ILSOLE24ORE.COM > Notizie Italia ARCHIVIO

Gustavo Selva (An) si dimette da senatore: aveva finto un malore e usato un'autoambulanza come taxi

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
11 giugno 2007

Dopo quanto successo sabato, durante la visita di Bush a Roma, Gustavo Selva, senatore di An, che aveva finto un malore per farsi trasportare da un'ambulanza negli studi de «La7» superando così tutti gli ostacoli al traffico, ha presentato una lettera di dimissioni al presidente Marini. Il ministro della Salute Livia Turco era stata durissima, non lesinando aggettivi: «Vergognoso, irresponsabile e indegno». «Mi auguro - ha aggiunto il ministro - che le autorità competenti verifichino se un tale comportamento non configuri ipotesi di fatti illeciti, sia in sede civile che penale. Dobbiamo infatti pensare che il bilancio di questa arrogante goliardata poteva anche essere tragico nel caso in cui, e poteva accadere, un'altra persona avesse avuto realmente bisogno di quell'ambulanza».

Ecco quanto ha scritto Selva: «Per prendere la decisione che sto per annunciarle ho interrogato solo la mia coscienza di cittadino e di parlamentare italiano senza ascoltare nessuna persona politica e neppure la mia famiglia». Comincia così la lettera che il senatore Gustavo Selva ha inviato al presidente del Senato Franco Marini per annunciare le dimissioni da senatore della Repubblica.«Non voglio far ricadere sulla più alta rappresentanza parlamentare della nazione italiana, quale è il Senato della Repubblica, le mie eventuali colpe politiche e i miei possibili errori. Con la presente pertanto pongo nella sua disponibilità le mie dimissioni da senatore della Repubblica. Poichè le dimissioni, a norma di regolamento, dovranno essere discusse e
poste al voto dell'assemblea a scrutinio segreto, nel frattempo mi asterrò a prendere parte a qualsiasi attività e voto del Senato della Repubblica».

Selva annuncia anche nella lettera una interrogazione con la quale chiede al presidente del Consiglio di riferire nell'aula del Senato su uno specifico aspetto della
vicenda che lo ha coinvolto: «Dal momento in cui io sono stato accomodato da un infermiere sull'autoambulanza (che non fu da me chiesta, trovandosi sul posto a disposizioni di quanti come me, avevano presenziato nel cortile di Palazzo Chigi alla conferenza stampa congiunta dei presidenti Bush e Prodi) a quello in cui l'ambulanza si avviò all'ospedale San Giacomo sono trascorsi 12 minuti "nobile esempio della rapidità e dell'efficienza del servizio"»

Le reazioni politiche
Dal centrosinistra si era già levato un coro con la richiesta di una censura dal presidente del Senato, ma anche dal leader del suo partito, Gianfranco Fini. E la vicenda potrebbe avere sviluppi davanti alla magistratura. A raccontare l'episodio è stato lo stesso Selva, in diretta, durante la trasmissione dedicata alla visita di Bush. Il parlamentare di An è rimasto bloccato in piazza del Parlamento visto che il centro di Roma era chiuso al traffico. Inutili le insistenze del senatore con gli agenti di Polizia perchè permettessero il passaggio a un taxi o alla vettura dell'emittente. Niente da fare, ed ecco il colpo di genio: Selva ha finto di sentirsi male e si è fatto portare dall'ambulanza a via Nogaro dal suo cardiologo: in realtà alla sede de «La 7». «Un trucco da vecchio giornalista per farmi portare qui», si è vantato in diretta Tv.

La notizia, pubblicata dai quotidiani di lunedì, ha suscitato l'indignazioni di molti parlamentari. Roberto Giachetti (Dl) ha chiesto al leader di An di condannare il suo senatore. Anche il senatore verde Tommaso Pellegrino ha chiamato in causa Fini, ma anche il presidente del Senato Franco Marini, a cui chiede di prendere «i dovuti provvedimenti di censura». E il capogruppo del Prc al Senato, Giovanni Russo Spena, ha chiesto la censura da parte di An e dell'intera Cdl. Numerosi voci si sono levate dai colleghi senatori di Selva. Diversi di essi, come Massimo Villone (Sd), hanno sottolineato che atteggiamenti del genere «confermano che quella della politica è diventata ormai una casta a tutti gli effetti». Mentre da un parlamentare della Repubblica, ha rimarcato il leghista Roberto Calderoli, «dovrebbero invece arrivare il buon esempio». «Selva si scusi pubblicamente in aula», hanno chiesto cinque senatori dell'Unione, Francesco Ferrante e Andrea Ranieri (Ulivo), Loredana De Petris (Verdi), Nuccio Iovene (SD), Tommaso Sodano (Prc).

Impietoso Piergiorgio Stiffoni (Lega): «A 65 anni bisognerebbe andare in pensione». E il verde Angelo Bonelli ha chiesto alla magistratura di aprire un'inchiesta. A fronte dell'imbarazzato silenzio di An, una voce in difesa di Selva si è levata dalle file di Fi. Quella di Francesco Giro che ha assicurato: «Gustavo Selva è un uomo integerrimo e se i fatti si sono svolti come ci vengono oggi riferiti dalla stampa chiederà senz'altro scusa».

La ricostruzione della vicenda
Il direttore generale dell'Ares-118 del Lazio, Vitaliano De Salazar, ha avviato una inchiesta amministrativa interna sulla vicenda che ieri ha visto protagonista il senatore Gustavo Selva «per le azioni doverose e opportune». «Quanto è accaduto ci lascia una grande amarezza - ha detto Vitaliano De Salazar - convocheremo i responsabili per fare una relazione al presidente Marrazzo per le azioni doverose ed opportune». «Sabato come tutti sanno, - ha ricordato De Salazar - è stata una giornata che ha visto l'Ares 118 e tutto il suo personale impegnata in un superlavoro. Oltre ai 600 soccorsi ordinari, infatti, è stata aggiunta la grande tensione per la gestione del piano di difesa sanitaria legato alla visita del presidente Bush a Roma, con 50 mezzi dedicati». «Rispetto agli accadimenti di ieri - ha aggiunto il direttore - non ci sono parole da parte di chi, come noi, è impegnato in un lavoro così delicato, strategico e vitale, come l'emergenza sanitaria: quanto è accaduto ci lascia un grande amarezza. Posso dire che il personale del 118 ha dimostrato, come accade tutti i giorni, correttezza tempestività e professionalità ». «Ho comunque convocato per domani mattina - ha concluso - i responsabili di tutti i servizi coinvolti, al fine di stilare una dettagliata relazione al Presidente Marrazzo per le azioni doverose ed opportune».

ll presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo presenterà un esposto alla Procura della Repubblica contro il senatore Selva.Marrazzo: «Ho già chiesto al direttore dell'Ares 118 Vitaliano De Salazar una relazione dettagliata sull'episodio che ha visto come protagonista il senatore Gustavo Selva e che attendo per domani mattina. Ho chiesto di procedere con la massima urgenza e accuratezza per verificare se corrisponde al vero che il senatore Selva abbia utilizzato ieri, in una situazione tanto delicata, un mezzo regionale adibito al soccorso pubblico per fini di tutt'altro genere». «Posso solo affermare - aggiunge Marrazzo - che, secondo le prime informazioni raccolte, l'episodio appare assai grave e suscita una forte indignazione. Nell'attesa di conoscere appieno l'esatta dinamica della vicenda posso soltanto dire che, se l'approfondita relazione del 118 che ho richiesto confermerà le notizie frammentarie di cui adesso dispongo, intendo presentare un esposto alla procura della Repubblica contro il senatore Selva per tutti i reati che si possono configurare e per richiesta danni».

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
8 maggio 2010
8 maggio 2010
08 Maggio 2010
8 maggio 2010
8 maggio 2010
 
Prendeva la pensione della madre morta. Arrestato
L'Indagine del Cnr nei mari italiani
IL PUNTO / Il dopo Scajola e gli interrogativi sul governo
Addio a Giulietta Simionato
VIDEO / Le dimissioni di Scajola (da C6.tv)
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-