ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùComunicazione

A Chiara Beghelli il premio Casato Prime Donne per il podcast “Start”

La giornalista sarà premiata sabato a Montalcino per aver raccontato in modo e attraverso un canale innovativo il territorio. La 22esima edizione organizzata dalla cantina Casato Prime Donne, la prima a guida interamente femminile

di Redazione

L’edizione 2019 del Premio Casato Prime Donne

2' di lettura

Dopo due anni di stop a causa del Covid, torna il Premio Casato Prime Donne, giunto alla sua 22esima edizione. La premiazione avverrà sabato 17 settembre al Teatro Comunale di Montalcino e coinvolgerà anche Il Sole 24 Ore. Il riconoscimento “Io e Montalcino” sarà infatti assegnato a Chiara Beghelli, della redazione Moda, per la puntata del 23 gennaio 2022 della versione Weekend del podcast quotidiano “Start”, nella quale ha illustrato un’iniziativa legata al territorio, giudicato un modo e un canale innovativo per raccontare l’eccellenza di Montalcino.

Il premio “Prima Donna” sarà assegnato alla giornalista Elena Testi, inviata di La7 sul fronte ucraino, e il premio “Consorzio del Brunello” andrà ad Aldo Fiordelli, per i suoi articoli sui vini di Montalcino pubblicati nel “Corriere Fiorentino”.

Loading...

I premiati della 22esima edizione del Premio Casato Prime Donne

Negli anni il Premio Casato Prime Donne, finanziato dalla cantina di Montalcino con lo stesso nome, guidata da Donatella Cinelli Colombini e la prima in Italia ad avere un organico interamente femminile, ha contribuito all'affermazione del nuovo ruolo e del nuovo contributo delle donne alla società e al mondo del lavoro. In passato è stato assegnato a personalità della scienza come la virologa Ilaria Capua o l'astronauta Samantha Cristoforetti, sportive come la calciatrice Sara Gama, esponenti della cultura e paladine dei diritti umani.

Doinatella Cinelli Colombini

La giuria, presieduta da Donatella Cinelli Colombini e composta da Rosy Bindi, Anselma Dell'Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione, è riuscita a anticipare il cambiamento segnalando personaggi femminili che lo rappresentano. Da questa 22esima edizione il Premio si pone inoltre la nuova “mission” di incubatore di talenti locali: l'obiettivo è di stimolare giovani toscani, rafforzando le loro motivazioni, dando opportunità formative e di visibilità affinché il loro successo diventi un esempio positivo per i coetanei: nell'edizione 2022 verranno coinvolti Edoardo Biagi, studente al Master per Comunicazione d'Impresa dell'Università di Siena, quattro classi dell'Istituto Agrario Bettino Ricasoli e del Liceo Linguistico Lambruschini di Montalcino, il giovane orafo fiorentino Riccardo Penco e il giovane pasticcere livornese Lorenzo Cristiani.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti