L’opposizione chiede il voto nel 2020

Mattarella e il discorso di fine anno: le reazioni da Conte al Centrodestra

I partiti colgono con unanime entusiasmo il messaggio di speranza e fiducia lanciato dal capo dello Stato. Il Centrodestra: si voti

di Mariolina Sesto

Il messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

I partiti colgono con unanime entusiasmo il messaggio di speranza e fiducia lanciato dal capo dello Stato. Il Centrodestra: si voti


3' di lettura

I partiti colgono con unanime entusiasmo il messaggio di speranza e fiducia lanciato da Sergio Mattarella nel suo discorso di fine 2019. Da destra a sinistra il plauso al capo dello Stato è indiscusso. Anche se dal centrodestra l’augurio pressante per il 2020 è che si torni a votare.

I presidenti delle Camere
«Lavorare insieme, anche attraverso un confronto leale e vivace che è indispensabile in una democrazia, è la chiave per costruire futuro, puntando all’interesse di tutti, e per non farsi trovare impreparati nel
fronteggiare le sfide che verranno»scrive in un post su facebookil presidente della Camera Roberto Fico. E la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, prendendo in prestito uno dei concetti sottolineati da Mattrealla, invita a ripartire «dall’Italia delle eccellenze»

La maggioranza
«Nel suo discorso, il Presidente Mattarella ha tracciato la rotta per lavorare tutti insieme per consegnare un Paese migliore ai nostri figli. È un compito impegnativo, ma è un compito alla nostra portata» prende la palla al balzo il premier Giuseppe Conte. «Un discorso pieno di speranza e fiducia per il futuro del nostro Paese. Il Presidente Mattarella ci ha ricordato che si entra negli anni Venti di questo secolo e, senza nasconderci i problemi, dobbiamo scommettere sull’Italia che ha forza, spirito, passione, fiducia e cultura per ripartire. Lo dobbiamo in primo luogo alle nuove generazioni che si aspettano lavoro e futuro. Grazie Presidente. Faremo la nostra parte con tutta la passione possibile» promette il il segretario dem Nicola Zingaretti. Tra i primi a commentare le parole del capo dello Stato. «Onoreremo civismo e responsabilità» rilancia anche il ministro Dario Franceschini. «Orgoglio italiano, cultura della responsabilità, impegno sociale e ambientale, speranza nel futuro. Grazie #PresidenteMattarella» twitta il commissario europeo agli Affari economici Paolo Gentiloni.

I preparativi del discorso di fine anno del Presidente della Repubblica

Italia Viva, con i coordinatori nazionali Ettore Rosato e Teresa Bellanova, esprime grande apprezzamento per le parole del Capo dello Stato: «Del discorso di fine anno del presidente Mattarella viene apprezzato in particolar modo il monito sulla crescita e il richiamo alle nuove famiglie e ai giovani, cui devono essere date responsabilità e fiducia».

Grande sintonia con le parole di Mattarella anche nel Movimento Cinque stelle. «La sua guida ferma e saggia è garanzia per il Paese, per le istituzioni, per noi tutti. Dobbiamo essere grati all’uomo, e non solo all’Istituzione, per come interpreta il suo alto ruolo» commenta la viceministra dell’Economia Laura Castelli. «Sviluppare il senso civico e una cultura della responsabilità, dare fiducia ai giovani e alle famiglie, tutelare il lavoro e agire per la difesa dell’ambiente. Ancora una volta il Presidente #Mattarella ha dato testimonianza della sua saggia lungimiranza. Buon 2020 Presidente!» scrive su twitter il ministro M5S per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà. E persino il dimissionario Lorenzo Fioramonti rilancia il passaggio del discorso sull’università, ringraziando Mattarella.

Il centrodestra
Anche l’opposizione condivide il messaggio di auguri al Paese del presidente della Repubblica. Pur augurandosi un nuovo governo nel 2020, la leader di Fdi Giorgia Meloni, fa sue le parole di Mattarella: «Un forte richiamo all’identità italiana, centralità della famiglia, crescita dell’Italia da nord a sud, orgoglio per i tanti esempi positivi che ci vengono dai nostri concittadini. Dal Presidente Mattarella un discorso di alto profilo con obiettivi ambiziosi che purtroppo si scontrano con la mediocre quotidianità di un governo incapace di dare risposte positive. Ci auguriamo che il 2020 ci restituisca un governo scelto dal popolo, coeso e credibile, capace di riaccendere la speranza in tutti gli italiani». Dal leader di Fi Silvio Berlusconi arriva l’invito a tutta la politica a cogliere appieno il messaggio di Mattrealla: «Un discorso augurale, quello del Presidente della Repubblica, capace di cogliere gli elementi di positività nella realtà del nostro Paese e le ragioni per stare uniti al di là delle contrapposizioni politiche e per guardare con ottimismo, nonostante tutto, al domani. È quanto dovrebbe saper fare la politica, in Italia troppo spesso avvelenata dallo scontro fra fazioni e dal linguaggio dell’odio e del disfattismo».

Tace il leader della Lega Matteo Salvini che, senza commentare le parole del capo dello Stato, manda il suo personale augurio agli italiani: «Farò tutto quello che è umanamente possibile, con l’aiuto di Dio e del Cuore Immacolato di Maria, per restituire agli Italiani lavoro, serenità e sicurezza, alle famiglie speranza e futuro, ai giovani certezze e diritti, nel nome del valore supremo della Libertà, oggi troppo spesso negata. Appena gli incapaci al governo toglieranno il disturbo e gli Italiani potranno tornare a votare, noi siamo pronti a prendere per mano il Paese». «Litigiosi, viscidi, incompetenti, stanno insieme per tirare a campare, salta un ministro e se ne inventano due - continua il segretario della Lega in diretta su Fb - la maggioranza ha la protezione degli ultimi poteri forti
rimasti: l’Italia è ostaggio di una minoranza».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...