ILSOLE24ORE.COM > Notizie Italia ARCHIVIO

Prodi: «L'esercito per superare l'emergenza rifiuti». De Gennaro commissario

di Nicoletta Cottone

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
8 gennaio 2008

Per superare l'emergenza rifiuti in Campania «ci si avvarrà del concorso qualificato delle Forze armate per le situazioni di straordinaria necessità e urgenza». Lo ha annunciato il presidente del Consiglio Romano Prodi, al termine del vertice fiume durato oltre 3 ore sull'emergenza rifiuti in Campania. Il piano individuato dal Governo, vuole ridare la responsabilità del ciclo di smaltimento dei rifiuti agli enti locali uscendo dalla logica del commissariamento, creando un nuovo raccordo tra le istituzioni e giungendo all'autosufficienza nello smaltimento. Il Governo, ha spiegato Prodi, punta «a ridare al Paese una completa autosufficienza in termini di smaltiimento, evitando il ricorso alla loro esportazione onerosa».

Per 120 giorni il commissario straordinario per l'emergenza sarà il prefetto Gianni De Gennaro, al quale si affiancherà come vicario il generale di divisione Franco Giannini. Entro due settimane sarà nominato un commissario liquidatore che dovrà porre fine ai 14 anni di emergenza rifiuti della Campania. Si punta, poi, al superamento di tutti i consorzi, in particolare nelle province di Napoli e Caserta. I comuni dovranno elaborare il piano per lo smaltimento differenziato dei rifiuti nei prossimi due mesi e avranno poi 60 giorni per realizzarlo. La mancata attuazione delle misure determinerà il commissariamento dei comuni inadempienti.

«Il Governo - spiega il premier - ha deciso di predisporre nel breve termine un piano operativo per lo smaltimento dei rifiuti normali e speciali utilizzando i siti immediatamente utilizzabili nell'ambito di quelli individuati dalla legge 87 del 2007, a cui si aggiungeranno altri individuati dall'autorità competente». Il premier ha anche precisato che la regione Campania sarà dotata di tre termovalorizzatori: Acerra, Santa Maria La Fossa e Salerno, oltre alle discariche per l'autosufficienza nello smaltimento. Tra le misure decise di breve e medio termine per il superamento dell'emergenza rifiuti in Campania c'è anche la richiesta «di un contributo su base volontaria», limitato nelle quantità e nel tempo da parte di altre Regioni per lo smaltimento dei rifiuti di Napoli e dell'hinterland. Domani sull'argomento è in programma un incontro con i rappresentanti dell'Anci.

Al super vertice a Palazzo Chigi hanno partecipato il vice premier, Francesco Rutelli, il ministro dell'Interno, Giuliano Amato, il ministro della Difesa, Arturo Parisi, quello dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, il ministro per le Politiche comunitarie, Emma Bonino, e i sottosegretari alla presidenza del Consiglio, Enrico Letta ed Enrico Micheli.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
8 maggio 2010
8 maggio 2010
08 Maggio 2010
8 maggio 2010
8 maggio 2010
 
Prendeva la pensione della madre morta. Arrestato
L'Indagine del Cnr nei mari italiani
IL PUNTO / Il dopo Scajola e gli interrogativi sul governo
Addio a Giulietta Simionato
VIDEO / Le dimissioni di Scajola (da C6.tv)
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-