ILSOLE24ORE.COM > Notizie Tecnologia e Business ARCHIVIO

Internet non ferma la crisi della musica. Crolla il mercato discografico: - 5,5% nel 2006

di Gianluigi Torchiani

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
4 luglio 2007


Le crescita della musica on line non riesce ad arginare la crisi del mercato discografico globale, provocata dalla continua erosione delle vendite di CD. È quanto emerge dall'ultimo rapporto dell'Ifpi, l'associazione mondiale dei produttori musicali: nel 2006 il mercato discografico globale ha fatturato 19,6 miliardi di dollari, in calo del 5,5% rispetto al 2005 (20,7 miliardi di dollari). Si tratta del settimo anno consecutivo con segno negativo per il mondo della musica e della più grossa flessione dal 2003.

La responsabilità, come accennato, è dovuta per intero all'inarrestabile diminuzione delle vendite "fisiche" (per la stragrande maggioranza Compact Disc): nel 2006 il decremento è stato dell'11%, per un totale di 17,5 miliardi di dollari di valore. A preoccupare le major è soprattutto il declino in paesi come Stati Uniti e Gran Bretagna, che sinora avevano dimostrato una certa capacità di tenuta. A rendere la situazione meno amara per i discografici mondiali è l'andamento del commercio su Internet e via telefonino: i download sono cresciuti dell'85% nel 2006, raggiungendo i 2,1 miliardi di dollari, l'11% dell'intero fatturato dell'industria musicale mondiale.

Una crescita non da poco, se si pensa che nel 2004 questo settore contava solo per il 2%. Per il 2007 l'IFPI si attende un'ulteriore sviluppo del mercato on line, che dovrebbe aumentare del 50% rispetto al 2006, superando i 3 miliardi di dollari. Il problema maggiore delle multinazionali della musica rimane comunque la pirateria: il rapporto rivela che nel 2006 sono stati scaricati legalmente 795 milioni di brani, ma altri 20 miliardi di download sono stati effettuati senza rispettare i diritti d'autore.

L'Ifpi ha anche reso noto il podio degli album più venduti nel mondo nel 2006: al primo posto la colonna sonora del film Disney High School Musical, al secondo l'ultimo disco dei Red Hot Chili Peppers, Stadium Arcadium (Warner), e medaglia di bronzo la raccolta dei successi romantici dei Beatles, Love (EMI).

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 MAGGIO 2010
7 MAGGIO 2010
7 MAGGIO 2010
7 maggio 2010
 
L'Italia vista dal satellite
La domenica di sport
Sony Ericsson Xperia X10
Nokia N8
Si chiude l'era del floppy disk
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-