nuovi francescani

Parolin: «Reddito di cittadinanza? Il futuro è nel lavoro»

(EPA)

1' di lettura

Dopo la netta sconfessionedi ieri - «nessun politico può autodefinirsi francescano» - il segretario di Stato Vaticano Pietro Parolin torna a censurare l'”appropriazione indebita” dell'etichetta “seguaci di S. Francesco” lanciato sabato scorso da Beppe Grillo («noi siamo i francescani d'oggi») per la seconda marcia M5S da Perugia ad Assisi dedicata al reddito di cittadinanza. In due interviste (Messaggero, Corriere della Sera) Parolin ricorda che «San Francesco si identificava con Cristo», ed oggi «non vedo nessun partito politico che possa» dire altrettanto. «Forse mai nessuno potrà dire mi identifico con San Francesco: è un modello talmente alto, non irraggiungibile intendo ma talmente alto che sfugge sempre a qualsiasi identificazione», conclude.

Priorità all’occupazione: «Senza lavoro non c’è futuro»
Chiarita la questione, Parolin si dice comunque «contento» se ci sono «partiti o persone dentro ai partiti che hanno questa attenzione verso la povertà. Questo è positivo, che ci sia attenzione e che si faccia riferimento» alla figura del Santo di Assisi ma, avverte, «stiamo attenti a non manipolare certe cose». Quanto al tema della manifestazione grillina, ovvero l'appello a introdurre in Italia il reddito di cittadinanza come antidoto alla povertà dilagante, Parolin sottolinea che la priorità è quella dell'occupazione. «Senza lavoro non c'è futuro soprattutto quando si tratta del lavoro dei giovani, quindi credo che l'investimento della politica debba andare in questa direzione», puntualizza. Detto questo «è bene che la Santa Sede non entri in queste questioni molto tecniche», spiega Parolin. «Certo, tutto quello che va nel senso della valorizzazione della dignità della persona lo appoggiamo, ci sentiamo di sostenerlo. Però sulle concrete iniziative non voglio pronunciarmi», conclude.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti