Speciali in evidenza
Speciale Smau
Speciale ambiente
Speciale scuola
Speciale Auto
Un anno di rincari
Speciale mutui
Voli low cost
Speciale ETF
Studi di settore
Risparmio energetico
Auto & fisco
Navigatori GPS
Musica Mp3
Guida alle facoltà
Come risparmiare
XV Legislatura
shopping 24

Servizi

Il Sole Mobile

Servizi Ricerca

Attualità ed Esteri

ARCHIVIO »

16 ottobre 2006

Immigrazione: per Prodi e Zapatero è problema che riguarda l'intera Europa

Piena sintonia tra Prodi e Zapatero alla vigilia del Consiglio europeo di venerdì a Lahti, in Finlandia, sul tema dell'immigrazione.

Il Presidente del Consiglio italiano e il Primo Ministro spagnolo, dopo l'incontro di Madrid a Palazzo della Moncloa, annunciano di avere cominciato a lavorare su una strategia comune che riguarda, in via prioritaria, la questione dei clandestini e la politica del Mediterraneo. Nella conferenza stampa successiva al vertice, hanno utilizzato parole simili per sollecitare l'Unione Europea a un impegno unitario, in modo da porre la questione sul tavolo del consiglio europeo informale di Finlandia per passare alla fase operativa a dicembre.
Per Romano Prodi si tratta di un problema «di tutto il nostro continente e lo dobbiamo presentare all'Africa in modo unitario anche perchè dobbiamo aiutare l'Unione Africana ad affrontare collettivamente la questione». Il tema, secondo il Presidente del Consiglio «non può essere risolto paese contro paese, ma dobbiamo iniziare a rendere ordinato questo processo»; perchè «l'immigrazione non è un fatto temporaneo o causale ma è un elemento sistematico della nostra società e quindi serve cooperazione».
Sulla stessa linea il discorso del Primo Ministro spagnolo. Josè Rodriguez Zapatero ha chiesto «una risposta comune dell'Ue» e ha evidenziato che «quando l'Europa è unita, come nel caso della missione in Libano, i risultati sono molto positivi». Il leader spagnolo ha assicurato che «Italia e Spagna intensificheranno il loro impegno perchè sia affrontata come una questione europea». A Lahti, in Finlandia, Italia, Francia e Spagna presenteranno un'iniziativa per sollecitare una mobilitazione di tutta l'Ue per arginare i flussi dei clandestini, anche attraverso pattugliamenti congiunti.
Prodi ha parlato con Zapatero pure di politica comune mediterranea. E riferendosi ai porti e al «risveglio asiatico» ha sottolineato: «Siamo in parte concorrenti, ma vi è un interesse comune; il Mediterraneo non ha ancora raggiunto il ruolo, la funzione e il peso che deve avere nel mondo e lavoreremo per un riposizionamento strategico».
Intanto dall'Italia, dai partiti di opposizione arrivano inviti a Prodi perchè, sull'immigrazione, prenda d'esempio la politica di Zapatero. Da Alleanza Nazionale Italo Bocchino ricorda: «Il governo spagnolo ha sposato la linea dura contro i clandestini, prevedendo molte più espulsioni di quante ne voleva la legge Fini-Bossi e conserva una normativa sulla cittadinanza molto più restrittiva di quella proposta dal centrosinistra italiano. In Spagna - prosegue Bocchino - si punta intelligentemente sulla seconda generazione di immigrati, rendendo quasi impossibile la naturalizzazione della prima generazione. Per ottenere la cittadinanza, infatti, servono dieci anni di residenza ed occorre rinunciare a quella d'origine. Anzichè prendere ad esempio Zapatero per le nozze gay, la sinistra italiana farebbe bene ad emularlo sulle politiche per l'immigrazione».
Dalla Lega Roberto Calderoli lancia un messaggio al Primo Ministro spagnolo: «Zapatero eviti di ascoltare Prodi in tema di immigrazione e in generale, altrimenti anche la Spagna e l'intera Europa saranno destinate a sicuro fallimento». «Fa quasi sorridere - aggiunge - pensare che Prodi parli con Zapatero di immigrazione, quando Prodi attraverso la via amministrativa, dunque saltando il Parlamento, ovvero attraverso l'integrazione delle quote dei flussi e la facilitazione dei ricongiungimenti familiari, sta realizzando una sanatoria mascherata per quasi un milione di immigrati, mentre Zapatero ne vuole espellere quasi un milione».



 

Suggerimenti

>Info quotazioni

A richiesta, via sms, la quotazione istantanea e in tempo reale del titolo che ti interessa

>Flash news

Scarica il programma gratuito, e ricevi sul tuo desktop le ultimissime notizie di economia e finanza

News

champions

L'Inter (2-1a Mosca) brava e fortunata: ribalta il risultato e vince

auto

Rimandato il lancio della «Panda cinese» per la causa con la Fiat

expo 2015

Luci sui progetti che fanno bella Milano: l'omaggio agli ospiti di Expo 2015

anniversari

Novant'anni fa la battaglia di Caporetto, madre di tutte le batoste

computer

Asus: così il notebook diventa ultraleggero

prospettive

Il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca (Stefano Capra / Imagoeconomica)

Turismo a Roma, invia le tue domande per il forum di mercoledì

GIAPPONE

La palazzina del Progetto Sofie sottoposta all'esperimento anti-sismico

Terremoto del settimo grado della scala Richter, ma la casa in legno fatta nel Trentino resiste

iniziative

L'appello di Nòva24: il Governo rilancia sul 5 per mille

CASA24

Comprare casa senza agenzia
I consigli per risparmiare nell'acquisto della casa trattando direttamente tra privati

viaggi24

Singapore. Dove tutto è possibile
Viaggio in una delle capitali mondiali dello shopping e del commercio.

In Evidenza

CRIBIS.it
Informazioni per decidere con chi fare o non fare business, in Italia e nel mondo.

Concorsi ed esami
Visita la sezione concorsi ed esami, troverai un'aggiornata rassegna di concorsi e offerte di lavoro nel pubblico impiego

5° Annual Economia & Finanza
Nel tradizionale appuntamento organizzato dal Sole 24 ORE, alcuni dei maggiori esperti affronteranno il tema: MiFID, Compliance e Competitività. Milano, 18 ottobre - Per iscrizioni, cliccare qui .

Il Sole 24 Ore FINANZA
Scopri l'offerta professionale di prodotti e servizi per chi opera sui mercati.

Scarica il gadget del Sole 24 ORE per Windows Vista
Il Sole 24 ORE porta sul tuo desktop le news di economia e attualità e l'andamento della Borsa.

Pubblicità