ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùResidenziale

Milano: sulla M4 tra Linate e Dateo, le case valgono dal 7 al 12% in più

Secondo Scenari Immobiliari, le maggiori rivalutazioni si rilevano nei tratti più periferici

di Laura Cavestri

Real estate: qual è la fotografia dell’Italia?

2' di lettura

Sabato 26 novembre apre la prima tratta della metropolitana tra Linate e Dateo,la cosiddetta linea blu: 6 fermate in soli 9 minuti. Ma quanto si sono rivalutate, negli anni e soprattutto, quanto cresceranno i valori delle singole abitazioni a seguito dell’inaugurazione della prima tratta e nel corso del primo semestre 2023? Secondo un’analisi di Scenari Immobiliari, da oggi ai prossimi mesi, tra il 7,5% e il 12,5 per cento.
Il tracciato della M4 attraversa vie,quartieri e ambiti urbani eterogenei tra loro, che, indipendentemente dalla metro, sono stati anche oggetti di altri interventi di recupero e rifunzionalizzazione (via Mecenate, via Savona, via Gonin, ma anche via Lorenteggio, la stazione ferroviaria di Forlanini e l’area del Policlinico e di SantAmbrogio).

Le zone più periferiche attraversate dalla nuova linea, probabilmente in funzione del fatto che erano più marginali,rispetto al settore urbano semicentrale, restituiscono, rispetto al valore rilevato nel 2011 (pari a 3.450 euro/mq) una crescita di quasi il 29%, raggiungendo i 4.450 euro/mq, in relazione al miglioramento dell'accessibilità garantito dal nuovo tracciato della M4 con la fermata di viale Argonne. Nell’area di Mecenate, nel corso del periodo di riferimento (2011 – 1° semestre 2022),i valori sono cresciuto dai 3.100 euro/mq ai 3.500 euro/mq (più 13% circa). Nell’area di Forlanini, invece, si rileva una leggera contrazione (dai 3.450 euro/mq ai 3.250 euro/mq, pari a - 6% circa) . Che si spiega anche con il fatto che la zona, molto legata alle infrastrutture aeroportuali, mantiene una bassa densità abitativa.

Loading...

«L’analisi dell'andamento dei valori delle microzone, direttamente e indirettamente interessati dal tracciato della futura linea metropolitana M4 – spiegano da Scenari Immobiliari – ha permesso di delineare una positiva correlazione tra previsione infrastrutturale e crescita del mercato immobiliare, soprattutto in corrispondenza degli ambiti urbani semicentrali e periferici, con un’ulteriore crescita prevista tra novembre 2022 sino a tutto il 2024».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati