DOSSIER

 
 
 
 
 
HOME DEL DOSSIER
Pechino giorno dopo giorno
I campioni più attesi
La storia
Le cerimonie di apertura dei Giochi
Lanterne rosse / di Dario Ricci
 

Il primo «nuovo italiano» in pista per una medaglia

di Carlo Giorgi

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
4 agosto 2008
Jean Jacques Nkouloukidi

Scuro, figlio di stranieri, a Pechino aspetterà il via delle batterie della marcia sognando di sentir suonare – alla fine – l'inno di Mameli. Da italiano tra gli italiani. O, forse, un pezzetto di più. Perché Jean Jacques Nkouloukidi, 26 anni, nato a Roma da genitori extracomunitari, è il primo atleta della "seconda generazione" di immigrati – quasi 600mila giovani ormai – a rappresentare il nostro Paese ai Giochi. E perché sotto la maglia azzurra spunta quella delle Fiamme Gialle, che l'hanno arruolato spingendolo al traguardo olimpico.
Un vero simbolo, dunque, per i nuovi cittadini: ragazzi nati o cresciuti qui; italiani per costume, interessi, mentalità e lingua; ma con radici straniere e la cittadinanza da richiedere a 18 anni. «Sono nato a Roma e vivo a Ostia da sempre – racconta Jean Jacques, con un deciso accento romanesco –: una città che adoro per il clima, la gente, e per il fatto che mi sembra ci sia sempre un po' di festa. Ho fatto un liceo tecnico industriale con specializzazione in meccanica. Mi sento italiano, tifo per la Roma e ascolto musica hip hop».

Come nasce il tuo amore per lo sport?
Mi piaceva anche quando ero più piccolo: praticavo il nuoto e, ovviamente, il calcio. Ho iniziato a fare atletica nel 1993, a 11 anni. Allora mi vide un tecnico delle Fiamme Gialle e mi disse che se mi impegnavo potevo entrare nel corpo militare. Così ho partecipato ai Giochi della gioventù. Poi a 15 anni, nel 1997, ho vinto il titolo italiano a livello giovanile della 10 chilometri di marcia. La marcia, in realtà, mi ha affascinato con il tempo. Il mio ultimo allenatore, Patrizio Parcesepe, è stato bravo a darmi obiettivi progressivi fino ad arrivare alle Olimpiadi, il sogno di ogni atleta.

Cosa ti ha dato lo sport a livello personale?
È sempre stato occasione di incontri e relazioni. Facendo gare a livello agonistico giro spesso, sono sotto gli occhi di tutti. Quello che faccio mi avvicina alle persone e mi fa accogliere. Mi fa piacere portare in alto il nome dell'Italia grazie alla mia attività.

Quali sono stati i tuoi risultati migliori?
Quest'anno a Cagliari sono arrivato secondo ai campionati italiani assoluti e questo mi ha permesso di farmi notare dal settore tecnico. Il mio risultato migliore però è stato nell'ultima Coppa del mondo, a Cheboksary, in Russia. Sono arrivato diciannovesimo facendo anche il mio primato personale. È proprio lì che ho fatto il tempo per le Olimpiadi: 1 ora, 21 minuti e 45 secondi. Nella squadra italiana della 20 chilometri di marcia oltre a me c'è Ivano Brugnetti, vincitore della 20 chilometri ad Atene 2004, e Giorgio Rubino. Veniamo tutti e tre dalle Fiamme Gialle.

Com'è la tua famiglia?
Mio padre è arrivato dal Congo Brazaville negli anni '70, da ragazzo. Mia madre invece proveniva da Haiti e ha deciso di fermarsi in Italia durante un viaggio di turismo. Si sono conosciuti e sposati qui.

Torni spesso nei Paesi d'origine dei tuoi genitori?
L'ultima volta sono stato nel '97 ad Haiti, ma ormai i parenti non li vedo da anni. Credo proprio che mi vedranno prima loro, in televisione da Pechino: mia madre sta facendo un po' di pubblicità ad Haiti. I miei genitori ormai sono italiani.

Anche sotto il profilo della cittadinanza?
Sì, ma da poco, anche se sono in Italia da una vita: mio padre ha ottenuto la nazionalità italiana da un mese e mia madre da sei. Io invece sono diventato italiano appena ho compiuto i 18 anni: è stato facile perché sono nato in Italia e avevo tutti i requisiti necessari.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio

L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
 
 
 
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-