ACQUISIZIONI

A Italmobiliare della famiglia Pesenti il controllo di Officina Profumo Santa Maria Novella

Il primo passaggio di quote (20%) risale a gennaio, l’ulteriore investimento di 120 milioni fa salire la società all’80% del capitale della storica azienda fiorentina di cosmetica naturale

di Silvia Pieraccini

default onloading pic

2' di lettura

E’ una delle più importanti operazioni italiane nel mondo della cosmetica e delle fragranze, non solo per il valore ma anche per i soggetti convolti. La società d’investimenti Italmobiliare ha acquisito il controllo della storica azienda fiorentina Officina Profumo Santa Maria Novella , specializzata in prodotti per la cura del corpo, la profumazione degli ambienti, antiche preparazioni e liquori, salendo dal 20 all’80% del capitale a seguito dell’esercizio della prevista opzione (nella foto in alto, uno dei locali di vendita della sede di Firenze).

Operazione «per gradi»
L’investimento della società della famiglia Pesenti è di 120 milioni di euro, dopo i 40 milioni già investiti nel gennaio scorso per acquisire il 20% .Il valore dell’operazione si lega alla redditività dell’azienda fiorentina guidata da Eugenio Alphandery che nel 2019, su base consolidata pro forma, ha raggiunto un fatturato di 31,5 milioni con un margine operativo lordo (ebitda) di oltre 12 milioni – vicino dunque al 40% – e una posizione di cassa netta di 19 milioni.Il closing è previsto entro metà settembre.

Loading...

Gli scenari per il futuro
Italmobiliare ha la possibilità di incrementare ancora la partecipazione nel tempo. L’acquisizione ha l’obiettivo, spiega una nota, di «contribuire al significativo percorso di crescita di Officina Profumo farmaceutica Santa Maria Novella nel medio-lungo termine, avvalendosi di una continuità gestionale e di governance che è stata alla base del successo della società».

Ottocento anni di storia
Si tratta di una delle più antiche officine farmaceutiche al mondo, fondata dai frati domenicani nel 1221 e aperta al pubblico dal 1612 per la preparazione e vendita di rimedi medici naturali e profumi. La produzione è tutta made in Florence; i dipendenti sono più di 100 tra stabilimento e negozi. Lo sviluppo degli ultimi anni ha guardato all’estero: il 61% delle vendite è nell’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa), il 18% in Usa e il 21% nei Paesi asiatici, soprattutto Corea del sud e Giappone. Oggi il marchio è sinonimo di benessere, qualità e anche glamour.

L’attrattività del settore
L’operazione conferma l’interesse degli investitori finanziari per il settore del beauty e delle fragranze. Solo in Toscana nell’ottobre scorso il fondo d’investimento Nuo Capital, private equity di Hong Kong, ha acquisito il 30% della storica azienda di cosmetica Ludovico Martelli , che possiede i marchi Proraso (prodotti per la barba) e Marvis (dentifricio aromatizzato), mentre nel 2017 il fondo BlueGem aveva comprato il 70% della fiorentina Dr Vranjes (fragranze d’ambiente e cosmetica).

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti