ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùReal Estate

A Francoforte svetta Adler, vende a Kkr immobili per 1 mld euro in Germania

Il titolo dell’indebitato gruppo tedesco di real estate è arrivato a guadagnare anche più di cinque punti. Nell'ultimo anno ha perso oltre il 50% del suo valore

di Giuliana Licini

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Adler svetta alla Borsa di Francoforte, dopo l'accordo con Kkr sulla vendita di un portafoglio di immobili del valore di 1,05 miliardi di euro, che giunge a pochi giorni di distanza di un'analoga operazione con Leg Immobilien. Il titolo dell’indebitato gruppo tedesco di real estate è arrivato a guadagnare anche più di cinque punti, molto meglio del DAX 40. L’intesa con il fondo di investimento Usa prevede la cessione di 14.400 unità residenziali e commerciali situate in città di medie dimensioni della Germania orientale. Il prezzo «corrisponde a una valutazione del portafoglio di 1,05 miliardi e quindi implica un premio rispetto al valore di libro al 30 settembre 2021». Dopo il rimborso di prestiti garantiti, il gruppo prevede di incassare liquidità netta per circa 600 milioni di euro, che utilizzerà per continuare a ridurre il debito e «raggiungere l’obiettivo strategico di un rapporto tra prestiti e valore sotto il 50%».

Adler e Kkr avevano siglato una lettera di intenti alla fine dello scorso ottobre. Il gruppo immobiliare tedesco intende concentrare il suo portafoglio nelle principali città tedesche e in questa strategia rientra anche la cessione di un portafoglio di oltre 15.500 unità conclusa la settimana scorsa con Leg Immobilien, per circa 800 milioni di euro. Adler, che ha sede in Lussemburgo, lo scorso anno è stata definita da alcuni operatori la ‘Evergrande europea’ per il peso del suo debito, pari a 8 miliardi di euro. In ottobre il titolo era crollato, arrivando a perdere il 30%, dopo una nota al vetriolo da parte di Viceroy Research, una società americana che realizza inchieste indipendenti sulle grandi imprese. «Il gruppo Adler è un focolaio di truffe, inganni e false dichiarazioni finanziarie mirate a nascondere la sua reale situazione finanziaria, che è pessima», aveva dichiarato la Viceroy. «Accuse manifestamente errate», aveva reagito la società, che è legata al discusso finanziere austriaco di origine turca Cevdet Caner. Nell'ultimo anno il titolo ha perso oltre il 50% del suo valore.

Loading...

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti