ILSOLE24ORE.COM > Notizie Italia ARCHIVIO

Rosy Bindi presidente del Pd.
Bersani: «Superiamo il passato»

Pagina: 1 2 di 2 pagina successiva
commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
7 novembre 2009
Rosy Bindi
Il discorso di Pier Luigi Bersani


«Grazie a tutti coloro che mi hanno dato fiducia, una fiducia che mi onora e che mi ha commosso. Il primo saluto va a chi è rimarrà per sempre il primo e unico presidente di questa assemblea, Romano Prodi». Così Rosy Bindi ha iniziato il suo discorso poco dopo essere stata eletta presidente del partito dall'assemblea nazionale del Pd. Bindi sottolinea che proprio l'assemblea «rappresenta quella democrazia che vogliamo costruire in questo paese. Bersani l'ha ribadito, siamo il partito del grande popolo. Spero che l'assemblea costituisca il cuore del Pd, questo è un impegno che mi assumo come presidente».
Marina Sereni, della mozione Franceschini, e Ivan Scalfarotto, della mozione Marino, sono stati eletti vicepresidenti. Enrico Letta, su proposta di Bersani, è stato eletto vicesegretario a larghissima maggioranza. Beppe Fioroni sarebbe indicato come coordinatore della segreteria del Pd, secondo l'accordo raggiunto dietro le quinte dell'assemblea nazionale del Pd. L'area ex-Ppi avrà così un rappresentante con un incarico politico di peso.

Bersani: «Il progetto del Pd va rafforzato»
«Per l'alternativa»: questo è lo slogan scelto dal neosegretario Pier Luigi Bersani per l'assemblea nazionale del Pd. Subito dopo l'avvio dei lavori Bersani è stato proclamato ufficialmente nuovo segretario. In platea i mille neodelegati e tutti i big del Pd con eccezioni illustri: l'ex premier Romano Prodi, impegnato a Parigi, l'ex segretario Walter Veltroni e, come prevedibile, Francesco Rutelli, ormai al lavoro per altri percorsi politici.
NO AL PARTITO DELL'UOMO SOLO. «Ho detto più volte che non credo al partito di un uomo solo ma a un collettivo di protagonisti», ha esordito poi Bersani nel suo primo discorso da segretario. «So bene - ha aggiunto - che la formazione di un collettivo deve avere forme nuove e contemporanee ma rinunciarvi, per un partito popolare, non sarebbe andare avanti, sarebbe regredire».
LE RIFORME ISTITUZIONALI IN PRIMO PIANO. Bersani ha poi elencato i quattro temi prioritari nelle riforme istituzionali per il Pd: rafforzamento delle funzioni di governo e Parlamento, moderna legislazione sui partiti, nuova legge elettorale (con un confronto in Parlamento ma disposti anche a una legge di iniziativa popolare), nuove norme sui costi della politica. «Questo progetto di riforma - ha detto Bersani - sarà affidato al non cosiddetto dialogo, parola malata, ma al confronto trasparente nelle sedi proprie e cioè nel Parlamento».
«IL GOVERNO PRESENTI MISURE VERE PER SUPERARE LA CRISI». «La crisi non è psicologica, non è una nuvola passeggera, non l'abbiamo alle spalle», ha detto Bersani, che ha assicurato come sulla situazione economica non intende essere «pessimista o catastrofista», ma pretende che si riconosca che «il problema è serio». Quindi cita con ironia le affermazioni di ieri del premier sul superamento della Gran Bretagna e chiede misure vere, «una risposta nazionale»: «Non ci si presenti per favore con una finanziaria fatta di segnali irrilevanti. Ci servono misure vere».
PRESENZA CAPILLARE SUL TERRITORIO. «C'è ancora molto da fare per costruire il nostro partito - ha proseguito il segretario - In questi due anni si è determinata una costituzione materiale che va corretta e migliorata. Convocherò subito la Direzione per discutere, prima degli organigrammi, lo stato del partito e come concepire un suo rafforzamento strutturale». È l'inversione di rotta che Bersani indica rispetto alle gestioni precedenti. Serve, sostiene Bersani, «un partito popolare e del territorio, che selezioni dal territorio le nuove classi dirigenti e che si radichi nei luoghi di studio e di lavoro». Per questo, a fronte dei 70 circoli nei posti di lavoro e di 10 nei posti di studio, Bersani proporrà ai segretari regionali di fondare nei prossimi mesi «500 nuovi circoli nei luoghi di lavoro».
«NON ANDREMO AL RIMORCHIO DEL SINDACATO».«Il pd non andrà a rimorchio di nessuno», ha detto Bersani. A chi gli rimprovera una eccessiva vicinanza alla Cgil, risponde: «Quando dico lavoro, intendo dire lavoro e impresa a cominciare dalla piccola e media impresa. Chiarisco subito- spiega- che noi avremo un nostro punto di vista e una nostra posizione autonoma in questo campo, come si conviene a un grande partito popolare che riconosce e difende l'autonomia delle forze sociali, sindacali e di impresa e sollecita un confronto con loro a partire però da una sua idea di società e senza essere a rimorchio di nessuno».
«SUPERARE LE VECCHIE IDENTITA'». «Non ho dubbi - ha detto Bersani - che tutte le identità debbano avere un ruolo visibile. Ma il punto è un altro: tra dieci anni ci immaginiamo ancora così? Chiedo che ci si cimenti tutti a mettere in campo una nuova generazione che la veda diversamente da noi». Quanto alla richiesta di Franco Marini di una visibilità per gli ex
popolari, Bersani ha detto: «Ragioneremo assieme. Ma dobbiamo mettere in campo una generazione che ci aiuti a superare questa impostazione».

  CONTINUA ...»

7 novembre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Pagina: 1 2 di 2 pagina successiva
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio


L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
8 maggio 2010
8 maggio 2010
08 Maggio 2010
8 maggio 2010
8 maggio 2010
 
Prendeva la pensione della madre morta. Arrestato
L'Indagine del Cnr nei mari italiani
IL PUNTO / Il dopo Scajola e gli interrogativi sul governo
Addio a Giulietta Simionato
VIDEO / Le dimissioni di Scajola (da C6.tv)
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-