tlc

A Londra affonda Bt , pesano pratiche scorrette su conti Italia

di Alessandra Capozzi

1' di lettura

Le irregolarità contabili e le pratiche scorrette della business unit italiana di British Telecom (BT), più gravi del previsto, affondano i titoli del gruppo inglese di tlc alla Borsa di Londra che scivolano di oltre il 18,5% a 311,56 sterline. Bt ha ammesso oggi in una nota che l'indagine interna su pratiche scorrette nella bussiness unit in Italia ha rivelato errori contabili storici piu' gravi del previsto e richiede, quindi, una svalutazione maggiore, quasi triplicata dagli iniziali 145 a 530 milioni di sterline. E che si traduce inevitabilmente in un impatto sui conti del gruppo. La società inglese ricorda di aver annunciato ad ottobre una svalutazione delle voci del bilancio da 145 milioni di sterline ma l'indagine ha rivelato «comportamenti inadeguati», «pratiche contabili scorrette e una complessa serie di transazioni improprie» di portata ben maggiore che «hanno portato alla sovrastima degli utili nel business italiano nel corso di un certo numero di anni». L'adeguamento si rifletterà sul bilancio del Gruppo Bt «con una riduzione per il 2016/17 del fatturato rettificato di circa 200 milioni di sterline e dell'ebitda rettificato di circa 175 milioni ed un impatto simile per il 2017/18». Il gruppo, attraverso il ceo Gavin Patterson, stigmatizza l'operato dell'unità italiana assicurando il massimo impegno e annunciando che sono stati sospesi una serie di senior manager e che e' stato nominato un nuovo amministratore delegato di Bt Italia, che assumerà l'incarico il 1 febbraio.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti