Trasporto aereo

15 ottobre 2021: ultimo volo Alitalia. Ma la compagnia continua a vendere biglietti

Il fondo da 100 milioni del governo assicura voucher o rimborso per i titoli non utilizzati entro quella data. L’incognita dei punti per i soci Millemiglia

Accordo con l'UE su Alitalia, Ita parte con 52 aerei

2' di lettura

Si avvicina il 15 agosto, giorno a partire dal quale Ita , la nuova compagnia pubblica (controllata dal ministero dell’Economia) che prenderà il posto di Alitalia nell’attività di volo, comincerà a vendere i biglietti. Il primo decollo è previsto per il 15 ottobre. Da quella data Alitalia cesserà la propria attività. Un passaggio che viene guardato con interesse e apprensione dai consumatori-viaggiatori per due aspetti: cosa accadrà ai biglietti acquistati ma non utilzzati prima di quella data? Qual è il destino del programma Millemiglia e dei punti accumulati? Intanto Alitalia continua a vendere biglietti anche per date successive alla sua scadenza programmata.

Un fondo da 100 milioni per i rimborsi

Nell’accordo raggiunto con la Commissione europea dopo una lunga trattativa si prevede che Ita potrà acquisire tramite negoziazione diretta con Alitalia gli asset del settore volo (”Aviation”), mentre il brand Alitalia sarà ceduto attraverso una gara pubblica, bandita e gestita da Alitalia, alla quale Ita parteciperà «in quanto ritiene il brand elemento imprescindibile». Lo stesso vale per le attività di “ground handling” e la “manutenzione”.

Loading...

Per dare protezione ai viaggiatori, il Governo ha istituito un fondo da 100 milioni che servirà a indennizzare i titolari di titoli di viaggio ma anche di voucher emessi da Alitalia «in conseguenza delle misure di contenimento previste per l’emergenza epidemiologica da Covid-19» e non utilizzati entro il 15 ottobre, la data di passaggio da Alitalia a Ita. Due le possibilità. La prima è la “riprotezione” su un’altra compagnia: il passeggero avrà diritto a un voucher da spendere per un volo sulla stessa tratta gestito da una compagnia diversa. Senza costi aggiuntivi: l’eventuale differenza di prezzo verrebbe colmata con risorse del fondo governativo. Se questo non fosse possibile - perché, ad esempio, non ci sono vettori che coprono lo stesso tragitto - si avrà diritto al rimborso del biglietto.

Biglietti in vendita anche dopo 15 ottobre

Sul proprio sito Alitalia continua a vendere biglietti per diverse destinazioni dopo il 15 ottobre. Per esempio è ancora possibile acquistare il volo Roma-Palermo con partenza il 18 ottobre e rientro la settimana successiva. Costo: 91,81 euro.

Fonti vicine ad Alitalia hanno precisato che la chiusura alle vendite dei voli in partenza dopo il 15 ottobre è subordinata all’effettiva commercializzazione dei biglietti da parte di Ita. Quindi dal 15 agosto. Le stesse fonti hanno fatto trapelare la preoccupazione dei commissari straordinari di Alitalia per il ritardo nell’esecuzione delle attività attese da Ita e hanno fatto sapere che restano in urgente attesa che tali aspetti vengano definiti in coerenza con il quadro normativo di riferimento garantendo la piena tutela dei passeggeri nelle forme previste dalla legge e dalla regolazione comunitaria.

Incognita Millemiglia

Ita non erediterà invece il programma Millemiglia. Nel piano industriale della nuova compagnia si sottolinea che «non potendo partecipare alla gara pubblica che Alitalia in amministrazione straordinaria bandirà e gestirà per la cessione degli asset legati al proprio programma di fidelizzazione, Ita ha intenzione di dotarsi sin da subito di un nuovo programma di loyalty efficiente, moderno, orientato alle esigenze dei clienti e che consenta un maggiore accesso all’offerta della compagnia e dei propri partner». Millemiglia è uno dei programmi di fidelizzazione più estesi in Italia con sei milioni di iscritti. Per i possessori di miglia si apre l’incognita sulla destinazione dei punti accumulati.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti