Speciali in evidenza
Speciale Smau
Speciale ambiente
Speciale scuola
Speciale Auto
Un anno di rincari
Speciale mutui
Voli low cost
Speciale ETF
Studi di settore
Risparmio energetico
Auto & fisco
Navigatori GPS
Musica Mp3
Guida alle facoltà
Come risparmiare
XV Legislatura
shopping 24

Servizi

Il Sole Mobile

Servizi Ricerca

Sport

ARCHIVIO »

Espanyol-Siviglia 3-5 (dcr): Gli andalusi bissano il trionfo in Uefa ai rigori

* Goal.com *

A volte un film è così bello che si decide di rivederlo a distanza di poco tempo. Ed è quello che hanno il piacere di fare i tifosi del Siviglia. Dopo lo spettacolo di Eindhoven del 2006 ai danni del Middlesbrough, ecco quello di Glasgow del 2007. Il Siviglia si aggiudica la coppa Uefa per il secondo anno consecutivo. Eguagliato l’impresa riuscita solo al Real Madrid nel 1985 e nel 1986. L’Espanyol esce a testa alta ma con il morale a pezzi: come nel 1988 sconfitta in finale ai rigori. Ospita la finale l’Hampden Park di Glasgow, teatro di tante battaglie “religiose” tra i cattolici  del Celtic ed i protestanti dei Rangers, e quindi adatto ad una sfida dai risvolti campanilistici così alti, come quella tra i catalani dell’Espanyol e gli andalusi del Siviglia. Le formazioni sono quelle annunciate: nel Siviglia Maresca viene preferito a Renato in mediana; in casa Espanyol Valverde rinuncia inizialmente a Pandiani, capocannoniere della competizione con 11 gol. Tamudo è spalleggiato da Luis Garcia. Batti e ribatti a ritmi tennistici. Questo sarà il leit motive di buona parte della gara. E cosi è sin dai primi minuti: al 4’ numero di Maresca in area di rigore e conclusione deviata in corner; due minuti dopo Kanoutè incorna alto. La zampata di Tamudo al 13’ è la prima risposta dell’Espanyol, il siluro rasoterra di Hurtado al 17’ la seconda. Un minuto dopo il vantaggio del Siviglia: Palop rinvia lungo con le mani, Adriano parte in velocità sull’out mancino asfaltando Zabaleta e, dal vertice destro dell’area, conclude nell’angolo più lontano. Straripante. Primi venti minuti che distillano adrenalina pura: ritmi altissimi e continui capovolgimenti. Pronta arriva la replica al break di Adriano: al 28’ di Riera. Anche qui l’azione muove dalla fascia mancina. L’esterno biancazzurro, però, opta per la soluzione centrale, da dove lascia partire un destro sul secondo palo che, complice una deviazione, trafigge Palop. Al 38’ Siviglia vicino al raddoppio: Puerta è solo in area e può calciare. Non è un attaccante ed infatti il suo è un tiraccio. Dall’altra parte il destro di Tamudo al 40’ crea grattacapi a Palop. Gara apertissima al termine di quarantacinque vibranti minuti: la migliore organizzazione del Siviglia trova nell’incisività dell’Espanyol nelle ripartenze il suo contraltare. Piacevole constatare come i due tecnici mettano da parte esasperati tatticismi e, nonostante l’importanza della posta, si affrontino a viso aperto. Uno spot per il calcio iberico. Cambia le carte in tavola Ramos nella ripresa: Jesus Navas al posto di Maresca. Il giovane subentrato sulla destra, con Martì dirottato in posizione centrale. Al 10’ consueta botta-risposta: prima una girata di Kanoutè; poi, ben più pericolosa, una sassata di Tamudo, chiusa in corner da Palop; ancora decisivo l’estremo andaluso al 13’, quando le sue dita deviano sulla traversa la gran conclusione di Riera. E’ un buon momento per l’Espanyol. Rovinato, però, dall’espulsione a metà ripresa di Hurtado che complica i piani di Valverde. Il tecnico dell’Espanyol decide (discutibilmente) di rinunciare a Tamudo per far posto a Lacruz. I cambi di Ramos, invece, portano subito i loro frutti: al 32’ Renato invita Kerzhakov in area, ma il piatto di quest’ultimo è alto. L’inerzia della gara è tutta andalusa ora: il Siviglia vuole sfruttare la superiorità numerica e chiudere la contesa prima dei supplementari. E per poco non vi riesce al 32’ sugli sviluppi di un corner: prima il colpo di testa di Kanoutè è salvato da Iraizoz; poi, sulla respinta, Dragutinovic spreca malamente. La supremazia si trasforma in assedio negli ultimi minuti, si susseguono numerose le mischie nell’area di Iraizoz. Ma non basta, si va ai supplementari. Il forcing della compagine di Ramos riprende nell’extra-time. Prima sfianca la l’Espanyol in dieci e poi raccoglie i meritati frutti allo scadere del primo tempo supplementare: Jesus Navas innesca Kanoutè con un rasoterra da destra, l’ex Tottenham anticipa tutti e beffa Iraizoz. L’Espanyol non ha la forza per reagire. Anzi, rischia il naufragio: al 6’ del secondo tempo supplementare Puerta calcia su Iraizoz; due minuti dopo ancora prodigioso l’estremo biancazzurro su Daniel Alves. Il Siviglia sembra voler far accademia, non chiude la partita. Le leggi pallonare puniscono queste fattispecie. E cosi è. Quando mancano solo cinque minuti alla fine accade l’imponderabile: un fulmineo destro di Jonatas indovina l’angolo giusto. E’ l’ultimo sussulto, centoventi minuti al cardiopalma non sono bastati per scegliere un vincitore. O forse sì: il calcio spagnolo, vero trionfatore della pirotecnica notte di Glasgow. Per aggiudicare la Uefa, invece, decisiva è la lotteria dei rigori. Biglietto vincente è quello di Palop, portiere andaluso, che neutralizza tre rigori su quattro. Gli errori dal dischetto di Luis Garcia, Jonatas e Torrejon condannano l’Espanyol. Il Siviglia è campione. Diciannove anni dopo la finale con il Leverkusen, ancora fatali i rigori per l’Espanyol. Valverde quel giorno era in campo, oggi in panchina: i risultati, sfortunatamente negativi, gli stessi. Questione di destino, come quello diametralmente opposto di Ramos, primo tecnico che riesce a vincere per due anni consecutivi la coppa Uefa.  Michele Cea   IL TABELLINO  ESPANYOL-SIVIGLIA 3-5 d.c.r.  (primo tempo 1-1, secondo tempo 1-1, p.t.s. 1-2, s.t.s. 2-2) RETI: 18’ Adriano (S), 28’ Riera (E), 15’ p.t.s Kanoutè (S), 10’ s.t.s Jonatas (E).  ESPANYOL (4-4-2)  Iraizoz 7; Zabaleta 5,5, Torrejon 5,5, Jarque 6, David García 6,5; Rufete 6 (11’ st Pandiani 6), Hurtado 5, De la Peña 5 (40’ st Jonatas 7), Riera 7; Luis García 5, Tamudo 6,5 (25’ st Lacruz 6). All. Valverde 6.  SEVILLA (4-3-1-2) Palop 8,5; Daniel Alves 6, Puerta 6,5, Javi Navarro 6, Dragutinovic 6; Maresca 6 (1’ st Jesus Navas 7), C Poulsen 6,5, Martí 6; Adriano 7 (30’ st Renato 6,5); Luis Fabiano 5 (19’ st Kerzhakov 6), Kanouté 6,5.  All. Ramos 6,5. ARBITRO: Busacca (Svizzera) 7.  ESPULSO: 23’ st Hurtado (E) per doppia ammonizione.  AMMONITI: 18’ st Luis Fabiano (S), 35’ st Kanoutè (S), 9’ stsPuerta (S)  RECUPERO: 1’ pt; 4’ st, 1’ pts, 1’ sts. SEQUENZA RIGORI: Kanoutè (S) gol; Luis Garcia (E) parato; Dragutinovic (S) gol; Pandiani (E) gol; Daniel Alves (S) alto; Jonatas (E) parato; Puerta (E) gol; Torrejon (E) parato.



 

Suggerimenti

>Info quotazioni

A richiesta, via sms, la quotazione istantanea e in tempo reale del titolo che ti interessa

>Flash news

Scarica il programma gratuito, e ricevi sul tuo desktop le ultimissime notizie di economia e finanza

News

champions

L'Inter (2-1a Mosca) brava e fortunata: ribalta il risultato e vince

auto

Rimandato il lancio della «Panda cinese» per la causa con la Fiat

expo 2015

Luci sui progetti che fanno bella Milano: l'omaggio agli ospiti di Expo 2015

anniversari

Novant'anni fa la battaglia di Caporetto, madre di tutte le batoste

computer

Asus: così il notebook diventa ultraleggero

prospettive

Il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca (Stefano Capra / Imagoeconomica)

Turismo a Roma, invia le tue domande per il forum di mercoledì

GIAPPONE

La palazzina del Progetto Sofie sottoposta all'esperimento anti-sismico

Terremoto del settimo grado della scala Richter, ma la casa in legno fatta nel Trentino resiste

iniziative

L'appello di Nòva24: il Governo rilancia sul 5 per mille

viaggi24

Singapore. Dove tutto è possibile
Viaggio in una delle capitali mondiali dello shopping e del commercio.

CASA24

Comprare casa senza agenzia
I consigli per risparmiare nell'acquisto della casa trattando direttamente tra privati

In Evidenza

CRIBIS.it
Informazioni per decidere con chi fare o non fare business, in Italia e nel mondo.

Il Sole 24 Ore FINANZA
Scopri l'offerta professionale di prodotti e servizi per chi opera sui mercati.

Concorsi ed esami
Visita la sezione concorsi ed esami, troverai un'aggiornata rassegna di concorsi e offerte di lavoro nel pubblico impiego

Le tue foto su Casa24
Un angolo accogliente, un mobile insolito, un ambiente particolare: inviaci le foto della tua casa, le più belle saranno pubblicate sul sito.

Intel: la tecnologia a misura di azienda
Intel risponde alle domande delle imprese.
Approfondimenti su sicurezza, mobility, gestione sistemi e risparmio energetico

Pubblicità