conto corrente

A Biver servono circa 20 mesi per chiudere la successione

di Federica Pezzatti

default onloading pic
(AdobeStock)


2' di lettura

Da troppi mesi il conto corrente intestato a mia madre defunta (e del quale risultavo cointestataria con la sorella) insieme a dei fondi obbligazionari sono “in ostaggio” della banca per le pratiche di sblocco di questi ultimi.
La banca in questione è la Biver Banca, filiale di Villata (Vercelli).
La pratica di successione, regolarmente completata, è stata presentata a fine giugno 2018. Dopo aver richiesto qualche mese dopo la firma congiunta (e per questa richiesta ci sono state intromissioni indesiderate da parte di una dipendente della filiale), la direttrice ha decretato che prima di sbloccare sia il conto ordinario sia le obbligazioni, serve aprire un conto corrente cointestato a entrambe le figlie. A fine novembre 2019 ci ritroviamo nella sede del paese originario per le mille firme richieste al fine di avviare la procedura di passaggio dei titoli e la liquidazione del saldo del conto, intanto il malloppo cartaceo (quanto inutile spreco) passa alla direzione e nessuno si è azzardato a rispondere sulle tempistiche previste in questi casi. Ora è tempo di avere risposte immediate e spiegazioni su queste lungaggini non giustificabili da motivo alcuno. A chi posso rivolgermi e in quale maniera per ottenere il pagamento della parte a cui ho diritto e denunciare queste gravi violazioni da parte delle banche ?

T.B.
(via e-mail)
Risponde
Biver
Banca
A seguito degli accertamenti svolti, è stato appurato che il notevole decorso dei tempi per la chiusura della pratica successoria oggetto di doglianza sia stato determinato principalmente dall'inerzia delle eredi che, per motivi non noti, si sono recate in filiale per firmare gli ordini di disposizione relativi agli strumenti finanziari solo dopo più di un anno dalla consegna della documentazione.
Ad ogni buon conto, si precisa che allo stato la pratica risulta evasa e le somme spettanti agli eredi integralmente corrisposte. Pur non ravvisandosi alcuna responsabilità in capo alla banca, siamo spiacenti si sia generato un malcontento da parte dei nostri clienti.
Restiamo a disposizione per i chiarimenti che dovessero ritenersi opportuni.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti