PARCHI D’INTRATTENIMENTO

A Gardaland tutto è pronto per la riapertura

Cancelli aperti appena le autorità lo consentiranno. Investiti 20 milioni per la realizzazione del Legoland Water Park Gardaland che verrà inaugurato a metà maggio

di Enrico Netti

3' di lettura

«Gardaland è pronto ad aprire in sicurezza i cancelli a fine aprile per una nuova fantastica stagione ricca di divertimento ed eccezionali novità - dice Aldo Maria Vigevani, amministratore delegato di Gardaland -. Ovviamente, siamo consapevoli dell’attuale situazione ma confidiamo nelle misure che il Governo ha varato e nelle indicazioni che verranno date nel prossimo Dpcm per le attività nella primavera inoltrata».

La ripartenza della stagione di Gardaland è fondamentale anche per la tutela dell’occupazione dei 230 dipendenti fissi, attualmente sotto la copertura del Fondo integrazione salariale, e degli oltre mille lavoratori stagionali - che il Parco coinvolge in una stagione regolare e completa - oltre che per il rilancio dell’economia del territorio grazie alle aziende dell’indotto. Il parco divertimenti sul lago di Garda guarda al futuro con ottimismo e si prepara ad inaugurare a metà maggio Legoland Water Park Gardaland, primo parco acquatico Legoland d’Europa e il primo al mondo costruito in un parco divertimenti non a marchio Legoland, per il quale sono stati investiti 20 milioni di euro.

Loading...

«Siamo certi che l’apertura di Legoland Water Park Gardaland, vista l’importanza internazionale del brand Lego contribuirà a rafforzare la nostra posizione come primaria destinazione del divertimento, in particolare per famiglie», continua Vigevani. Nel cantiere si sta ultimando il portale d’ingresso, che permetterà di accedere ad un fantastico mondo di mattoncini Lego e si sta preparando il riempimento delle vasche mentre già spiccano gli immensi scivoli colorati tutto intorno.

Le novità coinvolgono anche molte delle aree più iconiche del parco: «Gardaland non si è mai fermata e ha approfittato del periodo di chiusura forzata anche per svolgere un’intensa attività di manutenzione straordinaria per migliorare l’esperienza di diverse attrazioni - continua l’ad -. Nuovi binari hanno sostituito le rotaie originarie di Shaman, così da migliorare l’esperienza sulle prime montagne russe del parco, realizzate nel lontano 1984. Nonostante il percorso non abbia subito variazioni, le migliorie consentiranno un volo più fluido, scorrevole e immersivo. Inoltre, le colonne di sostegno dell’attrazione sono state tematizzate per rendere l’esperienza ancora più spettacolare. Non sono mancati lavori di restauro e abbellimento – rigorosamente a mano con lavori artigianali - delle scenografie di due apprezzatissime attrazioni per bambini, DoremiFarm e FunnyExpress. E per aumentare il comfort degli amanti delle attrazioni adrenaliniche c’è Blue Tornado e migliorare la loro esperienza di “volo” - è stata resa più comoda la seduta grazie ad una speciale imbottitura dei paraorecchie e dei sedili. Infine, la gettonatissima attrazione Volaplano è pronta a ripresentarsi agli ospiti in una nuova veste: gli aeroplanini tornano infatti a “volare” sul Fantasy Kingdom e, in tema con la grande novità 2021, la struttura che sovrasta la partenza degli aeroplani verrà ridipinta con i colori che richiamano proprio il mondo Lego.

In attesa del via libera all’esecuzione anche degli show indoor, quest’anno debutterà Wonder Woman – The 4D Experience, uno speciale adattamento della potente storia cinematografica ad alta tensione, esaltata da straordinari effetti speciali e dall’uso degli speciali occhialini, che catapulterà gli spettatori nell’avventuroso mondo dell’amazzone più famosa del cinema – Gardaland prepara anche tanti spettacoli outdoor come «44 Gatti rock show» che tornerà a divertire i bambini dopo il grande successo dello scorso anno.

Massima attenzione alla sicurezza. Il protocollo anti Covid sviluppato lo scorso anno - per il quale era stato stanziato un milione di euro - ha funzionato e continuerà ad essere applicato anche nel 2021 con l’aggiunta di ulteriori miglioramenti. «La limitazione degli ingressi giornalieri e la prenotazione obbligatoria della data di accesso al parco - sottolinea Vigevani - unitamente a tutte le altre misure adottate per garantire distanziamento e sanificazione, hanno funzionato, tanto che non è stato registrato nessun contagio tra gli ospiti. Quest’anno aggiungeremo ulteriori facilitazioni per l’accesso alle attrazioni e il miglioramento dell’app Qoda per la gestione delle code».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti