Speciali in evidenza
Speciale Smau
Speciale ambiente
Speciale scuola
Speciale Auto
Un anno di rincari
Speciale mutui
Voli low cost
Speciale ETF
Studi di settore
Risparmio energetico
Auto & fisco
Navigatori GPS
Musica Mp3
Guida alle facoltà
Come risparmiare
XV Legislatura
shopping 24

Servizi

Il Sole Mobile

Servizi Ricerca

Cultura e Tempo Libero

ARCHIVIO »

19 maggio 2006

Mantova come Woodstock? Tre giorni di pace e musica

di Giorgio Maimone

Si nasce incendiari e si muore pompieri.

Si nasce “Controfestival” e ... si va avanti da Festival. Questa la strada che, a un dipresso, ha seguito il Mantova Musica Festival (o MMF per chi ama le sigle) che giunge quest’anno alla terza edizione che è quasi come “una soglia della maggiore età” per una qualsiasi manifestazione. Nata su iniziativa di Nando Dalla Chiesa, in reazione al Festival di Sanremo organizzato da Tony Renis (l’ex cantante amato da Silvio Berlusconi, ma anche con amicizie compromettenti), la manifestazione nel 2004 si è svolta per la prima volta nel mese di febbraio, in contemporanea col Festival ufficiale, in un clima un po’ da battaglia, dividendosi tra i Teatri e gli spazi pubblici di Mantova, sulla falsariga di quanto avviene da anni nel comune lombardo per il Festivaletteratura. Il secondo anno, l’anno scorso, la manifestazione aveva già cambiato impostazione: non più festival “contro”, ma festival “pro”. “Pro” musica italiana, tendenzialmente d’autore, con un occhio di particolare attenzione a scoprire quali sono “le musiche” che ci girano intorno. Inoltre, per la prima volta, il MMF lo scorso anno aveva un tema e uno slogan: svolgendosi a cavallo del 2 giugno, festa della Repubblica, era dedicato al tema della “Libertà”, sottolineando quanto “la nostra Costituzione sostenga i valori culturali e civili e la libertà dell’espressione artistica”. Quest’anno, terza edizione, nuovo piccolo cambio di date e di impostazione: il tema trainante è “Italia, Italie” per indicare “la presenza del nostro Paese nelle culture che si affiancano, si distanziano, si intrecciano, si contaminano anche e soprattutto attraverso le esperienze musicali. Più Italie che parlano linguaggi differenti, dalla canzone d’autore alla musica etnica alle nuove realtà giovanili”. Il periodo di svolgimento è compreso tra mercoledì 24 maggio e domenica 28. Piccolo spostamento anche sul piano musica: non si parla più di musica d’autore, ma di musiche in genere.
Niente di grave, l’appuntamento continua a restare tra i migliori che si possano trovare in Italia, ricco di 70 concerti, con 60 ospiti “big” e oltre un centinaio di eventi collaterali a cui, a vario titolo, partecipano personaggi del calibro di Gianna Nannini, Franco Battiato, Gino Paoli, Bruno Lauzi, Carlo Fava, Morgan, Simone Cristicchi, Caparezza e Dolcenera. Oltre ai “big” più o meno conosciuti, frugando tra le pieghe della rassegna, troviamo altri nomi di nostro totale gradimento come i Sulutumana, Davide Van De Sfroos, Gianfranco Manfredi, Mauro Pagani, Alberto Camerini e Claudio Rocchi per non dire che i primi nomi che ci saltano agli occhi.
“Ma oltre gli ospiti di prestigio il centro del MMF rimane la rassegna dei 18 emergenti, che la commissione ha scelto tra le centinaia di proposte arrivateci in questi mesi e che quest’anno avranno l’onore di esibirsi nello splendido scenario di Piazza Sordello”, ci spiega Giorgia Fazzini, della Commissione Selezionatrice del Festival, presieduta da Ricky Gianco e composta, oltre che dalla Fazzini, da Annibale Bartolozzi, Enzo Gentile, Ezio Guaitamacchi, Gaetano Liguori, Gianni Mura, Antonio Silva e Alberto Tonti . “Quasi tutti gli spettacoli di quest’anno - continua Giorgia Fazzini - e si va da mattina fino a notte inoltrata, sono gratuiti. Lo slogan “Italia Italie” sta a rappresentare la situazione esistente di questa repubblica italiana, unica e variegatissima. La nostra scelta è di parlare di Italia partendo dalle sue differenze. La rassegna rappresenta adeguatamente la scelta: un terzo più o meno dei selezionati canterà in dialetto”.
La rassegna dei 18 emergenti si concluderà, come un vero festival, con i premi per la miglior interpretazione, per la migliore canzone e per il miglior testo. Lo scorso anno, la giuria di qualità premiò Maria Pierantoni Giua, che partecipa anche quest’anno, mentre due anni fa, quando ancora la questione premi non era definita, furono i Sulutumana a essere prescelti da un referendum organizzato da una radio tra il pubblico che aveva assistito alle tre serata del Festival.
Il Mantova Musica Festival, però, oltre che centro spettacolare, rappresenta anche un ottimo osservatorio per chi, dal punto di vista della Commissione, abbia voglia di fare una sorta di screening sullo stato della musica in Italia.
“C’è molto più rock dello scorso anno, quando l’obiettivo si era forse spostato più sul folk.
La musica italiana - ci spiega ancora la Fazzini - attraversa una fase di transizione pesante più in difetto che in favore. All’interno di questa fase, che mostra lo sgretolamento di tutte le figure che hanno fatto il mondo della musica, credo che quello che più conti sia la curiosità e lo spirito di intraprendenza. Da questo punto di vista Mantova può offrire un minimo spiraglio: mostrarsi e fare cose insieme. Mantova è una proposta variegata sia come generazione che come generi. Potrebbe essere l’occasione giusta per trovare una chiave per uscire dal pantano e la chiave potrebbe essere il dialogo, guardarsi intorno e provare a capire”.

Ancora da segnalare sul festival di Mantova, la serata inaugurale dove i grandi nomi presenti renderanno una sorta di omaggio postumo a Umberto Bindi, cantautore genovese della primissima ondata, autore di successi come “Arrivederci” o “Il nostro concerto”, ora pressoché dimenticato. La speranza è che non si perda l’occasione per documentare su disco la serata, come in genere fa il Club Tenco. Da non perdere anche il duetto annunciato tra Mauro Pagani e il violoncellista Giovanni Sollima di venerdì 26 maggio. Tra i 18 selezionati, occhi puntati sui Kosovni Odpadki, i “cassonetti differenziati” o “rifiuti ingombranti” che dir si voglia, che operano in ambito musical-poetico nel territorio di confine tra Italia e Slovenia. Potrebbero essere loro la sorpresa del Festival.



 

Suggerimenti

>Info quotazioni

A richiesta, via sms, la quotazione istantanea e in tempo reale del titolo che ti interessa

>Flash news

Scarica il programma gratuito, e ricevi sul tuo desktop le ultimissime notizie di economia e finanza

News

champions

L'Inter (2-1a Mosca) brava e fortunata: ribalta il risultato e vince

auto

Rimandato il lancio della «Panda cinese» per la causa con la Fiat

expo 2015

Luci sui progetti che fanno bella Milano: l'omaggio agli ospiti di Expo 2015

anniversari

Novant'anni fa la battaglia di Caporetto, madre di tutte le batoste

computer

Asus: così il notebook diventa ultraleggero

prospettive

Il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca (Stefano Capra / Imagoeconomica)

Turismo a Roma, invia le tue domande per il forum di mercoledì

GIAPPONE

La palazzina del Progetto Sofie sottoposta all'esperimento anti-sismico

Terremoto del settimo grado della scala Richter, ma la casa in legno fatta nel Trentino resiste

iniziative

L'appello di Nòva24: il Governo rilancia sul 5 per mille

ARTECONOMY24

ArtEconomy 24
Tutte le quotazioni dal Frieze di Londra su ArtEconomy24. E in più aste, mostre e gallerie.

viaggi24

Singapore. Dove tutto è possibile
Viaggio in una delle capitali mondiali dello shopping e del commercio.

In Evidenza

CRIBIS.it
Informazioni per decidere con chi fare o non fare business, in Italia e nel mondo.

Concorsi ed esami
Visita la sezione concorsi ed esami, troverai un'aggiornata rassegna di concorsi e offerte di lavoro nel pubblico impiego

Il SUDOKU del Sole 24 ORE
Invia un SMS con scritto SUDOKU al 48224 per poter giocare sul tuo cellulare! Clicca qui per ulteriori informazioni

A Natale un regalo diverso?
AMREF presenta alle aziende tante idee per un Natale solidale con l'Africa da regalare a clienti, fornitori, dipendenti e amici.

Le tue foto su Casa24
Un angolo accogliente, un mobile insolito, un ambiente particolare: inviaci le foto della tua casa, le più belle saranno pubblicate sul sito.

Intel: la tecnologia a misura di azienda
Intel risponde alle domande delle imprese.
Approfondimenti su sicurezza, mobility, gestione sistemi e risparmio energetico

Pubblicità