NORME &TRIBUTI

 
 
 

 
HOME DEL DOSSIER

APPROFONDIMENTI

CASSA COMMERCIALISTI

CASSA FORENSE

CASSA GEOMETRI

CASSA NOTARIATO

CASSA RAGIONIERI

ENASARCO

ENPAB

ENPACL

ENPAF

ENPAIA

ENPAM

ENPAP

ENPAPI

ENPAV

EPAP

EPPI

FASC

INARCASSA

INPGI

Cdp deposita la lista per il consiglio Terna

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
Sabato 16 Aprile 2011

ROMA
Confermati dal governo i vertici di Terna, la società proprietaria del 95% della rete nazionale di trasmissione dell'elettricità. Luigi Roth sarà ancora presidente per il prossimo triennio e Flavio Cattaneo amministratore delegato. Entrambi sono in carica dal 2 novembre 2005.
La loro conferma è stata ufficializzata ieri poco dopo le 20 dalla Cassa depositi e prestiti (Cdp), la società controllata al 70% dal ministero dell'Economia che possiede il 29,86% del capitale di Terna, con il deposito della lista dei candidati al nuovo consiglio di amministrazione, che sarà eletto dall'assemblea degli azionisti il 13 maggio.
Nel cda entrerà il giornalista padovano Andrea Camporese, presidente dell'Inpgi, l'istituto di previdenza dei giornalisti italiani. Nato il 22 settembre 1968, vicecaporedattore della Rai a Venezia, Camporese è considerato vicino al ministro delle Politiche sociali Maurizio Sacconi, esponente trevigiano del Pdl. All'Inpgi è stato eletto nel 2008, nella lista di Autonomia e solidarietà, ufficialmente di centro-sinistra.
Nella lista della Cdp sono inoltre confermati nel cda di Terna Paolo Dal Pino, Matteo Del Fante, direttore generale della Cdp, Michele Polo, professore ordinario di economia politica all'università Bocconi.
Il governo chiude un altro capitolo nelle nomine delle società partecipate dallo Stato, dopo la scorpacciata del 4 aprile con le designazioni dei vertici di Eni, Enel, Finmeccanica e Poste Italiane. Tutte queste nomine devono ancora essere approvate dalle assemblee degli azionisti. La prima a riunirsi sarà quella dei soci Enel il 29 aprile, in unica convocazione. Quindi si svolgeranno, in seconda adunanza, Finmeccanica il 4 maggio ed Eni il 5.
L'assemblea delle Poste si è riunita il 14 aprile, ma non ha provveduto alla nomina del nuovo cda, come ha riferito l'agenzia Radiocor. Approvato il bilancio, ma nomine rinviate, a causa della defezione all'ultim'ora per le polemiche di Maria Grazia Siliquini, la deputata ex finiana (Fli) che il 14 dicembre è passata nei «responsabili», votando la fiducia al premier Silvio Berlusconi. L'assemblea delle Poste (100% Tesoro), a sorpresa, due giorni fa non ha rinnovato il cda cui il ministro Giulio Tremonti aveva candidato per la conferma il presidente Giovanni Ialongo e l'a.d. Massimo Sarmi.
Nel nuovo mandato il vertice di Terna avrà sul tavolo l'ipotesi di unificazione con Snam Rete Gas, la società dei gasdotti di proprietà al 52% dell'Eni. Roth, nato a Milano il primo novembre 1940, è anche nel cda della Pirelli e della società editrice del quotidiano Avvenire, è cattolico e gentiluomo di Sua Santità. Cattaneo, nato a Rho il 27 giugno 1963, laureato in architettura, è stato direttore generale della Rai dal 2003 al 2005. In questa tornata di nomine ha perso la palma di manager più giovane delle società pubbliche: ora il più giovane è Giuseppe Recchi, nato nel 1964, candidato da Tremonti alla presidenza dell'Eni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 16 Aprile 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio

L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
 
 
 
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-