ILSOLE24ORE.COM > Notizie Economia e Lavoro ARCHIVIO

Boeing in rosso: 10mila tagli

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci

Ondata di licenziamenti in vista per Boeing, il colosso aerospaziale americano che proprio in mattinata ha annunciato di aver chiuso il quarto trimestre del 2008 in perdita. L'azienda ha reso noto anche un piano per licenziare 10.000 dipendenti, pari al 6% circa della sua forza lavoro. Il colosso aeronautico statunitense ha registrato una perdita netta di 56 milioni di dollari, pari a 0,08 dollari per azione. A pesare sono stati lo sciopero dei lavoratori meccanici, il cui impatto sul risultato è stato stimato in 1,09 dollari per azioni, un accantonamento in relazione al programma 747 (0,61 dollari per azione) e una riserva per contenziosi legali (0,09 dollari per azione). I proventi nel trimestre sono scesi del 27% a 12,7 miliardi, soprattutto a causa dello sciopero che ha ridotto le consegne di aerei commerciali nella misura di 70 unità, e ha generato un mancato fatturato di 4,3 miliardi. Per l'intero anno 2008, l'utile netto è diminuito del 34% ed è stato pari a 2,7miliardi, mentre l'utile per azione è stato pari a 3,71 dollari. Il fatturato è diminuito dell'8% arrivando a 60,9 miliardi.

Ad impattare sui risultati per l'anno intero, oltre allo sciopero, all'accantonamento e alla riserva, c'è stato l'aumento dei costi per il programma AEW&C già annunciato nel secondo trimestre. «Il progresso raggiunto in molte aree della compagnia nel 2008 è stato parzialmente vanificato dall'impatto dello sciopero e dall'andamento di alcuni programmi di sviluppo», ha detto Jim McNerney, presidente e ceo di Boeing. «Il nostro impegno primario ora e il miglioramento dell'esecuzione dei processi, dove necessario, mantenendo una performance forte in tutti i programmi di sviluppo, nonché il mantenimento della forza finanziaria per consentire la crescita anche davanti alle sfide economiche congiunturali».

Il flusso di cassa in uscita nel quarto trimestre è stato pari a 1,6 miliardi, in conseguenza dello sciopero.

Il flusso di cassa in uscita per l'anno intero ha raggiunto i 0,4 miliardi di dollari. Il carnet ordini a fine anno ha raggiunto il livello record di 352 miliardi, in aumento dell'8% nel 2008, trainato dagli ordini per aerei civili e dalla vincita di contratti da parte di IDS - Boeing Integrated Defense Systems. A fine anno la liquidità, contanti e titoli, è ammontata a 3,6 miliardi, in diminuzione, a causa dello sciopero, di acquisizioni già annunciate e della restituzione programmata di debiti. Buona parte degli investimenti in titoli sono stati trasformati in contanti durante il trimestre.
Boeing Commercial Airplanes (Bca) ha registrato proventi per 4,6 miliardi nel quarto trimestre, in diminuzione del 48% rispetto allo stesso periodo nel 2007, a causa della riduzione delle consegne in presenza dello sciopero. La perdita operativa è ammontata a 968 milioni rispetto ad un utile operativo di 973 milioni nello stesso periodo nel 2007. Lo sciopero ha ridotto l'utile per il trimestre di circa 1,2 miliardi, dopo il recupero di alcuni ritardi del terzo trimestre dovuti alla tardiva consegna di galley (cambuse) per alcuni aerei, mentre è stato fatto un accantonamento di 685 milioni di dollari per il programma 747. Per l'anno intero i proventi di BCA sono diminuiti del15%, pari a 28,3 miliardi, a causa di una riduzione nelle consegne di 105 unità dovuta allo sciopero. L'utile operativo è diminuito del 67% ed è stato di $1,2 miliardi con un margine pari al 4,2%. Lo sciopero ha ridotto l'utile per l'anno intero di circa 1,8 miliardi. Bca ha registrato 44 ordini (lordi) nel trimestre e 669 durante l'anno.

Il carnet ordini a fine anno ha raggiunto il livello record di 279 miliardi, in aumento del 9% rispetto ad un anno prima e per un valore otto volte il fatturato annuo della divisione.

Boeing Integrated Defense Systems (Ids) ha realizzato un fatturato di 8,0 miliardi nel quarto trimestre con un margine operativo dell' 11,0%, riflettendo la performance forte dei programmi. Per l'anno intero, il fatturato di IDS è rimasto stabile a 32,0 miliardi con margini operativi del 10,1%. Per il 2009, le previsioni di Boeing poggiano sull'assunto che sia BCA che Ids continuino a crescere mentre alcuni costi diminuiranno grazie alla ristrutturazione di alcuni settori e all'aumento di produttività. Si suppone, inoltre, un livello stabile di consegne di aerei civili nei prossimi anni, pur tenendo presente i rischi operativi del mercato. In questo contesto, l'utile per azione 2009 è previsto in crescita tra 5,05-5,35 dollari. Il fatturato è stimato a 68-69 miliardi di dollari.
Bca prevede di consegnare fra 480 e 485 aerei quest'anno, e opererà a piena capacità. Il fatturato della divisione dovrebbe crescere a 34-35 miliardi con margini di circa il 10%. Ids prevede un fatturato nel 2009 fra 33 e 34 miliardi, con margini operativi di circa il 10%.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
6 maggio 2010
6 maggio 2010
6 maggio 2010
6 aprile 2010
6 maggio 2010
 
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-