Speciali in evidenza
Speciale Smau
Speciale ambiente
Speciale scuola
Speciale Auto
Un anno di rincari
Speciale mutui
Voli low cost
Speciale ETF
Studi di settore
Risparmio energetico
Auto & fisco
Navigatori GPS
Musica Mp3
Guida alle facoltà
Come risparmiare
XV Legislatura
shopping 24

Servizi

Il Sole Mobile

Servizi Ricerca

Cultura e Tempo Libero

ARCHIVIO »

2 marzo 2007

La notte dei duetti canori e delle polemiche Baudo- Del Noce

di Marco Barbonaglia



La terza serata, il giro di boa del Festival, è la notte delle "picconate" di Baudo. Lo show si apre, infatti, dopo le polemiche tra Pippo e Fabrizio del Noce. Senza troppa eleganza, il direttore di rai uno non ha aspettato neppure la fine della kermesse, per far capire di essere intenzionato a cambiare presentatore, nella prossima edizione. La notizia è stata riportata con una certa enfasi da alcuni giornali. Aggiungiamo, poi, l'indiscrezione secondo la quale Paolo Bonolis sarebbe già in trattative con la rai e abbiamo un quadro sufficiente a far andare Baudo su tutte le furie. Al punto da arrivare a dichiarare, quasi con le lacrime agli occhi: "Parlare di me e di conferme, mentre vorrei essere felice per i risultati, dal punto di vista umano, è bruttissimo". E' questo l'antefatto alla puntata di Sanremo di giovedì.
Sono da poco passate le 21 quando, puntuale, si alza il sipario dell'Ariston. Il presentatore siciliano fa il suo ingresso, con la Hunziker di fianco. " Hai visto cosa è successo Michelle?" esordisce. " E' la prima volta che non entro da solo."
Il colpo iniziale spetta alla soubrette. "Non sarei mai salita su questo palco, se non ci fossi stato tu. Sono onorata di fare Sanremo con il conduttore d'Italia, sei il numero uno." Non è un vero e proprio affondo. E', però, un chiaro attestato di stima, una dichiarazione di fedeltà.
La prima freccia, la scocca Pippo poco più tardi. E' la serata dei duetti. Simone Cristicchi ha appena finito di esibirsi con Sergio Cammariere. Dopo i complimenti di rito agli artisti, il presentatore si rivolge direttamente a Del Noce, seduto, come al solito, in prima fila. "Forza direttore- lo incita, bacchettandolo perché un po' svogliato- un bell'applauso!". Del Noce, sorpreso, si alza, e batte le mani con più convinzione.
Poi l'occasione per il secondo affondo, gliela offre la bravissima Teresa Salgueiro, dei Madredeus ( gruppo portato alla ribalta dal film Lisbon Story, di Wim Wenders).
La vocalist portoghese ha cantato con gli Stadio. Il presentatore le domanda se, per caso, conosceva già Sanremo. Lei risponde di si, che è naturale, perché tutti conoscono il Festival. " Visto?- rincara Baudo, guardando Del Noce- Potete essere contenti".
Lo showman trova anche l'occasione per ricambiare la lealtà della Hunziker. Sul "giallo" delle 500 rose rosse, spedite alla svizzera da un misterioso ammiratore( qualcuno addita Cassano), suggerisce: " Lo so chi è. E' Padoa Schioppa". Il riferimento è, ovviamente, alle critiche mosse del ministro dell'economia per i compensi troppo alti pagati alle star.
Ma questa è, appunto, la serata dei duetti. L'espediente dovrebbe ravvivare un po' lo show, ma non sempre funziona. Qualcuno, invece, si salva, proprio grazie all'ospite che ha portato con se'. La bellissima Anggun, per esempio, distoglie l'attenzione dai due Facchinetti, quel tanto che basta a rendere un po' più presentabile la melensa e stucchevole esibizione. Non è sufficiente a compensare lo spettacolo offerto da padre e figlio, che appoggiano la fronte uno all'altro, mentre inneggiano ai buoni sentimenti. Ne' a risolvere i problemi con il canto di Francesco, ma migliora, comunque, l'imbarazzante situazione.
Per contro, si conferma decisamente riuscita e coinvolgente (anche se arrangiata in una versione meno trascinante) la performance di Paolo Rossi, alla prese con l'inedito di Rino Gaetano. Anzi, è proprio il cabarettista a restituire un po' di smalto alla serata, presentandosi con i Tetes de Bois, tutti rigorosamente vestiti da garibaldini.
Per il resto, come è stato ripetuto da più parti, il Festival è da anni un palcoscenico calcato da musicisti che, nella maggior parte dei casi, non sono certo protagonisti della scena musicale italiana. E' la solita vecchia storia. I nostri cantanti di successo, i veri big insomma,( Vasco Rossi, Zucchero, Ligabue, Baglioni, ma anche Guccini, De Gregori, per fare qualche nome),disertano la kermesse, o, al limite partecipano come ospiti. Basta guardare la lista di questi ultimi: Franco Battiato, Renato Zero, Gianna Nannini. Tutti artisti di primo piano.
Così, anche se Baudo non fa che ripetere che è "il Festival della vera musica italiana", appare abbastanza chiaro che le cose, in realtà, non stanno così. Certo, i momenti belli non mancano. L'esibizione di Milva, per esempio, anche se era meglio sola che con Ruggeri. E ancora Tosca con Venturiello o Antonella Ruggiero che, con i cori di Sant'Ilario e Valle Laghi, intona le sua emozionante canzone contro la guerra, Cristicchi con Cammariere o la divertente Paranza di Silvestri. Ma tutto questo non basta a cancellare l'impressione che la vera musica di successo, le canzoni italiane che passano in radio, che fanno vendere i dischi, per intenderci, sia di casa altrove.
E' deludente, poi, l'esibizione dell'ospite internazionale, Miguel Angel Munoz( ennesimo clone di Ricky Martin), protagonista del telefilm Paso Adelante, che, come fosse davvero un personaggio della serie, ha intrapreso la carriera di cantante.
Unico intervento comico, con l'eccezione del consueto collegamento con Chiambretti, è lo sketch di Max Tortora, nei panni di Franco Califano. Divertente come sempre l'imitazione di un Califfo suonato, che parla solo di sesso. Riferendosi a Baudo e al direttore d'orchestra Pippo Caruso, Tortora/Califano ha detto: " Pippo che dirige l'orchestra, Pippo che presenta, ma una volta che pippo io, mi mettono subito al gabbio!" .
Tra i vari tormentoni (trick-track, il notaio, le rose), infine, il conduttore non manca di ricordare più volte che è possibile scaricare i brani del festival sui telefonini. Resta da vedere chi vorrebbe avere la canzone di Albano come suoneria del cellulare....



 

Suggerimenti

>Info quotazioni

A richiesta, via sms, la quotazione istantanea e in tempo reale del titolo che ti interessa

>Flash news

Scarica il programma gratuito, e ricevi sul tuo desktop le ultimissime notizie di economia e finanza

News