ILSOLE24ORE.COM > Notizie Mondo ARCHIVIO

Unione per il mediterraneo: la sede sarà a Barcellona

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
5 Novembre 2008

MARSIGLIA. Dal nostro inviato
L'Unione per il Mediterraneo (Upm), fortemente voluta dal presidente Nicolas Sarkozy per rilanciare i rapporti tra i Paesi rivieraschi, stava per naufragare sul nascere proprio in terra francese, a Marsiglia, sede della conferenza ministeriale fra le due sponde. Gli israeliani avevano messo un veto all'ingresso a pieno titolo della Lega Araba nell'istituzione in formazione, mentre i Paesi arabi volevano che la Lega non fosse confinata a un ruolo di mero osservatore: una situazione di impasse che stava per far fallire tutti gli sforzi diplomatici.
Poi nella mattina di ieri i 43 ministri degli Esteri dei Paesi euro-mediterranei hanno trovato un accordo su tutti i punti che fino a lunedì sera sembrava potessero mandare all'aria il futuro dell'Upm. Gli israeliani hanno accettato che la Lega araba entrasse a pieno titolo nell'Unione per il Mediterraneo, accettando anche che nel documento finale venisse inserita una frase sui negoziati israelo-palestinesi («i ministri invitano le parti ad astenersi da ogni misura che possa pregiudicare l'esito dei negoziati») che è stata interpretata come un'indiretta e generica esortazione a interrompere la politica dei nuovi insedimenti nei Territori; infine hanno permesso di inserire, sempre nel documento finale, un riferimento «all'iniziativa araba di pace». «Siamo di fronte a un fatto storico, anche se bisognerà vedere come Israele si comporterà in futuro», ha commentato il ministro degli Esteri egiziano, Aboul Gheit, in riferimento proprio a questo ultimo punto.
In cambio, Israele ha ottenuto di entrare nel segretariato aggiunto come membro di diritto per tre anni insieme però a un rappresentante palestinese. Per la prima volta, dunque, un israeliano e un palestinese siederanno nell'organismo politico (allargato per trovare il compromesso) che deciderà i progetti da finanziare per lo sviluppo delle due sponde del Mediterraneo. Questo consentirà di dare l'avvio ufficiale ai lavori dell'Upm, che partiranno entro fine anno con il contributo della Ue che fornirà, secondo quanto detto a Marsiglia dal commissario Ue alle relazioni esterne, Benita Ferrero-Waldner, oltre ai già stanziati 27,7 milioni di euro, altri 32 milioni per l'anno prossimo.
Secondo l'assetto istituzionale stabilito, la sede del segretariato sarà a Barcellona (nell'antico Palazzo reale: «un grande successo della diplomazia spagnola», ha dichiarato il premier Zapatero), la presidenza per due anni sarà franco-egiziana (Sarkozy-Mubarak), il segretario generale sarà di un Paese della sponda Sud e lavorerà assieme a funzionari di cinque Paesi: Italia, Grecia, Malta, Israele e Autorità nazionale palestinese. Il segretario e i cinque membri aggiunti resteranno in carica per tre anni e saranno operativi entro la fine dell'anno.
«C'è stato il serio rischio che potesse saltare tutto, ma alla fine è stato trovato un compromesso su tutto e l'Upm può andare avanti», ha commentato il sottosegretario italiano agli Esteri, Stefania Craxi al termine dei lavori. «L'Italia ha proposto agli altri 42 Paesi euromediterranei di dare vita ad un forum economico a Milano (promosso dalla Camera di commercio) per promuovere il dialogo tra Governi e soggetti economici che moltiplichi le possibilità d'investimenti», ha aggiunto il sottosegretario italiano agli Esteri, sottolinendo il ruolo dei privati in questo nuovo quadro di discontinuità con il precedente e poco lusinghiero processo di Barcellona.
Roma ha sostenuto anche la creazione di un network di piccole e medie imprese, per sostenere le Pmi («fattore di mobilità sociale») sull'accesso al credito. L'Italia, in una Marsiglia allagata e sotto temporali incessanti, si è poi candidata a guidare il consorzio di protezioni civili che si occuperà di prevenire e affrontare i disastri ambientali dell'area euro-mediterranea.
(di V.D.R.)

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
8 maggio 2010
8 maggio 2010
 
Scene dal Pacifico
La storia per immagini dei magazzini Harrods
Il giorno del mistero a Wall Street
Elezioni inglesi / Chi ha fatto centro? La vignetta di Stephff
Election day
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-