuale degli sviluppatori Microsoft in corso a Seattle, l'azienda di Redmond ha alzato il sipario sulle evoluzioni di prodotto che toccheranno sia la platea di sviluppatori che il pubblico consumer.

1) Arriva Fall Creators Update

Loading...

Il primo annuncio era anche il più atteso: in autunno arriverà Fall Creators, aggiornamento del Windows 10 che ha brindato ieri ai 500 milioni di dispositivi su scala globale. Terry Myerson, vicepresidente esecutivo del gruppo Windows e device, lo ha introdotto parlando della «creatività» come un valore aggiunto degli sviluppatori nell'orbita di Microsoft. E in effetti ci sarà spazio per la fantasia di utenti e sviluppatori, con l'aggiunta di alcuni opzioni nella app Foto che consentono di inserire filtri, scritte, audio ed elaborazioni tridimensionali. Tra le nuove app Story Remix, programma che permette di mescolare filmati, foto e musica in un'unica presentazione video.

2) Una nuova interfaccia con Fluent Design System

L'altra parola chiave della giornata è semplificazione, con il lancio di servizi destinati al lavoro cross-device (su più dispositivi) e all'accesso più rapido dei documenti salvati sul cloud.

È il caso di Microsoft Fluent Design System, la nuova interfaccia, già nota nei mesi scorsi come Project Neon. L'ultima “vetrina” di Windows 10 è pensata per adattarsi a dispositivi di ultima concezione, ospitando app che possono interagire anche con la voce o la mixed reality. Una strategia riassunta nei suoi cinque principi: light (luce), depth (profondità), motion (movimento), material e scale. Si evolve anche il pennino Windows Ink, aggiornato con nuove funzioni (come la possibilità di richiamare i menu contestuali).

3) Cloud on demand e Timeline

Sul fronte cloud, il vicepresidente corporate Joe Belfiore ha lanciato invece OneDrive Files On Demand: un aggiornamento che permette di accedere a tutti i file custoditi sulla proprio cloud senza la necessità di scaricarli o sprecare spazio sul proprio storage (il “magazzino” di archiviazione dati). I documenti potranno essere visualizzati anche quando il dispositivo è offline, grazie a una funzionalità (OneDrive Offline Folders) che permette di salvare i documenti su una cartella e visualizzarli in un secondo momento. Altra new entry è Windows Timeline, a integrazione delle funzioni di Task Switcher: basta digitare un termine per risalire al lavoro che si stava svolgendo, anche se nel frattempo l'utente si è diviso su altri compiti.

4) Windows Store: arrivano iTunes, Sap, Autodesk (e Ubuntu)

Aria nuova anche per Windows Store, il “negozio” digitale di Windows. Un boato ha accolto l'arrivo sullo store di iTunes, l'archivio musicale creato dai rivali di Apple. Ma la lista delle nuove app include quelle del software di management aziendale Sap (Sap Digital Boardroom), il programma di progettazione AutoDesk (AutoDesk Sketch Book) e del gigante svedese dello streaming Spotify. In parallelo, continua l'apertura ad altri sistemi operativi: Ubuntu, Suse Linux e Fedora porteranno la propria shell (la “finestra” di programmazione) sullo store.

5) HoloLens, in vendita dispositivi (299-329 dollari) in Stati Uniti e Canada

«La mixed reality è il futuro e il futuro può essere fatto solo dagli sviluppatori». Alex Kipman, technical fellow a Windows&device, ha chiuso così un intervento dedicato al protagonista hardware dell'evento: HoloLens, i visori a realtà aumentata presentati in occasione del Build 2016. Kipman ha snocciolato dati (come le oltre 28mila ore di lezione svolte nelle varie “academies” di Microsoft) per poi entrare nei dettagli di vendita al pubblico dei developer kit, i kit di sviluppo riservati in origine ai soli programmatori Microsoft.

Oggi è stato dato il via alle prenotazioni per dispositivi per la mixed reality (realtà virtuale), rivolti a sviluppatori di Stati Uniti e Canada e targati Acer (299 dollari) o Hp (329 dollari). L'azienda ha presentato anche un motion controller (il controllore di movimento) che potrà essere venduto “a pacchetto” con le cuffie Acer per 399 dollari. Le consegne inizieranno nella seconda metà dell'anno.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti