a torino con chiamparino

Tav, Zingaretti: criminale interrompere i bandi

di Nicola Barone


default onloading pic
(ANSA)

2' di lettura

«I bandi non si interrompano. Sarebbe criminale pensare di perdere centinaia di milioni di investimenti e migliaia di posti di lavoro». Sceglie Torino per la sua prima uscita pubblica, il neosegretario del Pd Nicola Zingaretti. E a corredo della scelta non casuale arrivano, finito l'incontro con il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, parole inequivocabili sulla necessità di non buttare a mare il lavoro avviato sulla Tav. «È un simbolo nazionale di come non ci si deve comportare rispetto alle aspettative di futuro, perché per nascondere una divergenza politica ogni settimana se ne ascolta una. E, intanto, il cantiere è fermo».

Per Zingaretti l'Italia «deve ripartire, abbiamo alle nostre spalle nove mesi di molta propaganda, parole, selfie e sorrisi, ma in realtà questo Paese è di nuovo in ginocchio. La produzione industriale è crollata, il fatturato delle aziende e i cantieri del Paese sono fermi». Il governo Conte, è la conclusione dell'esponente dem, «gioca con i programmi come con le figurine». L'atto d'accusa è diretto a Palazzo Chigi. L'esecutivo gialloverde «ci ha fatto diventare gli ultimi in Europa. E anche la Lega di Salvini, radicalmente diversa rispetto alla Lega che c'era prima, è contro gli interessi del Nord e contro gli interessi produttivi». Non senza rivolgere una stoccata anche a Luigi Di Maio che chiedeva convergenza sulla proposta del M5S quanto al salario minimo («i processi politici non si fanno con le furbizie»).

GUARDA IL VIDEO - Macron sulla Tav: molto attesa, risolveremo con consultazione

Tra il 66 e il 67 per cento di consensi anche se ancora non sono completi i risultati dello scrutinio nel Mezzogiorno: questa la percentuale della vittoria di Zingaretti alle primarie secondo i dati ufficiosi mentre ancora si attende da parte della commissione Congresso del Pd il resoconto validato. Ma nella sostanza delle cose l'incoronazione a leader avviene con un bagno di approvazione nel voto popolare minimamente non atteso alla vigilia, con un'affluenza di oltre il milione e settecentomila votanti. Successo dedicato a Greta, la ragazza svedese che lotta contro i cambiamenti climatici come anche ai poveri e ai giovani disoccupati.

Finora Nicola Zingaretti ha sempre vinto le elezioni alle quali si è presentato nei diversi momenti. Dal consiglio comunale della Capitale all'Europarlamento, dalla presidenza della Provincia di Roma a quella della Regione Lazio, alla quale è stato rieletto lo scorso marzo mentre il Pd subiva una delle più brucianti sconfitte della sua storia, fino adesso alla segreteria del partito.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti