ILSOLE24ORE.COM > Notizie Cultura e Tempo libero ARCHIVIO

Tutti giù per aria di Dario Fo e Ascanio Celestini

di Francesca Motta

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
25 GIUGNO 2009
PHOTOGALLERY
Guarda le immagini


Benvenuti alla fiction Alitalia, allacciate le cinture, ciak si decolla sull'aereo di carta, destinazione: " Tutti giù per aria". E' una piccola chicca rivoluzionaria di grande pregio umano e sociale, il sorprendente docufilm nato da un'idea di Alessandro Tartaglia Polcini, ex- assistente di volo cassaintegrato Alitalia, il giornalista Matteo Messina, per la regia di Francesco Cordio. Una parabola noir onirica, necessaria e feroce, che racconta del popolo dei "ragà che avevano svoltato" con la mitica assunzione in Alitalia e che oggi, dopo il passaggio dell'epica compagnia di bandiera alla privatizzazione Cai, si ritrovano a spasso. Rappresentano il loro dissenso, danno voce al silenzio sulla verità e le responsabilità di chi senza colpo ferire, ha mandato a casa migliaia di dipendenti, i più fortunati in cassa integrazione, gli altri licenziati in tronco. Lo fanno con dignità, decoro, senza retorica e vittimismo. Chi non ricorda il tormentone mediatico sulla vicenda Alitalia? Ci hanno confuso, spossato, con gli estenuanti balletti, firma sì, firma no, i giochi di potere, le accuse, il tiro alla fune con i sindacati, i presunti privilegi. Una guerra lampo che non è stata certo indolore e ha falciato sogni, speranze e la tranquillità del posto di lavoro. La docu-fiction è la voce del "miglior materiale umano al minor prezzo" che è stato barattato da chi aveva tutto l'interesse di far fallire la vecchia Alitalia, un lento stillicidio iniziato con il caso Malpensa. Non dimenticherete facilmente lo sguardo dell'attore Fernando Cormik, assistente di volo cassaintegrato, che nel film presta il volto alla rassegnazione strepitata dell'esercito dei perdenti. Veterano in equilibrio su un aereo ormai a riposo forzato, dopo il tagliente monologo iniziale di Ascanio Celestini che ci introduce nel "paese di carta", il nostro cassaintegrato ripercorre la sua vita lavorativa come un sogno, il cui risveglio è un'amara doccia fredda. Settanta minuti tra scene di repertorio e finzione, l'ultima corsa verso Fiumicino, dove il navigante si ritroverà nudo e crudo in mutande, mentre gli aerei lo sorvolano. Bruciante metafora, intercalata da immagini preziose di repertorio, una voce fuori campo racconta i pensieri, le voci vere sono quelle della protesta e del rammarico. Striscioni, sit-in, cortei, i discorsi berlusconiani da salvatore della patria, le pugnalate, il fronte del No, i ricatti imposti a chi rimane, le stoccate senza peli sulla lingua di Marco Travaglio, il nuovo contratto che non tutela i minori imponendo alle mamme il turno notturno, l'elenco delle malattie causate dal volo per i " beati voi", la terribile notte dei nuovi padroni: 13 gennaio 2009 si compie l' alicidio firmato Cai. E voilà, cancellati per sempre sessanta anni di storia italiana dei cieli. Ascoltiamo e facciamo tesoro delle parole dell'illuminato Dario Fo, testimonial finale del bel documento, da non perdere: "Non bisogna arrendersi, non si può accettare una storia del genere. Se si perde questa battaglia, ce ne saranno altre del genere e allora sarà il disastro totale ".

" Tutti giù per aria"
docu-fiction da un'idea di Alessandro Tartaglia Polcini e Matteo Messina. Regia di Francesco Cordio. Interprete Fernando Cormik, con la partecipazione straordinaria di Ascanio Celestini e Dario Fo. Voce fuori campo di Roberto Pedicini. Musiche originali di Luca Bussoletti.
Programmazione:
1 luglio- ore 20 -Festival " Visioni Fatamorgana" – Cosenza
5 agosto- ore 20.30- Isola Tiberina-Roma
22 settembre: Università La Bicocca-Facoltà di Economia e Commercio- Con la partecipazione di Ascanio Celestini e Dario Fo
http://www.tuttigiuperaria.it/

25 GIUGNO 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 maggio 2010
 
Aguilera ambasciatrice contro la fame
La consegna dei David di Donatello
Man Ray a Fotografia Europea
Elegante e brutale. Jean-Michel Basquiat alla Fondation Beyeler di Basilea
"World Press Photo 2010". Fotografie di autori vari
 
 

Trovo Cinema

Scegli la provincia
Scegli la città
Scegli il film
Tutti i film
Scegli il cinema
Tutti i cinema
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-