ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùfocus città

Roma, al via i progetti ex Fiera e Student Hotel

di Paola Pierotti


default onloading pic
Il progetto residenziale Porta dei Leoni a Roma, in zona Trastevere

3' di lettura

«Con i privati stiamo accompagnando in porto una serie di operazioni. Ci stiamo anche organizzando per avere un ufficio che in casi di progetti di evidente rilevanza, possa analizzarli rapidamente – racconta l'assessore all'Urbanistica del Comune di Roma, Luca Montuori – evidenziare punti critici, e far procedere gli operatori con maggiore celerità».

Tra le operazioni in pista c’è quella della casa farmaceutica Angelini che, completando la sua nuova sede, ha acquistato un capannone per realizzare, vicino ad un asilo già previsto, una sorta di hub della cultura per la propria fondazione. Potrebbe sbloccarsi dopo anni anche l’ex Fiera di Roma, con l’approvazione della variante definitiva e il via libera entro la primavera di una gara o un concorso per realizzare un nuovo sistema insediativo, per 44mila mq complessivi, 80% residenziali e il 20% per altre funzioni.

Nella zona di San Lorenzo è in arrivo il permesso di costruire per il nuovo The Student Hotel: «Partiranno finalmente i lavori di riqualificazione dell’area ex dogana e – anticipa l’assessore – proprio a ridosso del campus stiamo cercando di individuare una procedura che tenga conto dell’emergenza degrado, e traguardi il futuro, facendo dialogare i proprietari privati con una forte regia pubblica, evitando lo spezzatino di Piani Casa e di singoli progetti, con una visione unitaria che potrebbe anche prevedere un mix funzionale innovativo, con servizi ad integrazione della dotazione residenziale».

Studentati e ospitalità sono i driver dello sviluppo per l’area di Tiburtina dove Fs Sistemi Urbani ha indetto una gara per la vendita di un lotto per la costruzione di un hotel, sul lato opposto della nuova sede di Bnl. La stessa banca sta proseguendo la sua campagna di razionalizzazione degli immobili di proprietà, cambiando la destinazione d’uso delle vecchie sedi. Tra gli altri grandi player attivi nella capitale c’è Enel che, per la valorizzazione della sede di via Regina Margherita, ha incaricato Citterio- Viel.

Sul social housing o per interventi residenziali di particolare rilevanza «non ci sono permessi depositati e sollecitati negli ultimi due anni. Mentre ce ne sono alcune centinaia per operazioni residenziali di piccola entità, oltre 600 solo in Piano Casa», dichiara Montuori. Fa eccezione l’approvazione del piano della Muratella promosso da Cdp Investimenti Sgr: 4mila alloggi saranno costruiti in tre fasi temporali, in 8 anni, integrati in primis con una scuola-modello e un sistema di centri sportivi. Tra le operazioni che si distinguono c’è poi Porta dei Leoni, un progetto di sviluppo immobiliare di proprietà del Fondo Leone, gestito da Dea Capital Re Sgr con Redbrick come advisor: un centinaio di alloggi che saranno pronti nel secondo semestre del 2021. Un intervento di sostituzione edilizia nel cuore di Trastevere, con case in classe A sul mercato a partire da 276mila euro per appartamenti da 50 mq. Non solo residenze, ma anche un’ampia gamma di servizi, come previsto nell’operazione di Monticello, altra iniziativa di sostituzione edilizia promossa da Europa Risorse a ridosso delle mura vaticane.

Bnp Paribas Re ha ottenuto il permesso di costruire in via Sicilia, con dichiarazione di pubblico interesse per il Teatro delle Arti, per realizzare un nuovo complesso abitativo. Tra le altre residenze in pipeline anche Uptown Gardens, con ampi terrazzi affacciati su un parco verde, promosso da Green Stone in via Cassia all’altezza di viale Cortina D’Ampezzo; e una residenza di 15 alloggi da 50 a 140 mq alla Garbatella, con palestra e sauna condominiale.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti