riconoscimenti

A Giorgio Armani il Premio Parete 2020

La motivazione: «Per la sua personalità straordinaria che ha fissato un'inconfondibile impronta su un'epoca e che, ancora oggi, lo rende l'icona italiana per eccellenza nel mondo»

di Marika Gervasio

Credit SGP

2' di lettura

«Per la sua personalità straordinaria che ha fissato un'inconfondibile impronta su un'epoca e che, ancora oggi, lo rende l'icona italiana per eccellenza nel mondo». È questa la motivazione del Premio Parete 2020 a Giorgio Armani assegnato allo stilista durante una cerimonia in diretta streaming dall'Università Bocconi di Milano.

In questa edizione, il riconoscimento dedicato alla memoria del finanziere abruzzese Ermando Parete, superstite del campo di sterminio nazista di Dachau, è stato assegnato allo stilista e imprenditore Giorgio Armani dopo quelli a Vittorio Colao e Giovanni Tamburi, premiati rispettivamente nel 2018 e nel 2019, sempre in Bocconi.

Loading...

«Ermando Parete rappresenta il coraggio e la Memoria, qualità fondamentali, soprattutto oggi, che si tende a dimenticare e a voltare spesso lo sguardo altrove di fronte ai problemi e alle ingiustizie - ha commentato lo stilista intervenuto durante l'evento con un contributo audio -. Ma sappiamo bene che senza memoria non può esserci futuro e nemmeno innovazione. Senza ricordo di quello che è stato non si può costruire nulla, perché ci vogliono le fondamenta o tutto crolla».

Armani si è poi soffermato su ciò che questa pandemia ci ha lasciato, offrendo uno spunto di riflessione su una società che è diventata sempre più individualista e che pensa più alla quantità, piuttosto che alla qualità. Una riflessione rivolta in particolare a chi i cambiamenti li vivrà in prima persona nei prossimi anni: e cioè i giovani. «Proviamo a chiederci che cosa sia necessario avere, cosa vogliamo davvero essere, per lasciare alle future generazioni un mondo più vivibile - ha aggiunto -. È un compito che ci rimette in gioco, che va nutrito di memoria e di azione. Ora che tutto è virtuale, abbiamo il dovere di coltivare il sentire: quel sentimento collettivo che ci avvicina e unisce, e che ci rende degni di questo dono unico che abbiamo ricevuto, la vita».

Piacentino di nascita, milanese di adozione, “Re Giorgio” ha conquistato il mondo creando un'identità unica, simbolo dell'eleganza italiana all'estero. Giorgio Armani è fondatore dell'azienda che porta il suo nome che opera in vari settori, dalla cosmetica alla moda fino a mobili e complementi d'arredo e ristorazione e hotellerie.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti