Speciali in evidenza
Speciale Smau
Speciale ambiente
Speciale scuola
Speciale Auto
Un anno di rincari
Speciale mutui
Voli low cost
Speciale ETF
Studi di settore
Risparmio energetico
Auto & fisco
Navigatori GPS
Musica Mp3
Guida alle facoltà
Come risparmiare
XV Legislatura
shopping 24

Servizi

Il Sole Mobile

Servizi Ricerca

Sport

ARCHIVIO »

Udinese-Messina 1-0: per Malesani esordio da 3 punti

* Goal.com *

Al Friuli quest’oggi si sfidano due formazioni in crisi di risultati e gioco. I padroni di casa, che hanno cambiato allenatore in settimana con Malesani al posto di Galeone, si presentano con un nuovo modulo 3-5-2 con il trio Coda-Zapata-Natali in difesa in assenza di Felipe e Di Natale-Iaquinta terminali offensivi. Gli ospiti invece sono in piena emergenza fra infortuni e squalifiche, e Giordano li schiera con un 4-5-1 stavolta obbligato. Difesa con Zoro al posto di Iuliano, Giallombardo per Parisi, a centrocampo, che ha registrato il forfait proprio ieri del nuovo arrivato Pestrin, Masiello-Cordova-De Vezze centrali. Rispolverati Alvarez ed Iliev sulle fasce con Di Napoli unica punta.Siciliani con il lutto al braccio per le vittime della tragedia sullo Stretto della scorsa settimana,e minuto di silenzio ad inizio del gioco. Sembra buono l’avvio di entrambe le squadre, almeno come ritmi. Ed è chiara subito la tematica dell’incontro con l’Udinese che cerca di manovrare e costruire, ed il Messina pronto a sfruttare i contropiedi. Al 15’ prima parata abbastanza facile dell’esordiente Caglioni sulla conclusione sbilenca di Iaquinta. Ma il vero lampo della gara è al 22’ con una bellissima punizione di Di Natale a 5-6 metri dal limite dell’area di destra. Il suo destro a girare la barriera colpisce però direttamente il palo alla destra del portiere peloritano che non ci sarebbe arrivato. E’ proprio l’ex empolese il più attivo dei suoi, ma i difensori siciliani sono attenti nel raddoppiare ogni giocata avversaria. La partita stenta a decollare, molti contrasti e nessuna conclusione in porta se non da calcio da fermo. Episodio dubbio al 41’ in area dell’Udinese, con Zapata che involontariamente tocca il pallone con un braccio,ma Ciampi fa proseguire e flebili sono le proteste.L’occasione più pericolosa giunge proprio all’ultimo minuto quando su una bella verticalizzazione, Iaquinta riesce ad intercettare per Di Natale che calcia subito al volo, ma Caglioni è pronto nel respingere. Gli ospiti invece producono la loro prima conclusione addirittura nel secondo minuto di recupero con un tiro dalla distanza di Cordova che sorvola la traversa.Secondo tempo che riprende con gli stessi ventidue protagonisti della prima frazione di gioco, e con il medesimo motivo tattico. Nel frattempo la nebbia, che aveva fatto temere in mattinata un rinvio dell’incontro, ritorna a far capolino sullo stadio, alterando sempre più la visibilità. Al 55’ grande chance per Iaquinta su calcio d’angolo di Di Natale, ma il colpo di testa viene deviato di poco da Zanchi. Sul successivo calcio d’angolo stavolta ci prova Natali, sempre di testa, ma Caglioni si esibisce in una bella deviazione. L’Udinese intensifica la pressione nella metà campo degli ospiti. Malesani a questo punto vuole osare di più, ed inserisce Barreto per formare un tridente offensivo che si rivelerà la carta vincente. Il Messina infatti arretra sempre più il baricentro anche se Giordano sposta Iliev sulla linea di Di Napoli per dare più supporto in attacco, ma la mossa non da alcun frutto. Altra occasione di Di Natale al 65’ che cerca un'altra giocata al volo, ma la conclusione di destro sul palo più lontano finisce fuori. I siciliani si producono in un’azione degna di nota al 72’ con un bel guizzo di Di Napoli che si libera sulla corsia di destra e mette un pallone interessante al centro per Iliev che però calcia debolmente. Un minuto dopo invece la potenza del tiro è notevole, ma la sassata di Muntari da fuori area sfiora il palo della porta di Caglioni. La partita è senz’altro più movimentata, e l’Udinese la sblocca al 76’. Ennesimo calcio d’angolo dei friulani, ma stavolta Sequeira effettua un bel cross di sinistro pescando Iaquinta, che si era nel frattempo liberato della debole marcatura di Zoro , che insacca di testa con Caglioni incolpevole. Il raddoppio potrebbe giungere dopo pochi minuti sempre su calcio piazzato, ma Iaquinta in mischia non riesce a trovare l’angolo giusto. Il Messina subito il gol concede ampi spazi nel tentativo di recuperare, ma la partita scorre via senza nessun altro sussulto se non qualche conclusione velleitaria dalla distanza.Per l’Udinese i tre punti conquistati oggi, danno un buon slancio per rincorrere il quarto posto e permettono a Malesani di iniziare il suo corso con maggiore tranquillità. Il Messina prosegue nel suo periodo nero, poco gioco e poche idee, ed il declino sembra non arrestarsi più. La società deve davvero fare una campagna di rafforzamento e non come fino adesso di indebolimento. Marco LambertiIL TABELLINO         UDINESE-MESSINA 1-0Marcatori    76’ IaquintaUDINESE: De Sanctis s.v. , Zapata 6, Coda 6, Natali 6.5, Motta 5.5 (70’ Sequeira 6), Muntari 5.5, Obodo 5.5 (62’ Barreto 6), Pinzi 6.5, Zenoni 6, Di Natale 7 (88’ D’Agostino s.v.), Iaquinta 7 All. Malesani 6.5MESSINA: Caglioni 6.5, Giallombardo 6, Zanchi 6, Zoro 5.5, Rea 6 (85’ La Vecchia s.v.), De Vezze 5.5, Cordova 6.5, Masiello 5.5, Iliev 6, Alvarez 4.5, Di Napoli 5.5. All. Giordano 5.5Arbitro: Ciampi 6.5AMMONITI: 32’ Coda (U), 38’ Rea (M), 72’ Giallombardo (M), 77’ Pinzi (U)



 

Suggerimenti

>Info quotazioni

A richiesta, via sms, la quotazione istantanea e in tempo reale del titolo che ti interessa

>Flash news

Scarica il programma gratuito, e ricevi sul tuo desktop le ultimissime notizie di economia e finanza

News

champions

L'Inter (2-1a Mosca) brava e fortunata: ribalta il risultato e vince

auto

Rimandato il lancio della «Panda cinese» per la causa con la Fiat

expo 2015

Luci sui progetti che fanno bella Milano: l'omaggio agli ospiti di Expo 2015

anniversari

Novant'anni fa la battaglia di Caporetto, madre di tutte le batoste

computer

Asus: così il notebook diventa ultraleggero

prospettive

Il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca (Stefano Capra / Imagoeconomica)

Turismo a Roma, invia le tue domande per il forum di mercoledì

GIAPPONE

La palazzina del Progetto Sofie sottoposta all'esperimento anti-sismico

Terremoto del settimo grado della scala Richter, ma la casa in legno fatta nel Trentino resiste

iniziative

L'appello di Nòva24: il Governo rilancia sul 5 per mille

viaggi24

Singapore. Dove tutto è possibile
Viaggio in una delle capitali mondiali dello shopping e del commercio.

CASA24

Comprare casa senza agenzia
I consigli per risparmiare nell'acquisto della casa trattando direttamente tra privati

In Evidenza

CRIBIS.it
Informazioni per decidere con chi fare o non fare business, in Italia e nel mondo.

Il Sole 24 Ore FINANZA
Scopri l'offerta professionale di prodotti e servizi per chi opera sui mercati.

Concorsi ed esami
Visita la sezione concorsi ed esami, troverai un'aggiornata rassegna di concorsi e offerte di lavoro nel pubblico impiego

Le tue foto su Casa24
Un angolo accogliente, un mobile insolito, un ambiente particolare: inviaci le foto della tua casa, le più belle saranno pubblicate sul sito.

Intel: la tecnologia a misura di azienda
Intel risponde alle domande delle imprese.
Approfondimenti su sicurezza, mobility, gestione sistemi e risparmio energetico

Pubblicità