ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

Libri/ A dispetto degli dei di Edward Luce

di Stefano Natoli

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
25 GENNAIO 2008

Un paese oppresso dal sistema delle caste e da secolare povertà che è riuscito in meno di vent'anni a diventare una delle più grandi potenze economiche (e politiche) mondiali. Che è riuscito ad espandersi rapidamente, "pur rimanendo una società intensamente religiosa" e senza avere "attraversato una rivoluzione industriale su base ampia". E che è diventato fortemente competitivo in un settore strategico – quello dei servizi - pur avendo il grosso della forza lavoro ancora residente nei villaggi. Di che paese stiamo parlando? Dell'India naturalmente. Il paese, per antonomasia, delle contraddizioni. Un paese, immenso, che riesce ad essere allo stesso tempo globale e medievale. Una realtà non sempre facile da comprendere e analizzare. Un contributo in questo senso arriva da un saggio scritto dal giornalista Edward Luce - per diversi anni a capo dell'ufficio di Nuova Delhi del Financial Times - e mandato in libreria dalla casa editrice Egea. Un saggio che sin dal titolo - ‘A dispetto degli dei. L'inaspettata ascesa dell'India moderna' – ci fa capire che "i più grandi punti di forza dell'India non sono esclusivamente, e nemmeno necessariamente, le sue tradizioni religiose". Quanto, piuttosto, "la sua vasta riserva di capitale intellettuale e di competenza tecnologica".

Un viaggio in otto capitoli nella più grande democrazia del mondo
Il primo degli otto capitoli in cui è suddiviso questo libro ben documentato e ricco di dati affronta l'economia del paese, "fiorente, ma particolarmente squilibrata". Nei capitoli successivi l'autore passa poi all'esame "dell'onnipotente apparato statale dell'India e dei suoi numerosi movimenti politici" soffermandosi sul ruolo della politica e sulla "minaccia mai sopita del nazionalismo indù". Non manca, naturalmente, un'esplorazione delle perennemente instabili relazioni dell'India con il Pakistan e una valutazione di quella "danza triangolare" del paese con gli Stati Uniti e la Cina. Il penultimo capitolo affronta l'esperienza indiana della modernità e dell'urbanizzazione, "in cui i valori religiosi del paese dimostrano versatilità e capacità di reinventarsi in veste contemporanea". In chiusura di libro l'autore presenta le sfide a cui l'India sarà chiamata a rispondere nei prossimi anni e "le immense opportunità" che si presenteranno "nel corso dell'ascesa che così tanti danno per scontata".

Nel ripercorrere la più grande democrazia del mondo - da Mumbai a Calcutta - Luce mescola analisi e interviste, resoconti di viaggio e aneddoti storici. Emerge un quadro nitido di un Paese ancora contraddistinto da enormi contraddizioni. La travolgente ascesa economica iniziata a partire dai primi anni '90 ha fatto acquisire al subcontinente le vesti dell'aspirante superpotenza – tentata persino di sviluppare missili nucleari intercontinentali - "con una borghesia urbana anglofona" che "sta assorbendo la cultura del consumo firmato come se fosse una nuova religione". Eppure, sottolinea l'autore, l'India continua al tempo stesso "a ospitare più di un terzo di bambini cronicamente malnutriti del mondo e ha un'aspettativa di vita media e un tasso di alfabetizzazione penosamente arretrati rispetto a molti altri paesi in via di sviluppo". Circa 750 milioni del suo miliardo e cento milioni di abitanti continua a vivere negli 680mila villaggi, quasi la metà dei quali privo di accesso a strade transitabili e lontano da strutture sanitarie o scuole elementari. Quasi la metà delle donne, inoltre, non sa leggere o scrivere, a conferma della perdurante discriminazione.
Il premio Nobel Amartya Sen ha definito A dispetto degli dei, "il resoconto più penetrante… sugli sviluppi dell'India contemporanea". Non possiamo che sottoscrivere.

(Luce Edward, A dispetto degli dei. L'inaspettata ascesa dell'India moderna. Università Bocconi
Pagine 323, euro 24)

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 
dal 13 al 16 Ottobre 2016
1 Pets - Vita da Animali 4579330   
2 Café Society 2518879   
3 Alla ricerca di Dory 14152078   
4 Bridget Jones's Baby 4999594   
5 Mine 597342   
6 La verità sta in cielo 589429   
7 Deepwater - Inferno sull'Oceano 537069   
8 Al posto tuo 992859   
9 Ben-Hur 836723   
10 I magnifici sette 1630774   
tutti i film nelle sale » tutti i dettagli »

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-