steriltom

A caccia di talenti insieme all’università

di G.Pog. e Cl.T.


1' di lettura

La Steriltom è un’azienda familiare da 4 generazioni fondata nel 1934 e con sede a Piacenza, leader in Europa nella polpa di pomodoro per il canale food service e industriale. Il prodotto viene esportato in 80 paesi, con crescite a doppia cifra. «Nestlè Germania ha nominato la Steriltom nella top 5 dei fornitori al mondo, gli unici italiani», spiega Alessandro Squeri, direttore vendite.

I dipendenti dell’azienda oggi sono circa 100, ma diventano 400 durante la stagione estiva, per via della campagna di trasformazione del pomodoro. I profili più richiesti in azienda sono quelli dedicati all’area produzione, commerciale e customer service. Lo scorso anno, a seguito di un’acquisizione ma anche di una crescita organica, la Steriltom ha assunto oltre 20 persone tra il reparto commerciale, quello di customer service, quello agronomico e quello relativo al controllo della qualità e produzione. «I profili più richiesti e che di solito facciamo più fatica a trovare – continua Squeri – sono sia profili tecnici relativi alla produzione o a sistemi informativi qualificati, sia profili relativi a persone con un inglese perfetto per poter entrare nel customer service o comunque dedicati ai servizi per il cliente in generale».

Per superare il mismatch l’azienda ha promosso una serie di iniziative: «Collaboriamo con l’Università Cattolica di Piacenza – aggiunge Squeri –. I nostri migliori nuovi assunti li abbiamo trovati tramite questa preziosa sinergia. Come azienda utilizziamo molto il sistema dello stage e del placement, facendo incontri coi laureandi per prepararli al mondo del lavoro».

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...