ILSOLE24ORE.COM > Notizie Italia ARCHIVIO

Veltroni: sì senza limiti per volontariato e ricerca

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
12 Aprile 2008

Caro direttore, la nostra è una comunità unita, nella quale nessuno resta solo e tutti sanno qual è il valore del tempo, dell'impegno, dell'attenzione che si dà volontariamente agli altri. Una comunità che si prende cura di sé, in cui ognuno tende la mano a chi è in difficoltà. Un Paese che si pone nuovi obiettivi, mette al centro la ricerca e guarda verso orizzonti che sembrano lontani.

Questo è già quanto succede in Italia, è già la vita quotidiana di milioni di persone, è la nostra aspirazione, è una delle chiavi di volta della nostra azione quotidiana. Non è certo difficile per il Partito democratico prendere l'impegno di rendere il contributo del 5 per mille stabile e senza limiti a sostegno delle attività delle associazioni di volontariato o di università o enti di ricerca. È anzi un impegno che prendiamo con grande convinzione.
Più di 15 milioni di cittadini decidono già di destinare una quota delle imposte che versano a finalità sociali o per promuovere la ricerca scientifica o medica. È un fatto straordinario che bisogna far crescere, valorizzare.
Ognuna di quelle persone decide con la sua firma nella dichiarazione dei redditi di prendersi cura di qualcosa, di sostenere un obiettivo, di rendere più fitta la rete della solidarietà o di spostare un pochino più in là la frontiera della conoscenza. È questa in sé una ricchezza per il Paese.
E lo è poi il flusso di finanziamenti che può arrivare alle associazioni che consentono la costruzione di un moderno sistema di welfare o che permettono di avviare un progetto di ricerca, magari per fare passi in avanti nella cura di malattie, un tempo o ancora, incurabili.
A ben vedere è anche un piccolo tassello per rinsaldare il rapporto tra Stato e cittadini che pagano le tasse e ricevono in cambio servizi. La via maestra è certo ridurre il peso delle tasse, pagare meno, per pagare tutti, ridurre e rendere più efficiente la spesa pubblica in modo da spendere meno e meglio, alleggerire il peso del debito pubblico per dare ai cittadini più servizi e tagliare gli interessi da pagare.
Ma accanto a questo ogni cittadino, ogni contribuente, deve sentire che con il suo versamento aiuta una finalità a cui tiene o, più in generale, sorregge la sanità pubblica o consente alle forze dell'ordine di fare il proprio lavoro o tiene aperte le scuole. È su questo che si fonda una comunità.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
8 maggio 2010
8 maggio 2010
08 Maggio 2010
8 maggio 2010
8 maggio 2010
 
Prendeva la pensione della madre morta. Arrestato
L'Indagine del Cnr nei mari italiani
IL PUNTO / Il dopo Scajola e gli interrogativi sul governo
Addio a Giulietta Simionato
VIDEO / Le dimissioni di Scajola (da C6.tv)
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-