ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEventi dal vivo

A Milano torna l’Artigiano in Fiera e punta al milione di visitatori

Presentata l’edizione in programma dal 4 al 12 dicembre. Grazie a Green Pass e prenotazione degli ingressi, si pensa di raggiungere i risultati del 2019

di Giovanna Mancini

2' di lettura

«Quello che percepiamo è una gran voglia di tornare in fiera. Ci saranno tutti i nostri espositori storici dall’Italia e dall’Europa, ma anche tanti dal resto del mondo, con l’eccezione di quei Paesi da cui arrivare in Italia è ancora difficile, come Cina, India e Sud-Est asiatico, anche se siamo al lavoro con le istituzioni per fare il possibile». Antonio Intiglietta, presidente di GeFi, la società che organizza l’Artigiano in Fiera di Milano è finalmente ottimista. «Finalmente», come recita lo slogan scelto per la prossima edizione di una delle manifestazioni più popolari e visitate della città, in programma dal 4 al 12 dicembre prossimi negli spazi di Fiera Milano, a Rho.

«Gli artigiani, e non solo italiani, si ripresentano al pubblico dopo un anno e mezzo difficilissimo e c’è grande interesse per vedere le innovazioni e le idee che hanno creato in questo tempo», aggiunge Intiglietta, che ricorda l’importanza di queste piccole e piccolissime imprese (con un fatturato tra i 100mila e i 3-4 milioni di euro e un massimo di 10 dipendenti) per il tessuto imprenditoriale italiano ed europeo. «Lo vediamo dalle reazioni sui social e dalle adesioni: pensiamo di poter replicare, in termini di visitatori, i numeri del 2019, quando avevamo raggiunto il milione di ingressi».

Loading...

Per questo l’orario di ingresso ai padiglioni è stato allungato fino alle 23 e per entrare sarà obbligatorio prenotarsi (a partire dall’11 ottobre) sul sito della fiera, in modo da organizzare i flussi e garantire il massimo della partecipazione nel rispetto delle norme anti-Covid, con possesso di Green Pass.

Sul fronte espositori, non sarà possibile replicare le 3mila aziende presenti due anni fa, ma gli obiettivi sono comunque ambiziosi: «Stiamo lavorando con il Ministero della Salute per assicurare la massima partecipazione da Paesi come l’India o lo Sri Lanka, nel rispetto della sicurezza», precisa Intiglietta.

«Facciamo una fiera come tutti gli anni e siamo convinti, anche dalle reazioni che stiamo ricevedno, che la gente aspetta questo appuntamento ed è felice di poter tornare a partecipare all’Artigiano in Fiera dal vivo», aggiunge. In fiera, micro e piccole aziende da tutto il mondo e di tutti i settori produttivi, che ben rappresentano nel loro modo di lavorare la direzione che tutta l’industria sta prendendo per uscire dalla crisi, investendo da sempre su temi come la sostenibilità e l’innovazione.

Riproduzione riservata ©

  • Giovanna ManciniRedattore ordinario

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: Italiano, inglese, tedesco

    Argomenti: Industria del design e arredo, made in Italy, cronaca di Milano, consumi, industria del commercio, e-commerce

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti