Economia della montagna

A Cortina tutto pronto per l’inaugurazione della Freccia del Cielo

L’impianto avrà 47 cabine, riduce i tempi d’attesa, offre maggiore comfort ed è realizzato in vista dei Mondiali di sci alpino 2021 e le Olimpiadi invernali

di Enrico Netti


default onloading pic
Col Druscié, MasiWineBar

2' di lettura

Verso i Mondiali di sci alpino 2021 e le Olimpiadi con una nuova cabinovia. Cortina d’Ampezzo si prepara anche così e il prossimo 11 gennaio verrà inaugurata la nuova cabinovia Tofana – Freccia nel Cielo con il viaggio verso la stazione di Col Druscié. Le storiche cabine entrate in servizio nel febbraio 1969 che dal centro della perla ampezzano portano alla prima fermata a quasi 1.800 metri di quota cedono il passo a 47 nuove cabine in grado di trasportare fino a 1.800 persone l’ora alla velocità di 6 metri al secondo. Dalle terrazze del ristorante Col Druscié si ammira la conca ampezzana e le Tofane e, tra le altre cose si possono degustare al Masi wine bar calici di vino con una vista d’alta quota.

L’inaugurazione è promossa dall’ing. Luigivalerio Sant’Andrea, Commissario di Governo per il progetto sportivo Cortina 2021, si terrà alle ore 16 presso la stazione di valle della Freccia nel Cielo e sarà ospitata dall’Ing. Mario Vascellari, Presidente di Tofana 2021 Srl. Domenica 12 gennaio sarà la giornata open day «The future is now» e si avrà la possibilità di salire gratuitamente lungo il primo tronco e sciare sulle rinnovate piste Col Druscié A e B, quest'ultima divenuta più interessante e aatta a tutti.

Il rinnovato impianto Freccia del Cielo, l’unica cabinovia di Cortina d’Ampezzo, permette di diminuire al minimo i tempi di attesa rispondendo ai moderni standard di comfort, qualità e tecnologia e favorendo la sostenibilità in termini di mobilità e accessibilità, grazie anche alla realizzazione della stazione intermedia a Colfiere che accoglierà gli spettatori per la Coppa del Mondo nel 2020 e per i Mondiali di sci alpino nel 2021, oltre che per i giochi Olimpici invernali del 2026. Anche la stazione di partenza è completamente rinnovata. La copertura inclinata con diverse pendenze richiama visivamente al concetto di freccia, mantenendo una continuità ideale con la precedente struttura; ampie vetrate permettono una visuale aperta sulla grande piazza antistante. Un progetto architettonico e impiantistico studiato per essere altamente funzionale e che ben si inserisce nello splendido contesto paesaggistico circostante.

Dove porta la Freccia del Cielo di Cortina d’Ampezzo

Dove porta la Freccia del Cielo di Cortina d’Ampezzo

Photogallery8 foto

Visualizza

Sempre sabato 11 gennaio sarà inoltre l'occasione in cui il Commissario di Governo per la realizzazione del progetto sportivo delle finali di coppa del mondo e dei campionati mondiali di sci alpino, Ing. Luigivalerio Sant'Andrea, consegnerà simbolicamente a tutta la cittadinanza gli interventi strategici attuati, in particolare le piste Druscié A e B e il relativo impianto di innevamento programmato, le piste Olympia e Vertigine e relativi tunnel di collegamento, la nuova pista Lino Lacedelli nel comprensorio delle Cinque Torri, la Finish Area Rumerlo, un nuovo sistema per il distacco controllato di valanghe e interventi di accessibilità

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...