ILSOLE24ORE.COM > Notizie Finanza e Mercati ARCHIVIO

Microcredito, la finanza che si declina con solidarietà ed ecologia

di Carlo Giorgi

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
29 ottobre 2007


Ancora piccolo ma estremamente vitale. È il settore della finanza etica in Italia, alla vigilia della nascita di Banca Prossima. Negli scorsi anni, sotto la forte spinta di una fascia combattiva di risparmiatori "etici", è cresciuto nel nostro Paese il ventaglio di possibilità per chi desidera fare investimenti senza rischiare di finanziare aziende discutibili dal punto di vista etico; ma anche per chi, cercando un finanziamento per iniziative solidali, non è considerato "bancabile", cioè affidabile dal punto di vista bancario, dagli istituti di credito tradizionali.

Nel marzo del 1999 apre la prima sede operativa della Banca Popolare Etica, nata dopo un cammino di cinque anni voluto da decine di associazioni non profit che creano per la "loro" banca una cooperativa e mettono insieme il capitale sociale necessario. Banca etica promette al risparmiatore un uso etico, appunto, del denaro, a fronte di interessi inferiori a quelli di mercato. La trasparenza è garantita da un comitato, ed è stilato un elenco delle realtà finanziate "socialmente attive" tra cui il risparmiatore può esprimere delle preferenze: cooperazione sociale o internazionale, ambiente, progetti culturali o della società civile. Banca etica propone diverse soluzioni di risparmio, investimento e finanziamento, emette certificati di deposito, prestiti obbligazionari e accetta titoli in custodia e amministrazione. Tra le possibili opzioni del cliente c'è anche la carta Affinity, che devolve un contributo a un'associazione scelta dal cliente quando il titolare la usa.

Etica Sgr è la società di gestione del risparmio del gruppo Banca Popolare Etica. Nasce a Milano nel 2003. Etica Sgr si occupa tra l'altro sia di fondi comuni di investimento "etici", sia di "microcredito". Oggi Etica propone al risparmiatore quattro differenti fondi comuni di investimento. Si tratta di fondi riservati ad azioni e titoli di stato scelti per il loro valore sociale e ambientale. La selezione dei prodotti viene fatta sulla base dei dati forniti dalla società di ricerca inglese Eiris. Chi sceglie i fondi di Etica sgr devolve un euro ogni 1.000 investiti per un progetto di microcredito che fa da garanzia a progetti di giovani imprenditori o a cooperative sociali che hanno bisogno di ricapitalizzarsi.

Altra modalità d'investimento è Etimos, che vede tra i suoi soci fondatori Banca Etica e Caritas Italiana: nasce nel 1999 come evoluzione della cooperativa Ctm-Mag. Formato da circa 200 soci tra cooperative, ong e istituzioni religiose, raccoglie capitali per poi reinvestirli i progetti di microfinanza nel Sud del mondo, indirizzati a cooperative di risparmio e credito dell'America Latina e dell'Africa o a cooperative di lavoro e di produttori del commercio equo e solidale.

A spianare la strada a Banca Etica, negli anni '90 sono state però le Mag, o Mutue Auto Gestioni, cooperative finanziarie "solidali" che avevano come scopo quello di raccogliere fondi tra i soci per finanziare in Italia piccole iniziative dall'alto valore ecologico e sociale. Diverse Mag sono ancora in attività, come Mag2 Finance di Milano. Finanzia progetti in ambito sociale, ecologia, consumo consapevole, cultura e informazione. Per garantire a un maggior numero di realtà la possibilità del finanziamento, la regola è che l'importo erogato non debba superare il 5% del capitale sociale della cooperativa Mag2 Finance.

Cresud Spa è una società finanziaria che sostiene le attività di microcredito nel Sud del mondo. Finanzia istituzioni di microcredito, associazioni, cooperative e produttori di commercio equo e solidale soprattutto in America Latina. Tra i progetti, Cresud ha aperto una linea di credito con la federazione delle cooperative dei "Sem Terra" brasiliani. Le obbligazioni fin qui emesse, a tagli minimi di 2.500 euro con un interesse annuo del 2,75%, hanno raccolto sottoscrizioni per 1,2 milioni di euro.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.