ALCOL SOTTO IL VISCHIO

10 cocktail glam per le feste

di Giambattista Marchetto


default onloading pic

5' di lettura

Tempo di feste e di regali, di freddi e caminetto, di grandi abbuffate e bollicine. Le feste sono anche il momento per gustare aperitivi e soprattutto digestivi, che quando non sono distillati in purezza possono invece incontrare il divertimento della miscelazione.
Per improvvisarsi bartender in casa e stupire gli ospiti con creazioni “azzardate” ecco alcuni spunti e suggerimenti. E per chi volesse approfondire c'è pure un densa letteratura dedicata.


Come a Bari vecchia
Con il suo colore rosso rubino, Cocktail Sanpellegrino è un'ispirazione per la tavola delle feste, dagli aperitivi di Natale al veglione di Capodanno. E Sanpellegrino propone un cocktail da realizzare a casa con questa bibita dalla texture frizzante, un gusto gradevolmente amaro e un aroma secco e deciso.

Ingredienti: 4cl Vermouth Americano Cocchi bianco o rosato, Cocktail Sanpellegrino e scorza di limone
Preparazione: in un Ballon versare il Vermouth e il Cocktail Sanpellegrino e miscelare bene. Completare con un pizzico di aneto e la scorza di limone.

Cocktail Sanpellegrino


T-10 GT Twist.
Cannella, zenzero, scorza arancia sono gli ingredienti natalizi e invernali di questo signature cocktail di Ivan Stankovic, barman del Monastero Santa Rosa Hotel&Spa di Conca dei Marini sulla Costiera Amalfitana.
Ingredienti: 4 cl di Tanqueray 10 Gin, 2 stecchette di cannella, 2 cucchiai di miele di castagno, zenzero, un rametto di Verbena, scorza d'arancia e acqua tonica
Preparazione: versare in un bicchiere capiente il Gin con abbondante ghiaccio a cubetti. Aggiungere lo zenzero (senza la buccia), la scorza dell'arancia, due stecchette di cannella e due cucchiai di miele di castagno. Per finire si colma il bicchiere con l'acqua tonica.

Aperitivo Nonino Giannola Style
Long drink con bollicine, l'aperitivo 100% vegetale che Nonino ha intitolato a Giannola – amante dei gusti freschi – affonda le radici nella ricetta del 1933 di nonno Antonio e vede fondersi la tradizione degli amari della famiglia con la distillazione. E solo dopo averlo lanciato, a Percoto hanno scoperto che sull'etichetta originale la nonna Silvia aveva scritto “aperitivo gradevole”.
Ingredienti: 5cl Amaro Nonino Quintessentia, cubetti di ghiaccio, 1 fetta di arancia bionda, 4cl bollicine a piacere
Preparazione: versare nel bicchiere Aperitivo il ghiaccio a cubetti e la fetta di arancia, aggiungere l'Amaro Nonino Quintessentia, lasciandolo scivolare dolcemente, e poi le “bollicine”.

Voleur de pie
Un volo in una notte giamaicana, le stelle, una passeggiata sul mare. I pensieri che, nostalgici, ti portano lontano. Mario Farulla, bartender del Baccano di Roma, racconta con queste evocazioni il suo cocktail basato su un Rum Origini, ricavato da ogni barile nel suo stato naturale, a gradazione piena, senza interventi nella fase finale di imbottigliamento.
Ingredienti: 40 ml Rum Origini Jamaica Pellegrini Private Stock, 20 ml Orange wine, 20 ml Liquore ananas e caffè, 15 ml Sherry Fino ossidato e cubetti di ghiaccio.
Tecnica di preparazione: shake & strain, con guarnizione a piacimento

Brew Fashioned
Un caffè lavato con un inconfondibile profumo di agrumi, fiori e spezie richiama gli aromi degli gli altipiani a Sud-Ovest dell'Etiopia. Il Sidamo di Hausbrandt è utilizzato dal bartender Bruno Vanzan per ua rivisitazione curiosa di cocktail classici, con una combinazione curiosa.
Ingredienti: 1 zolletta di zucchero, 2 dash angostura bitter, 30ml (1oz) Cold brew, 60ml (2oz) Cognac. scorza d'arancia
Preparazione: versare il cold brew Hausbrandt in un sifone e caricarlo con 2 bombolette di gas, posizionare un tovagliolo da bar sopra il bordo del bicchiere, aggiungere la zolletta di zucchero e bagnarla con 2 gocce d'angostura bitter. Rimuovere il tovagliolo e aggiungere la soda al cold brew Hausbrandt. Rompere la zolletta di zucchero con l'aiuto del bar spoon o di un pestello. Aggiungere il cognac e mescolare tutti gli ingredienti, facendo attenzione a far sciogliere bene lo zucchero. Aggiungere ghiaccio e continuare a mescolare per raffreddare gli ingredienti. Colmare il bicchiere con ghiaccio, guarnire e servire.

Italian Big Lebowsky
Creato da Picogrammo e prodotto con Mistico Speziale, PhD Gin è un compound gin infuso con fave di cacao Domori. L'aroma caldo del cacao è perfetto per un cocktail invernale.
Ingredienti: 5cl PhD Gin, 3cl crema di latte, 2cl liquore al caffè, 1 stecca di cannella e Fava Tonka
Preparazione: far raffreddare una coppetta e nel frattempo riempire lo shaker di ghiaccio, aggiungere il gin, la crema di latte e il liquore al caffè con una stecca di cannella. Shakerare energicamente e poi filtrare il liquido nella coppetta. Completare con una spolverata di Fava Tonka grattugiata sul drink.

Claus
Il cocktail prende il nome dall'inglese Santa Claus ed è giocato sul concetto del punch/sharing cocktail. È basato sul Rosolio di Bergamotto, che con gli aromi speziati sembra perfetto per le feste.
Ingredienti: 1 part Vino bianco chardonnay, 1 part Italicus Rosolio di Bergamotto, 2 part Acqua Tonica.
Preparazione: versare in una caraffa il vino bianco con Italicus e riempire con tanto ghiaccio, colmare con acqua tonica. Decorare con fettine di pompelmo rosa.

Verbhania
Rimasto sopito tra gli “alcolici ricordi” per qualche decennio, oggi il Vermouth ha ritrovato smalto ed è tornato a essere un degno protagonista nella miscelazione. Dal libro Soul Vermouth – Il piacere di scoprirlo in ogni sua forma, che Elena Maffioli ha scritto per raccontare la vita di questa “bevanda” tutta italiana, ecco una rivisitazione cocktail per mano della barlady Cinzia Ferro.
Ingredienti: 3 cl di Vermouth rosso, 2 cl di Grappa torbata, 4 gocce di delizia alla cannella, 1 stecca di cannella, 1 cl di sciroppo di chai tea Fabbri
Preparazione: mettere ghiaccio nel mixing glass, aggiungere tutti gli ingredienti e mescolare. Filtrare in una coppa ben fredda e guarnire con una stecca di cannella.

Gin Basil Smash
Un mix di freschezza e calore nel cocktail preparato da Steven Jerec, barman del Wellness Hotel Tratterhof di Maranza, in Pusteria.
Ingredienti: Gin 50 ml, succo di mezzo limone, basilico (da 6 a 10 foglie), sciroppo di glucosio 15 ml.
Preparazione: unire il basilico con il succo della metà di un limone in uno shaker, pestare bene. Aggiungere il gin e lo sciroppo, riempire con ghiaccio e agitare vigorosamente 10-15 secondi.

Plaisir D’Été
Per concludere la carrellata, ecco la “ricetta” dal nome fuori stagione del bartender sardo Andrea Lai, che concilia i profumi intriganti di un Vermouth che nasce dalla Vernaccia di Oristano e la leggerezza del Prosecco.

È perfetto per rinfrescare il palato dopo una cena impegnativa a base di carni grasse oppure come aperitivo prima di un pasto a base di pesce dalle carni più grasse e aromatiche.
Ingredienti: Vermouth bianco Servito Silvio Carta 50 ml, succo di limone 15 ml, sciroppo di zucchero 10 ml, foglie di menta 4/5, Prosecco Doc.
Preparazione: mixare gli ingredienti con top up di Prosecco. Guarnizione con ramoscello di menta e fetta di limone

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...