ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

Uno sguardo sulla quotidianità: a Roma la settima edizione di FotoGrafia

di Giovanna Mancini

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
28 marzo 2008
Gabriele Basilico, Roma 2007 Ponte Risorgimento
Galleria fotografica

La forza di un Festival è data dalla sua capacità di indagare e portare alla luce ciò che c'è di nuovo senza dimenticare di metterlo in connessione con la tradizione e con i modelli da cui le innovazioni stesse scaturiscono, per ispirazione o per opposizione.
Ed è quello che fa la settima edizione di FotoGrafia, il festival internazionale di Roma diretto da Marco Delogu, in programma dal 4 aprile al 25 maggio in diverse sedi espositive della capitale. La manifestazione, che quest'anno pone al centro il tema della quotidianità (come spiega bene il sottotitolo "Vedere la normalità. La fotografia racconta il quotidiano"), presenta infatti workshop mostre che affiancano l'esperienza di maestri indiscussi a quello di artisti ormai affermati, fino ai lavori di giovanissimi fotografi, come Paolo Woods, Leonie Purchas e Lucia Nimcova. Tutti e tre questi emergenti sono ospitati a Palazzo delle Esposizioni, che si conferma il cuore della kermesse, sede anche della mostra dedicata da Gabriele Basilico alla città di Roma.
Il fotografo milanese si rifà ai suoi più celebri cicli sui porti della Normandia e su Beirut per indagare senza retorica la città eterna, immortalata non nella sua immagine stereotipica da cartolina, che ne fa una metropoli solare e vivace, ma in chiave "verlaniana" - come dice Valerio Magrelli – grigia e umida, avvolta da una pioggia che ne schiaccia i colori. Il filo conduttore è il Tevere, che appare agli occhi del fotografo come una via di scorrimento ma che tuttavia non sempre compare negli scatti, lasciando spesso spazio a tralicci, ferrovie, piazze, parcheggi e alberi che ne suggeriscono la presenza senza rivelarla esplicitamente. Quasi del tutto assente l'uomo, cancellato dalla potenza della natura e dell'architettura che risultano dominanti.
E "Roma", semplicemente, è anche il titolo della collettiva che raccoglie gli scatti di 11 artisti dedicati alla capitale italiana, anch'essi in mostra a Palazzo delle Esposizioni: la complessità della metropoli è ben espressa nella diversità di linguaggi, soggetti e inquadrature messi in campo da autori come Raffaella Marinello, David Farrell, Guy Tillim, Graciela Iturbide, Paolo Ventura, Pieter Hugo, Tim Davis, Claudia Jaguaribe, Milton Gendel, Shi Guorui, Hiroyuki Masuyama e Miguel Rio Branco.
Ma torniamo ai giovani: è il tema del vissuto quotidiano a unire i lavori del 38enne olandese Paolo Woods, della trentenne inglese Leonie Purchas e della 31enne slovacca Lucia Nimcova. Quest'ultima, vincitrice del primo Premio internazionale FotoGrafia, presenta a Roma "Unofficial", uno studio sul sistema comunista ricostruito attraverso la storia della propria città, Humenne, che l'artista indaga utilizzando vecchie foto di famiglia e documenti ufficiali, per poi ritornare sui luoghi con il proprio occhio fotografico. Si concentra invece sulla vita di sua madre "In the shadow of things", il lavoro dell'inglese Leonie, che da alcuni anni segue dall'interno il vissuto di famiglie qualunque, dalla Provenza a Cuba, da Londra a Roma. Paolo Woods invece si sposta in Africa dove, nel 2007, ha seguito alcuni tra i 500mila cinesi che negli ultimi anni hanno trovato nel grande continente il proprio Eldorado: "Far west cinese" segue il percorso di questi imprenditori – un fenomeno poco conosciuto a causa dei veti del governo di Pechino – lungo le ferrovie del l'Angola, le foreste del Congo e la Nigeria.
Infine, almeno un cenno va fatto ad altre mostre che saranno ospitate al Festival: al Museo di Roma in Trastevere l'israeliana Orit Drori, presenta "Burma", un viaggio nella tragedia politica della Birmania. Daniele Dainelli ci racconta la sua personale visione della capitale giapponese in "Tokyo in eclisse", mentre la collettiva "Solo in Italia", di Francesco Cocco, Lorenzo Cicconi Massi, Dainelli e Massimo Siragusa, racconta quattro diverse stagioni del nostro Paese, ritratto dalle periferie alle comunità etniche, dalle piazze della provincia alle spiagge del Mediterraneo.
E ancora: Riccardo Venturi presenta "Primero Dios!", reportage dedicato alla comunità di Sant'Egidio, mentre l'israeliano David Pearl racconta la sua vita quotidiana tra Tel Aviv e Parigi.

"FotoGrafia – Festival internazionale di Roma", autori e sedi vari. Mostre e workshop. Roma, dal 4 aprile al 25 maggio. A cura di Marco Delogu.
Per informazioni: tel. 06/70473525; www.fotografiafestival.it.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 
dal 17 al 20 Gennaio 2019
1 Non ci resta che il crimine 1991217   
2 Aquaman 8841624   
3 Ralph Spacca Internet 8968500   
4 Bohemian Rhapsody 25074853   
5 Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità 2596746   
6 City of Lies - L'ora della verità 724556   
7 La Befana vien di notte 7563537   
8 Moschettieri del Re 4898976   
9 Attenti al gorilla 396597   
10 Vice - L'uomo nell'ombra 1199484   
tutti i film nelle sale » tutti i dettagli »

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-