ILSOLE24ORE.COM > Notizie Italia ARCHIVIO

La Nettunense è la strada più pericolosa delle vacanze

di Luciano Fassari

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
8 agosto 2007


Nettunense, Romea, Via del Mare, Pontina e Jonica, oltre a essere tra le strade statali italiane più trafficate durante il periodo estivo, sono anche tra le più pericolose. Se si viaggia su queste strade, la possibilità di essere coinvolti in un incidente è 7 volte maggiore rispetto al resto d'Italia. Questa speciale graduatoria delle statali più a rischio è stata stilata da Aci e Istat che hanno rilevato come su queste vere e proprie «giungle d'asfalto», si registrino fino a 5 incidenti per chilometro, in confronto alla media nazionale di 0,70. L'indagine, mette in rilievo anche come il 17% degli incidenti si verifica su strade extraurbane, il 77% in città e solo il 6% in autostrada. Da notare, inoltre, come la totalità degli incidenti mortali si concentri su appena il 3,2% dell'estensione complessiva delle strade italiane.

Il primato di questa speciale classifica delle strade «maglia nera» sul fronte della sicurezza stradale va alla Nettunense (statale 207) su cui sono stati riscontrati 4,99 incidenti per chilometro, al secondo posto figura la statale 72 di San Marino con un valore di 4,67, mentre sul terzo gradino del podio si colloca la statale 67 di Scandiano con 4,10. Ma nelle prime dieci in graduatoria figurano anche strade famose come la Via del Mare (statale 8) con una media di 3,62 incidenti per chilometro, la statale148, meglio nota come via Pontina con una media di 3,43, e la statale106-ter Jonica, con una media di 3,16 sinistri per chilometro. La ricerca Aci-Istat, inoltre, mette in risalto come sulle arterie italiane la manutenzione dell'asfalto sia carente e la segnaletica stradale lasci molto a desiderare.

L'Aci, però, non crimilalizza solo lo stato delle strade. «La piaga degli incidenti, però, non si può imputare unicamente allo stato delle strade - spiegano all'Aci - visto il ruolo fondamentale che rivestono gli automobilisti». Per l'Aci «gli investimenti infrastrutturali devono accompagnarsi a una sempre più incisiva azione di prevenzione ed educazione degli utenti da parte di tutte le Forze dell'ordine, unitamente a un rafforzamento dei controlli sulle strade che scoraggino, prima ancora di reprimere, i comportamenti sbagliati». Proprio sul fronte dei controlli stradali l'Aci, in relazione al decreto legge entrato in vigore lo scorso fine settimana, sottolinea l'importanza della visibilità delle pattuglie, prevista dal provvedimento. «In quest'ottica - sottolineano i tecnici dell'Aci - è meglio di un autovelox nascosto».

Le 10 strade più pericoloseIncidenti per km
1SS 207 - Nettunense4,99
2SS 072 - di San Marino4,67
3SS 467 - di Scandiano4,1
4SS 309 dir - Romea4,04
5SS 008 - Via del Mare3,62
6SS 148 - Pontina3,43
7SS 336 - dell'Aeroporto di Malpensa3,38
8SS 511 - Anagnina3,3
9SS 106 ter - Jonica3,16
10SS 515 - Noalese3,04
Media nazionale0,7
Fonte: ACI-ISTAT, "Localizzazione Incidenti Stradali"
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
8 maggio 2010
8 maggio 2010
08 Maggio 2010
8 maggio 2010
8 maggio 2010
 
Prendeva la pensione della madre morta. Arrestato
L'Indagine del Cnr nei mari italiani
IL PUNTO / Il dopo Scajola e gli interrogativi sul governo
Addio a Giulietta Simionato
VIDEO / Le dimissioni di Scajola (da C6.tv)
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-